https://www.tour2000.it?p=22271
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio spettacolare alla scoperta dei più importanti siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il Perù raccoglie ben 12 di questi siti considerando sia quelli di interesse “culturale” che quelli naturalistici

 

Caratteristiche del Viaggio:

  • Conoscere Caral il centro cerimoniale antico di 5.000 anni
  • Visitare la Cordillera Blanca e l’antico sito archeologico di Chavin de Huantar
  • Visita dei siti di Sechin, El Brujo e Chan Chan, antica capitale del leggendario Regno Chimu
  • Apprezzare le meraviglie della Tomba del Signore di Sipan nel museo Tumbas Reales di Chiclayo
  • Conoscere i Patrimoni di Arequipa, Cusco e la straordinaria città perduta di Machu Picchu

giorno 1

ITALIA – LIMA

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Lima. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 2

LIMA

| Prima colazione |

Visita del centro storico della città (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1988. La visita inizia dalla Plaza de Armas (la piazza principale), testimone non solo della fondazione da parte degli Spagnoli, da Francisco Pizarro nel 1535, ma anche dei movimenti di indipendenza del Perù. Visita alla Cattedrale, costruita dagli Spagnoli in stile barocco nel XVII secolo, al Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e alla Chiesa di San Francisco. Successivamente si visiterà il quartiere moderno di Miraflores, centro amministrativo e finanziario di Lima. Pomeriggio libero. Pernottamento.

LIMA Lima è una delle più importanti capitali del Sudamerica, città affascinante, con un mix di architettura coloniale e di moderna architettura. Fondata nel 1535 da Francisco Pizarro, il conquistatore spagnolo, venne dapprima chiamata “la Città dei Re” in quanto si narra che il luogo della sua fondazione sia stato deciso il 6 gennaio, il giorno dell’arrivo dei Re Magi, da cui il nome “Ciudad de Los Reyes” (i Re Magi in spagnolo). Il nome attuale deriva dal Quechua, l’antica lingua parlata dagli Incas. Il centro storico di Lima è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988 per la sua bellezza e originalità con i famosi balconi, le stradine acciottolate, le grandi piazze ed i bellissimi edifici coloniali. Degni di nota sono la Plaza de Armas, la piazza principale, testimone della fondazione e dei movimenti di indipendenza del Perù, la Cattedrale in stile barocco risalente al XVII secolo, il Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e la Chiesa di San Francisco. A contrasto con la zona antica è il quartiere di Miraflores moderno e avveniristico con i grandi alberghi di lusso e il Larcomar, il lungomare di Lima dove si trovano ristoranti famosi e negozi per lo shopping.

giorno 3

LIMA – CARAL - HUARAZ

| Prima colazione |

Partenza per Huaraz (trasferimento privato solo autista), nel nord del Perù, percorrendo una strada spettacolare tra bellissimi altopiani fino al passo di Conococha (4100 m), per discendere nel Callejon de Huaylas, una meravigliosa vallata intagliata tra la Cordillera Blanca e Negra. Sosta per la visita (servizio collettivo e guida parlante spagnolo) del sito archeologico di Caral che risale al 3.000 a.C., un centro cerimoniale tra i più antichi del continente, contemporaneo alle più importanti civiltà della Mesopotamia. (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 2009). Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza Lima – Caral - Huaraz: 422 Km (7 ore ½)

HUARAZ (altitudine: 3090 m.slm)
Huaraz è il capoluogo della regione di Ancash e si trova sull'altopiano Callejón de Huaylas ai piedi della Cordillera Blanca, a poca distanza dallo Huascarán che con i 6768 m è la montagna più alta del Perù. E’ una destinazione molto importante per praticare gli sport di avventura e trekking in montagna e molto frequentata dagli andinisti e dagli amanti della Natura. Fu danneggiata a seguito del terremoto di Ancash del 31 maggio 1970 che rase al suolo diverse città del Callejón de Huaylas provocando circa 60.000 vittime ma venne ricostruita e ricominciò le attività.

LA CITTA' SACRA DI CARAL La città sacra di Caral è uno dei luoghi archeologici più affascinanti e nascosti del Perù. Ubicato a Nord di Lima tra la capitale e Huaraz, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2009. Il sito, a seguito di datazione effettuata col carbonio 14 su dei tessuti ritrovati negli scavi, risale al 3.000 a.C., contemporaneo quindi alle più antiche ed importanti civiltà della Mesopotamia. La zona archeologica è molto vasta, ancora in fase di studio da parte degli archeologi e comprende imponenti edifici piramidali, altari cerimoniali ed una piazza circolare probabilmente utilizzata per cerimonie e celebrazioni. Ancora oggi passeggiare tra le antiche rovine è un’esperienza unica, intrisa di magia, spiritualità e mistero.

giorno 4

CHAVIN DE HUANTAR

| Prima colazione |
Intera giornata di escursione a Chavin de Huantar (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1985), a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos, in una splendida vallata a 3177 metri di altezza, un grande sito cerimoniale risalente al 1800 a.C. Julio C. Tello, il padre dell'archeologia peruviana, arrivò a Chavín de Huántar nel 1919, si rese conto della sua importanza e lo considerò il più antico, centro e origine di tutta la cultura peruviana. Rientro a Huaraz. Pernottamento.

CHAVIN DE HUANTAR (altitudine: 3177 m.slm)
Chavin de Huantar, considerata la culla delle civiltà andine, si trova a 116 Km da Huaraz, nel Callejón de Conchucos, in una splendida vallata, fra il fiume Puckha e Wacheksa. La parola Chavin, deriva dal vocabolo “chaupin”, che significa “parte centrale”, alludendo al tempio che si trova nel mezzo del complesso. La storia di questa civiltà, in base alla datazione col radio-carbonio risale al 1.800 a.C. raggiungendo il massimo splendore intorno al 800 a.C. data corrispondente al periodo formativo. Le rovine sono parte di costruzioni effettuate in epoche diverse tra le quali la più antica, il Tempio Temprano, ha una forma piramidale basata su delle piattaforme. Di fronte si trova la piazza circolare di 21 metri di diametro, con le pareti in pietra scolpita e abbellite da figure stilizzate che rappresentano elementi zoomorfi. Il Castello è formato da 4 sezioni, con le pareti composte da grandi blocchi di pietra in forma di parallelepipedo dove si trovano incastrate delle teste trofeo in pietra, che nei secoli seguenti si trasformeranno in elementi architettonici, molto diffusi nel Perú pre-Incaico. Ad oriente si può ammirare il Portico delle Falconidi, attraverso il quale si entra nel tempio e al centro della galleria inferiore si trova un grande idolo di pietra di 4.53 metri di altezza,a forma di punta di lancia, chiamato “Lanzón”. La sua rappresentazione mitologica é stata definita el Dios Sonriente (Il Dio Sorridente), avendo le labbra atteggiate a sorriso. Oltre a questa opera mitologica, esistevano a Chavin, altre due sculture importanti la Estela Raimondi e l’Obelisco Tello ora conservate nel Museo Nacional de Arqueología, Antropología e Historia del Perú a Lima.

giorno 5

HUASCARAN – LLANGANUCO

| Prima colazione |

Intera giornata di escursione al Parco Nazionale dello Huascarán (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1985) che si estende su una superficie di 340.000 ettari dove si trovano numerosi ghiacciai e le cime più alte del Perù, come lo Huascarán (6768 mslm) grandioso e immenso e l'Alpamayo (5947 mslm) dalla perfetta forma triangolare, mitica montagna per ogni scalatore. Dopo la visita del tipico paese di Yungay, proseguimento per la laguna di Llanganuco, spettacolare specchio d'acqua color turchese racchiuso fra i ghiacciai del Huascarán e del Huandoy. Rientro a Huaraz. Pernottamento.

PARCO NAZIONALE DELLO HUASCARAN Il Parco nazionale dello Huascarán è stato dichiarato Patrimonio naturale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1985 per l’eccezionale bellezza delle montagne, dei ghiacciai, delle lagune di origine glaciale e per la straordinaria ricchezza della flora e fauna andina. Il Parco si estende su una superficie di 340.000 ettari dove si trovano numerosi ghiacciai e le cime più alte del Perù, come lo Huascarán (6768 mslm) grandioso e immenso e l'Alpamayo (5947 mslm) dalla perfetta forma triangolare, mitica montagna per ogni scalatore. Nella vallata ai piedi delle montagne si trovano tipici villaggi come Yungay e Caraz e le Lagune Llanganuco (Chinancocha e Orconcocha), ubicate alle pendici dello Huascarán, caratteristiche per il loro colore turchese e i boschi di queñual (un albero tipico della zona) che formano uno scenario unico.

LAGUNA DI LLANGANUCO Il lago Llanganuco è uno spettacolare specchio d’acqua color turchese, adagiato nella valle tra i monti Huascaran e del Huandoy – le vette più alte del Perù – dai cui ghiacci eterni scendono le gelide acque che alimentano questo lago d’altura.

giorno 6

HUARAZ - SECHIN - TRUJILLO

| Prima colazione |

Partenza da Huaraz (solo autista parlante spagnolo) in direzione nord discendendo le valli andine settentrionali con sosta lungo il percorso per la visita di Sechin (servizio collettivo e guida in spagnolo), uno dei centri cerimoniali più antichi e straordinari del Perù. Scoperto dall'archeologo Julio César Tello nel 1937 e anche se la datazione è ancora oggetto di studi si ritiene che fosse la capitale della Cultura Sechín datata tra il periodo tardo arcaico (4000-2000 a.C.) e l'inizio del primo periodo formativo (2000 a.C.-200 d.C.). Arrivo a Trujillo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza Huaraz – Sechin - Trujillo: 340 Km (6 ore ½)

giorno 7

TRUJILLO

| Prima colazione |

In mattinata visita della città di Trujillo, con la Piazza Maggiore, la Cattedrale, le residenze storiche, la piazzetta El Recreo, le mura e le piramidi del Sole e della Luna. Nel pomeriggio, visita delle rovine archeologiche di Chan Chan (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1986), l'antica capitale del leggendario regno Chimù. Il complesso archeologico è la città di fango più grande del mondo: comprende palazzi, giardini, cimiteri e piattaforme usate per le cerimonie religiose, il tutto circondato da pareti che, in alcuni casi, superano i tredici metri di altezza. Pernottamento.

TRUJILLO Trujillo è una città della costa nord del Perù, nella provincia di Trujillo, capoluogo della regione di La Libertad che si trova ad un'altitudine di 34 metri, sulla riva destra del fiume Moche nell'omonima valle. Fu fondata il 6 dicembre del 1534 dallo spagnolo Diego de Almagro con il nome "Trujillo della Nuova Castiglia", diventando un'importante città del vicereame del Perù.
La sua area metropolitana si estende su una superficie di 110 ettari e comprende importanti siti archeologici pre-colombiani come Chan Chan, la più grande città di adobe nel mondo antico, patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1986, i Templi del Sole e la Luna e la Huaca del Sol la più grande piramide di adobe in Perù. Il centro storico della città è ricco di monumenti storici risalenti al periodo coloniale, antichi palazzi e grandi piazze. E’ luogo di importanti eventi culturali e feste di prestigio nazionale e internazionale e per il suo clima mite durante tutto l'anno, è conosciuta come la "città dell'eterna primavera".

giorno 8

TRUJILLO – CHICLAYO

| Prima colazione |

Partenza via terra per Chiclayo (solo autista parlante italiano). All'arrivo si visiteranno Huaca Rajada, le Piramidi di Tucumé con Huaca Las Balsas e il Museo Tumbas Reales che raccoglie i resti della Tomba del Signore di Sipan, uno dei ritrovamenti più importanti del Perù, venuti alla luce grazie al lavoro degli archeologi peruviani che, per la prima volta, si sono ritrovati dinanzi ad una tomba non profanata che mostrava i riti della sepoltura della cultura Moche. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza Trujillo - Chiclayo: 205 Km (3 ore ½)

CHICLAYO Chiclayo è una città nel nord-ovest del Perù, capoluogo dell'omonima provincia e del dipartimento di Lambayeque. Fondata nel 1720 dagli spagnoli con il nome di "Santa María de los Valles de Chiclayo", attualmente è una delle aree urbane più importanti del Perù, la quinta città del paese, dopo Lima, Arequipa, Callao e Trujillo. Chiclayo è al centro di un'area di grande interesse archeologico per l'entità e l'importanza di ritrovamenti riguardanti la civiltà Moche (I-VII secolo d.C.) ed in particolare per la ricchissima tomba ritrovata ancora intatta con i resti del leggendario Signore di Sipán che si può vedere nel museo Tumbas Reales.

giorno 9

CHICLAYO – LIMA

| Prima colazione |

Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo per Lima. Arrivo. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita del Museo Larco, la più importante collezione privata di ceramiche pre-ispaniche della nazione, tra cui spicca la collezione di ceramiche erotiche appartenute alla cultura Moche e ad altre culture pre-incaiche che si svilupparono nel Paese. Il museo ospita circa 50.000 pezzi, tra cui anche numerose mummie e tessuti. Pernottamento

giorno 10

LIMA – NAZCA

| Prima colazione |

Trasferimento (servizio solo autista parlante spagnolo) alla stazione degli autobus e partenza con bus di linea per Nasca. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza Lima - Nasca: 448 Km (6 ore ½)

NAZCA Le famosissime linee di Nazca, osservabili solamente dal cielo hanno dato adito alle più svariate teorie sulla loro origine e finalità, dalle più plausibili fino ai vagheggiamenti su visitatori alieni. Oggi gli archeologi ben conoscono la Cultura di Nazca, che ha lasciato molte e bellissime ceramiche ed altri reperti; cosippure hanno ormai capito quali potessero essere i metodi usati per “disegnare” queste colossali figure indecifrabili da terra. Sebbene siano state avanzate diverse ipotesi, legata ad una quasi certa funzione sacrale, non è invece ancora chiaro quale fosse il significato e lo scopo ultimo di questo immenso lavoro. Si è ipotizzato che servissero a particolari cerimonie (forse processionali) durante il quale si cercava di entrare in contatto con le divinità celesti; ma a tutt’oggi gli studiosi non sono ancora riusciti a formulare risposte certe.
È comunque indubbio che sorvolare il deserto solcato da queste immense linee geometriche o a forma di animali e di piante, lascia un senso di smarrimento e mistero.

giorno 11

NAZCA - AREQUIPA

| Prima colazione |

In seguito, partenza con autobus di linea per Arequipa. Arrivo in tarda serata, trasferimento (solo autista parlante spagnolo) e sistemazione in hotel. Pernottamento.
Distanza Nasca - Arequipa: 566 Km (8 ore ½)

OPZIONALE:
Trasferimento al piccolo aeroporto per effettuare il sorvolo delle misteriose Linee di Nazca (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1994), tracciate in una zona desertica a 20 km dalla città. Si potranno osservare varie figure geometriche, fiori, figure d'uccelli, rettili e scimmie. Tutto ciò è ancora avvolto nel mistero e fonte di studi in quanto gli antichi segni possono vedersi nella loro completezza soltanto dall'alto! (pilota/guida in spagnolo, escursione soggetta alle condizioni climatiche).

LINEE DI NAZCA Ricche di fascino e di mistero, le Linee di Nazca (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1994) si trovano a 20 km dalla città e sono state tracciate su una superficie desertica, creando triangoli, trapezi, quadrilateri, spirali, fiori, figure d’uccelli, rettili, cetacei, scimmie e ragni. Oltre 13 mila linee per le quali ancora oggi gli studiosi non riescono a dare delle spiegazioni concrete sul significato, sullo scopo e il modo in cui furono realizzate. Quello che risulta inoltre difficile da capire é come risolsero i problemi del calcolo per tracciare complicate figure in scala tanto grande. Infatti le figure nella loro interezza sono visibili soltanto dall’alto, con l’utilizzo di piccoli aerei che sorvolano la Pampa di Jumana.

giorno 12

AREQUIPA

| Prima colazione |

Mattinata dedicata alla visita del centro storico di Arequipa e del Convento di Santa Catalina, (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 2000). Questo gioiello coloniale, fondato nel 1580, di particolare architettura religiosa è composto da chiese, chiostri, piazze, ambienti vari e conserva ancora intatto il fascino coloniale del XVI secolo. In seguito si effettua l’interessantissima visita al museo Santuarios Andinos che custodisce la famosa mummia Juanita, una vergine inca di 14 anni, sacrificata 530 anni fa vicino alla cima del vulcano Ampato a più di 6300 m di altitudine. Il suo soprannome è " Juanita, la principessa di ghiaccio”, fu scoperta nel 1995 dalla guida peruviana Miguel Zarate e l’archeologo americano John Reinhard. Pomeriggio libero. Pernottamento.

giorno 13

AREQUIPA – SILLUSTANI – PUNO

| Prima colazione |

Trasferimento alla stazione dei bus e partenza con autobus di linea per Juliaca. Proseguimento con auto privata verso Puno. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Tempo libero per acclimatarsi all’altitudine. Pernottamento.

giorno 14

PUNO - LAGO TITICACA – PUNO

| Prima colazione | Pranzo |

Intera giornata di escursione (in barca privata e guida in italiano) sul Titicaca, il lago navigabile più alto al mondo, ubicato a 3800 m s.l.m che comprende isole naturali e artificiali e siti archeologici nascosti. Visita delle Isole galleggianti degli Uros, un’antica etnia del luogo, con la possibilità di effettuare una passeggiata sulle tipiche imbarcazioni di totora (facoltativa), dell’isola di Taquile e della comunità indigena di Llachòn, sulla penisola di Capachica. Pernottamento.

giorno 15

PUNO – CUSCO

| Prima colazione | Pranzo |

Trasferimento (collettivo con guida spagnolo/inglese) a Cusco con sosta per la visita di Pucara, Raqchi o Tempio di Viracocha, costruito nel XV secolo, considerato dagli storici un importante esempio delle diverse tecniche architettoniche degli Incas e di Andahuaylillas, con la Chiesa di San Pedro, costruita dai Gesuiti sopra una costruzione incaica tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo e caratterizzata dagli splendidi affreschi che coprono le pareti e il tetto, così da essere considerata la “Cappella Sistina delle Americhe”. Pranzo in corso di trasferimento. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 16

CUSCO

| Prima colazione |

Mattina a disposizione. Nel pomeriggio visita del centro storico di Cusco (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1983): la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero; la cattedrale del XVII secolo e Koricancha, celebre tempio dei templi. Successivamente visita delle rovine dei dintorni: l'anfiteatro di Kenko, tempio religioso di forma complessa, Puka Pukara, la fortezza rossa, costruita dagli Inca e composta da scalinate e terrazzamenti. Tambomachay chiamato anche "bagno dell'inca" e Sacsayhuaman, la ciclopica fortezza che difendeva Cusco.. Pernottamento.

giorno 17

CUSCO - VALLE SACRA - CUSCO

| Prima colazione | Pranzo |

Intera giornata di escursione in Valle Sacra con la visita del mercato di Pisac con i coloratissimi ponchos, maglioni e coperte in lana di alpaca dove si aggirano gli abitanti indossando i loro abiti tradizionali (se la giornata è di domenica verrà visitato il mercato di Chinchero). Visita delle saline di Maras e di Moray un sito archeologico caratterizzato da una serie di terrazzamenti circolari concentrici, che formano una sorta di anfiteatro. Continuazione per Ollantaytambo e visita dell'imponente fortezza che proteggeva l'entrata della Valle Sacra. Pernottamento.

VALLE SACRA (altitudine: 2900 m.slm)
La Valle Sacra, a poca distanza da Cuzco si sviluppa lungo il corso del fiume Urubamba, tra le città di Pisac e Ollantaytambo, tra bellissimi terrazzamenti dove si può apprezzare lo sviluppo tecnologico raggiunto dagli Incas in agricoltura. Il paesaggio è spettacolare con i tipici villaggi, i siti archeologici e la ricchezza degli abitanti nel folklore, nell'artigianato, nel loro stile di vita, nelle usanze e nei riti ancestrali che risalgono agli antichi Incas. Un luogo che lascerà ricordi indimenticabili visitando Pisac che comprende la zona archeologica risalente al X secolo ed il suo mercato, con i tessuti coloratissimi e l’artigianato tipico; Ollantaytambo l'imponente fortezza che proteggeva l'entrata alla Valle Sacra, tipico esempio di un villaggio Inca che ha conservato nel tempo case, strade e canali originali dell’epoca; Chinchero con il suo tipico mercato domenicale frequentato dagli indios; Moray e la zona archeologica di terrazzamenti circolari che venivano utilizzati per l’agricoltura e pare anche come luogo per l'osservazione astronomica; le saline di Maras con migliaia di pozze sfruttate come cave di sale già durante il periodo di dominio degli Incas in Peru.

giorno 18

CUSCO - MACHU PICCHU - CUSCO

| Prima colazione | Pranzo |

Trasferimento alla stazione ferroviaria di Poroy e partenza in treno per Machu Picchu (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1983). Il viaggio si svolge lungo la Valle dell’Urubamba (la valle Sacra degli Incas) fino a raggiungere la località di Machu Picchu Pueblo e quindi in minibus le rovine maestose di Machu Picchu (servizio collettivo e guida spagnolo/inglese). Ancora oggi è una grande emozione, quando, scesi dal treno e preso il bus per raggiungere le Rovine, si scorge in alto, arroccata sulla montagna e circondata da enormi muri di granito, Machu Picchu, la "città perduta" degli Incas. Rientro a Cusco in treno in serata e pernottamento.

MACHU PICCHU (2430 mslm) Machu Picchu dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1983, è il luogo simbolo del Perù ed uno dei siti archeologici più famosi al mondo. Nel luglio del 1911, l’esploratore americano Hiram Bingham, durante uno dei suoi frequenti viaggi nella Valle dell'Urubamba, conobbe il contadino Melchor Arteaga il quale gli raccontò che, poco lontano esistevano grandi rovine, il 24 luglio, Bingham insieme ad Arteaga ed al sergente Carrasco, raggiunsero la Fortezza e rimasero incantati da quello che videro. Ancora oggi è una grande emozione, quando, scesi dal treno alla stazione di Puente Ruinas e preso il bus per raggiungere le Rovine, si scorge in alto, arroccata sulla montagna e circondata da enormi muri di granito, Machu Picchu, la "città perduta" degli Incas. il sito archeologico venne costruito nel punto più alto della montagna nel XV secolo dall'Inca Pachacútec e comprende terrazzamenti, canali, templi, realizzati con grandi blocchi di pietre a secco. Di fronte a "Machu Picchu" (che significa vecchia montagna), è ubicato il “Huayna Picchu” (montagna giovane) una vetta raggiungibile a piedi con un’ora di camminata da cui si può godere di una vista spettacolare su tutta l’area archeologica.

giorno 19

CUSCO – LIMA - ITALIA

| Prima colazione ||

Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo per Lima. Arrivo e coincidenza con il volo intercontinentale per l'Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 20

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaHotel standardHotel superior
Camera doppiaSupplemento singolaCamera doppiaSupplemento singola
Dal 1 Gennaio 2022 al 31 Dicembre 2022€ 5.090€ 870€ 5.490€ 1.240

Note

Partenze individuali, minimo 2 partecipanti, con assistenza di guide locali parlanti Italiano (eccetto ove diversamente indicato)

Hotel Standard o simili
Lima / San Agustin Exclusive***
Huaraz / Andino***
Trujillo / Casandina Standard***
Chiclayo / Costa del Sol ***
Nazca / Casandina Standard***
Arequipa / Casandina Standard***
Puno / Xima Puno ***
Cusco / Xima Cusco****

Hotel Superior o simili
Lima / Sol de oro *****
Huaraz / Andino*** (camera con terrazza)
Trujillo / Costa del Sol Trujillo Centro ****
Chiclayo / Casandina Select ****
Nazca / Casandina Standard*** (camera superior)
Arequipa / Casandina Select ****
Puno / Jose Antonio Puno ****
Cusco / Sonesta Cusco****

Il Perù è un paese molto vasto. Durante la parte del viaggio, da Lima ad Arequipa, i tempi di trasferimento possono sembrare a taluni sproporzionati rispetto al tempo effettivamente necessario per il Sorvolo delle Linee di Nasca (circa 20 min). Per poter offrire un prodotto con un rapporto qualità/prezzo interessante prevediamo una parte dei trasferimenti con confortevoli bus di linea.

Durante il viaggio si toccano località situate ad altitudine superiore ai 3.500 m s.l.d.m. L’itinerario è studiato in modo da limitare il più possibile i disturbi dovuti all’altitudine, tuttavia è importante che i partecipanti godano di buona salute al momento di intraprendere il viaggio.


La quota comprende

  • Voli interni in Perù e tasse aeroportuali
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard Trattamento indicato nel programma
  • Trasferimenti visite ed escursioni come da programma con guide locali in italiano eccetto dove diversamente indicato
  • Bus di linea Lima/Nazca/Arequipa
  • Treno Expedition per Machu Picchu
  • Sorvolo delle Linee di Nazca
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Polizza Viaggi rischio Zero
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione
  • Assistenza H24

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali e tasse aeroportuali
  • Tasse aeroportuali per sorvolo Linee di Nazca (usd 10) da pagare in loco
  • Tasse di soggiorno eventuali
  • Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Garanzia Prezzo Sicuro
  • Bevande, mance, extra di carattere personale
Richiedi maggiori informazioni





    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
    Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

    Cerca l'agenzia più vicina a te

    Altri viaggi che potrebbero interessarti

    Un tour completo del Perù, ideale per il tuo Viaggio di Nozze, con tutti i luoghi “Imperdibili” di questo straordinario Paese e la crociera alle Isole Galapagos alla scoperta di questo arcipelago dalla Natura unica

    Durata: 15 giorni / 12 notti

    da € 6.190 - Voli intercontinentali esclusi

    Trujillo Chan Chan

    Questa estensione consente di esplorare i luoghi in cui sono state fatte le scoperte archeologiche più recenti, con ritrovamenti eccezionali risalenti alle culture pre-incaiche del Perù.

    Durata: 4 giorni / 3 notti

    da € 890 - PARTENZA DA TRUJILLO

    Un tour completo per conoscere i luoghi “Imperdibili” di questo straordinario Paese

    Durata: 12 giorni / 9 notti

    da € 3.290 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

    Un viaggio memorabile per conoscere le meraviglie naturali, le antiche città coloniali, i vivaci mercati e gli straordinari siti archeologi del paese, testimonianze di culture uniche e affascinanti.

    Durata: 14 giorni / 12 notti

    da € 3.790 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

    Articoli che potrebbero piacerti

    Chavin de Huantar, ubicato a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos, in una splendida vallata a 3177 metri di altezza, fu un grande e importante centro cerimoniale risalente all’800 a.C.

    Complejo Arqueológico El Brujo

    La piramide di El Brujo o Huaca Cortada fu uno dei luoghi più frequentati anticamente dai curanderos della costa Nord e Sud, che qui si ricaricavano di energia per poi svolgere il loro lavoro.

    Non perderti le nostre offerte!

    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

    Tour 2000 Srl
    Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
    P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
    R.E.A. AN 131683 c.d. SDI KRRH6B9
    Capitale Sociale € 100.000,00


    Ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx
    Continua a seguirci su