Chavin de Huantar

Chavin de Huantar, ubicato a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos, in una splendida vallata a 3177 metri di altezza, fu un grande e importante centro cerimoniale risalente all’800 a.C.

La civiltà di Chavin si sviluppò a partire dal 1500 a.C. ed ancora oggi è fonte di attenti studi e accesi dibattiti tra gli archeologi che hanno trovato relazioni tra le ceramiche Chavin con alcuni reperti del sito di Valdivia in Cile e alcuni addirittura con le anfore della cultura giapponese Jomon.

Il sito archeologico di Chavin è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1985 in quanto eccezionale esempio di creazioni architettoniche, tecnologiche e simboliche di una delle prime e più importanti società precolombiane delle Ande peruviane. L’incontro con le rovine è da mozzafiato, con una serie di terrazze e piazze, con un complesso sistema di gallerie interne e decorato con figure antropomorfe, zoomorfe ed elementi iconografici di straordinaria bellezza.

Commenta

Articoli che potrebbero piacerti
Alpamayo

Il Parco Nazionale dello Huascarán è stato dichiarato Patrimonio naturale dell’Umanità dall’UNESCO nel 1985 per l’eccezionale bellezza delle montagne, dei ghiacciai, delle lagune di origine glaciale e per la straordinaria ricchezza della flora e fauna andina.

Vino cileno

La storia del vino cileno risale al XVI secolo, durante la conquista spagnola, quando nel 1554 Francisco de Aguirre piantò le viti a Copiapó e Diego García de Cáceres creò i primi vigneti a Santiago.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su