https://www.tour2000.it?p=22271
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio spettacolare alla scoperta dei più importanti Siti del Paese, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Il Perù raccoglie ben 12 di questi siti considerando sia quelli di interesse “culturale” che quelli naturalistici”. L’itinerario si sviluppa da Nord a Sud visitando alcune aeree del Paese un po’ fuori dai normali circuiti turistici, come l’antichissimo centro cerimoniale di Chavin de Huantar, Caral, la catena dello Huascaran che comprende montagne di eccezionale bellezza; Chan Chan, leggendaria capitale del Regno Chimu; Lima, la città dei Re; le misteriose Linee di Nazca; Arequipa; Cuzco; il Lago Titicaca e, per finire Machu Picchu, lo straordinario complesso archeologico, mito di ogni viaggiatore.

giorno 1

ITALIA – LIMA

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Lima. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 2

LIMA

Prima colazione. Visita del centro storico della città (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1988. La visita inizia dalla Plaza de Armas (la piazza principale), testimone non solo della fondazione da parte degli Spagnoli, da Francisco Pizarro nel 1535, ma anche dei movimenti di indipendenza del Perù. Visita alla Cattedrale, costruita dagli Spagnoli in stile barocco nel XVII secolo, al Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e alla Chiesa di San Francisco. Successivamente si visiterà il quartiere moderno di Miraflores, centro amministrativo e finanziario di Lima. Pomeriggio libero. Pernottamento.

LIMA Lima è una delle più importanti capitali del Sudamerica, città affascinante, con un mix di architettura coloniale e di moderna architettura. Fondata nel 1535 da Francisco Pizarro, il conquistatore spagnolo, venne dapprima chiamata “la Città dei Re” in quanto si narra che il luogo della sua fondazione sia stato deciso il 6 gennaio, il giorno dell’arrivo dei Re Magi, da cui il nome “Ciudad de Los Reyes” (i Re Magi in spagnolo). Il nome attuale deriva dal Quechua, l’antica lingua parlata dagli Incas. Il centro storico di Lima è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988 per la sua bellezza e originalità con i famosi balconi, le stradine acciottolate, le grandi piazze ed i bellissimi edifici coloniali. Degni di nota sono la Plaza de Armas, la piazza principale, testimone della fondazione e dei movimenti di indipendenza del Perù, la Cattedrale in stile barocco risalente al XVII secolo, il Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e la Chiesa di San Francisco. A contrasto con la zona antica è il quartiere di Miraflores moderno e avveniristico con i grandi alberghi di lusso e il Larcomar, il lungomare di Lima dove si trovano ristoranti famosi e negozi per lo shopping.

giorno 3

LIMA – CARAL - HUARAZ

Prima colazione. In mattinata partenza per Huaraz (privato solo autista – guida locale in spagnolo a Caral), nel nord del Perù, percorrendo una strada spettacolare tra bellissimi altopiani fino al passo di Conococha (4100 m), per discendere nel Callejon de Huaylas, una meravigliosa vallata intagliata tra la Cordillera Blanca e Negra. Sosta per la visita del sito archeologico di Caral (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 2009). Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

HUARAZ La città di Huaraz è ubicata nella zona settentrionale del Paese, a 3.100 metri s.l.m, nel Callejon de Huaylas, una meravigliosa vallata intagliata tra la Cordillera Blanca e la Cordillera Negra, ai piedi dello Huascaran che con i suoi 6.768 metri è la vetta più alta del Paese. Capoluogo della regione di Ancash e della provincia di Huaraz, si raggiunge percorrendo una strada spettacolare tra bellissimi altopiani fino al passo di Conococha (4100 m), per ridiscendere nella vallata dove oltre a Huaraz vi si trovano i tipici villaggi di Recuay, Carhuaz, Yungay e Caraz.

CARAL La città sacra di Caral è uno dei luoghi archeologici più affascinanti e nascosti del Perù. Ubicato a Nord di Lima tra la capitale e Huaraz, è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2009. Il sito, a seguito di datazione effettuata col carbonio 14 su dei tessuti ritrovati negli scavi, risale al 3.000 a.C., contemporaneo quindi alle più antiche ed importanti civiltà della Mesopotamia. La zona archeologica è molto vasta, ancora in fase di studio da parte degli archeologi e comprende imponenti edifici piramidali, altari cerimoniali ed una piazza circolare probabilmente utilizzata per cerimonie e celebrazioni. Ancora oggi passeggiare tra le antiche rovine è un’esperienza unica, intrisa di magia, spiritualità e mistero.

giorno 4

HUARAZ - CHAVIN DE HUANTAR - HUARAZ

Prima colazione. Intera giornata di escursione a Chavin de Huantar (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1985), a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

CHAVIN DE HUANTAR Chavin de Huantar, ubicato a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos, in una splendida vallata a 3177 metri di altezza, fu un grande e importante centro cerimoniale risalente all'800 a.C. La civiltà di Chavin si sviluppò a partire dal 1500 a.C. ed ancora oggi è fonte di attenti studi e accesi dibattiti tra gli archeologi che hanno trovato relazioni tra le ceramiche Chavin con alcuni reperti del sito di Valdivia in Cile e alcuni addirittura con le anfore della cultura giapponese Jomon. Il sito archeologico di Chavin è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1985 in quanto eccezionale esempio di creazioni architettoniche, tecnologiche e simboliche di una delle prime e più importanti società precolombiane delle Ande peruviane. L’incontro con le rovine è da mozzafiato, con una serie di terrazze e piazze, con un complesso sistema di gallerie interne e decorato con figure antropomorfe, zoomorfe ed elementi iconografici di straordinaria bellezza.

giorno 5

HUARAZ - HUASCARAN – LLANGANUCO - HUARAZ

Prima colazione. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale dello Huascaran (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1985). Pernottamento.

PARCO NAZIONALE DELLO HUASCARAN Il Parco nazionale dello Huascarán è stato dichiarato Patrimonio naturale dell'Umanità dall'UNESCO nel 1985 per l’eccezionale bellezza delle montagne, dei ghiacciai, delle lagune di origine glaciale e per la straordinaria ricchezza della flora e fauna andina. Il Parco si estende su una superficie di 340.000 ettari dove si trovano numerosi ghiacciai e le cime più alte del Perù, come lo Huascarán (6.768 mslm) grandioso e immenso e l'Alpamayo (5.947 mslm) dalla perfetta forma triangolare, mitica montagna per ogni scalatore. Nella vallata ai piedi delle montagne si trovano tipici villaggi come Yungay e Caraz e le Lagune Llanganuco (Chinancocha e Orconcocha), ubicate alle pendici dello Huascarán, caratteristiche per il loro colore turchese e i boschi di queñual (un albero tipico della zona) che formano uno scenario unico.

LAGUNA DI LLANGANUCO Il lago Llanganuco è uno spettacolare specchio d’acqua color turchese, adagiato nella valle tra i monti Huascaran e del Huandoy – le vette più alte del Perù – dai cui ghiacci eterni scendono le gelide acque che alimentano questo lago d’altura.

giorno 6

HUARAZ - SECHIN - TRUJILLO

Prima colazione. In mattinata partenza da Huaraz in direzione nord discendendo le valli andine settentrionali con sosta lungo il percorso per la visita di Sechin (solo autista, guida locale a Sechin in spagnolo), uno dei centri cerimoniali più antichi e straordinari del Perù. Arrivo a Trujillo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 7

TRUJILLO

Prima colazione. In mattinata visita della città, con la Piazza Maggiore, la Cattedrale, le residenze storiche, la piazzetta El Recreo, le mura. (Il centro storico di Trujillo è in attesa di essere inserito ufficialmente nell’elenco dei siti “culturali” dell’Unesco) e le piramidi del Sole e la Luna. Pranzo sulla spiaggia di Huanchaco. Nel pomeriggio, visita delle rovine archeologiche di Chan Chan (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1986), l'antica capitale del leggendario regno Chimù. Il complesso archeologico è la città di fango più grande del mondo: comprende palazzi, giardini, cimiteri e piattaforme usate per le cerimonie religiose, il tutto circondato da pareti che, in alcuni casi, superano i tredici metri di altezza. Pernottamento.

TRUJILLO La Piazza Maggiore, la Cattedrale, le residenze storiche, la piazzetta El Recreo sono tra i preziosi segni lasciati dalla colonizzazione spagnola in questa bella città ricca di storia, la più grande e importante del Nord peruviano.

giorno 8

TRUJILLO – CHICLAYO

Dopo la prima colazione, partenza via terra per Chiclayo. All'arrivo si visiteranno Huaca Rajada e la Tomba del Signore di Sipan, le Piramidi di Tucumé con Huaca Las Balsas e il Museo Tumbas Reales (chiuso il lunedì) che raccoglie i resti trovati nella Tomba del Signore di Sipan, uno dei ritrovamenti più importanti del Perù, venuti alla luce grazie al lavoro degli archeologi peruviani che, per la prima volta, si sono ritrovati dinanzi ad una tomba non profanata che mostrava i riti della sepoltura della cultura Moche. Pranzo in corso di escursione. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

CHICLAYO I Chavín, che occuparono le zone attorno alla cittadina di Chiclayo, scomparvero attorno al 200 a.C. Nei pressi di Chiclayo si trovano alcune rovine risalenti a questa cultura, come le Piramidi di Tucumé, e la celebre Tomba del Signore di Sipan, la più ricca scoperta in Perù fino ad ora, contenente le spoglie di un importante dignitario oltre che ceramiche, finissimi oggetti d’oro e d’argento, rame e pietre preziose. I preziosissimi reperti qui trovati – tra cui abbonda l’oro – sono conservati nel bellissimo Museo delle Tombe Reali, dall’originalissima architettura ispirata agli antiche edifici andini.

giorno 9

CHICLAYO – LIMA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Lima. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita del Museo Larco, la più importante collezione privata di ceramiche pre-ispaniche della nazione, tra cui spicca la collezione di ceramiche erotiche appartenute alla cultura Moche e ad altre culture pre-incaiche che si svilupparono nel Paese. Pernottamento.

giorno 10

LIMA – NASCA

Prima colazione. Trasferimento al terminal dei bus e partenza con autobus di linea per Nasca. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

NAZCA Le famosissime linee di Nazca, osservabili solamente dal cielo hanno dato adito alle più svariate teorie sulla loro origine e finalità, dalle più plausibili fino ai vagheggiamenti su visitatori alieni. Oggi gli archeologi ben conoscono la Cultura di Nazca, che ha lasciato molte e bellissime ceramiche ed altri reperti; cosippure hanno ormai capito quali potessero essere i metodi usati per “disegnare” queste colossali figure indecifrabili da terra. Sebbene siano state avanzate diverse ipotesi, legata ad una quasi certa funzione sacrale, non è invece ancora chiaro quale fosse il significato e lo scopo ultimo di questo immenso lavoro. Si è ipotizzato che servissero a particolari cerimonie (forse processionali) durante il quale si cercava di entrare in contatto con le divinità celesti; ma a tutt’oggi gli studiosi non sono ancora riusciti a formulare risposte certe.
È comunque indubbio che sorvolare il deserto solcato da queste immense linee geometriche o a forma di animali e di piante, lascia un senso di smarrimento e mistero.

giorno 11

NAZCA - AREQUIPA

Prima colazione. In mattinata, trasferimento (OPZIONALE) al piccolo aeroporto per effettuare il sorvolo delle misteriose "Linee di Nazca" (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1994), tracciate in una zona desertica a 20 km dalla città. Si potranno osservare varie figure geometriche, fiori, figure d'uccelli, rettili e scimmie. Tutto ciò è ancora avvolto nel mistero e fonte di studi in quanto gli antichi segni possono vedersi nella loro completezza soltanto dall'alto! (pilota/guida in spagnolo, escursione soggetta alle condizioni climatiche). In seguito, partenza con autobus di linea per Arequipa. Arrivo in tarda serata, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

LINEE DI NAZCA Ricche di fascino e di mistero, si tratta di oltre 13 mila linee, triangoli, spirali e gigantesche figure di animali, tra cui colibrì, condor, scimmie e un enorme ragno. Ancora oggi gli studiosi non riescono a dare delle spiegazioni concrete sul significato, sullo scopo e il modo in cui furono realizzati.

giorno 12

AREQUIPA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del centro storico della città e del Convento di Santa Catalina, (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 2000). In seguito si effettua l’interessantissima visita al museo Santuarios Andinos che custodisce la famosa mummia Juanita. Pomeriggio libero. Pernottamento.

AREQUIPA Arequipa, conosciuta come "la ciudad blanca" (la città bianca), dal colore della pietra con la quale sono stati costruiti gli edifici del centro storico, fu fondata nel 1540 da Garcí Manuel de Carbajal, che la chiamò La Villa Hermosa del Valle de Arequipa. La città è ubicata in bellissima posizione ai piedi del vulcano El Misti a 2335m s.l.m., capoluogo della provincia e della regione omonima, è la seconda città più popolosa del Paese, dopo Lima la capitale. Nel 2000 il centro storico è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO per la bellezza e la varietà di edifici e chiese tra le quali si ricordano: la Cattedrale, costruita in stile neoclassico utilizzando una pietra vulcanica denominata sillar, che conserva oggetti di valore inestimabile come il pulpito francese e un monumentale organo belga di 15 metri di altezza; la Chiesa e il Complesso della Compagnia, gruppo di edifici eretti dai Gesuiti per abitazione e luogo di culto, uno dei più belli esempi di architettura religiosa del XVII secolo; la Chiesa ed il Convento di Santo Domingo, considerata la chiesa più antica di Arequipa con il prezioso Cristo crocifisso dell'altare maggiore.

giorno 13

AREQUIPA - PUNO

Prima colazione. Partenza con autobus di linea per Puno. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Altitudine massima: 3.800 m.s.l.m Puno

PUNO Puno è situata sulla sponda occidentale del Lago Titicaca a 3800 m di altezza, capoluogo della regione e della provincia omonima. Presenta nei dintorni siti archeologici preispanici con costruzioni circolari di pietra chiamate chullpa, degli antichi monumenti funerari, mentre le chiese del centro storico sono caratterizzate da una marcata architettura coloniale. La popolazione è di origine quechua e aymara e conserva antiche tradizioni legate al folclore, alle danze, ai riti e alle feste, di cui Puno è ricchissima.

giorno 14

PUNO – ISOLE UROS E TAQUILE – PUNO

Prima colazione. Intera giornata di escursione sul lago Titicaca con la visita delle Isole Uros e Taquile (collettiva con guida in italiano). Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

Attenzione: possibilità di effettuare una passeggiata sulle tipiche imbarcazioni di totora degli Uros (con supplemento)

ISOLA TAQUILE L’Isola Taquile, dove nella parte più alta si possono osservare i resti che risalgono a epoche preincaiche. Durante la colonia e fino ai primi anni del XX secolo, il luogo fu utilizzato come prigione politica ma, dal 1970, l’isola divenne proprietà esclusiva degli abitanti di Taquile, una popolazione molto amichevole che conserva i propri costumi, le tradizioni e gli abiti secondo l’antica usanza.

ISOLE DEGLI UROS Le Isole galleggianti degli Uros si trovano nella baia di Puno e sono circa 20, tra le quali sono da ricordare Tupiri, Santa Maria, Tribuna, Toranipata, Chumi, Paraíso, Kapi, Titino, Tinajero e Negrone. Ognuna è abitata da 3 a 10 famiglie do origini uro-aymaras, che costruiscono e ricoprono le loro case con tetti di totora, un giunco che cresce in abbondanza nel lago. Gli Uros sono conosciuti come “il popolo del lago” e le loro origini risalgono a epoche precedenti a quella incaica. Mantengono la tradizione della pesca artigianale, in particolare quella del carachi e del persico, come anche della caccia agli uccelli selvatici. Gli uomini sono abili conduttori di zattere di totora e le donne ottime tessitrici.

giorno 15

PUNO – CUSCO

Prima colazione. Trasferimento (collettivo con guida spagnolo/inglese) a Cuzco con sosta per la visita di Pucara, Raqchi o Tempio di Viracocha e di Andahuaylillas. Pranzo in corso di trasferimento. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza: 389 Km
Tempo di percorrenza: 7/8 ore
Altitudine massima: 4.000 s.l.m La Raya – 3.600 s.l.m. Cuzco

ANDAHUAYLILLAS La principale attrazione turistica di Andahuaylillas è rappresentata dalla Chiesa di San Pedro, costruita dai Gesuiti probabilmente sopra una costruzione incaica tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo con la classica struttura utilizzata nei piccoli villaggi con le pareti molto grosse e spesse, fatte di mattoni essiccati al sole e come l’esterno piuttosto modesto. L’interno, invece, lascia il visitatore sbalordito: è impressionante infatti la quantità di affreschi che coprono le pareti e il tetto, con modelli geometrici e motivi floreali rivestiti di sottilissime lamine d’oro. Notevole anche il battistero, l’altare barocco, il grande organo e una preziosa collezione di tele di scuola cusqueña.

RAQCH'I Il complesso archeologico di Raqchi, costruito nel XV secolo, è considerato dagli storici come una delle costruzioni Inca più audaci con il tempio di Viracocha, lungo 100 metri e largo 20, costituito da mura alte oltre 5 metri, costruite in adobe su fondamenta di pietra vulcanica, un importante esempio delle diverse tecniche architettoniche degli Incas.

giorno 16

CUSCO

Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata nel centro storico per la visita della città(Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1983), della Plaza de Armas, di Koricancha e della Cattedrale. In seguito visita delle rovine archeologiche nelle vicinanze di Cuzco: Qenqo, Puka Pukara, Tambomachay e Sacsayhuaman. Pomeriggio libero. Pernottamento.

CUSCO Cuzco è una città di una bellezza impressionante, magica, seducente, con la sua storia che vive lungo le strade, le piazze, i bellissimi edifici ed i siti archeologici. Il centro storico è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1983 per la sua unicità e importanza e comprende numerose architetture: la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicando il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero, la stessa piazza fu inoltre sito cerimoniale all’epoca degli Incas e luogo dove Francisco Pizarro il 15 novembre 1533 proclamò la conquista della città; la cattedrale del XVII costruita sul palazzo dell’Inca Viracocha con la facciata in stile rinascimentale e all’interno il bellissimo coro, il pulpito ed una collezione di dipinti della scuola cusqueña e oggetti in argento; Koricancha, celebre tempio dei templi costruito sugli antichi palazzi Inca simbolo della unione delle due culture.
Interessantissime anche le rovine che si trovano nei dintorni della città: l'anfiteatro di Kenko, tempio religioso di forma complessa; Puka Pukara -la fortezza rossa- costruita dagli Inca e composta da scalinate e terrazzamenti; Tambomachay chiamato anche "bagno dell'inca" con le sue acque; Sacsayhuamán, la ciclopica fortezza che difendeva Cuzco.

giorno 17

CUSCO – PISAC – OLLANTAYTAMBO – CUSCO

Prima colazione. In mattinata partenza per la “Valle Sacra” e visita del mercato di Pisac. In seguito visita del complesso archeologico di Ollantaytambo. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Cuzco e pernottamento.

VALLE SACRA La Valle Sacra, a poca distanza da Cuzco si sviluppa lungo il corso del fiume Urubamba, tra le città di Pisac e Ollantaytambo, tra bellissimi terrazzamenti dove si può apprezzare lo sviluppo tecnologico raggiunto dagli Incas in agricoltura. Il paesaggio è spettacolare con i tipici villaggi, i siti archeologici e la ricchezza degli abitanti nel folklore, nell'artigianato, nel loro stile di vita, nelle usanze e nei riti ancestrali che risalgono agli antichi Incas. Un luogo che lascerà ricordi indimenticabili visitando Pisac che comprende la zona archeologica risalente al X secolo ed il suo mercato, con i tessuti coloratissimi e l’artigianato tipico; Ollantaytambo l'imponente fortezza che proteggeva l'entrata alla Valle Sacra, tipico esempio di un villaggio Inca che ha conservato nel tempo case, strade e canali originali dell’epoca; Chinchero con il suo tipico mercato domenicale frequentato dagli indios; Moray e la zona archeologica di terrazzamenti circolari che venivano utilizzati per l’agricoltura e pare anche come luogo per l'osservazione astronomica; le saline di Maras con migliaia di pozze sfruttate come cave di sale già durante il periodo di dominio degli Incas in Peru.

giorno 18

CUSCO – MACHU PICCHU – CUSCO

Prima colazione.. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Poroy e partenza in treno per Aguas Calientes. Arrivo e visita delle Rovine di Machu Picchu (Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1983). Nel pomeriggio rientro in treno a Cuzco e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Attenzione: La guida in Italiano per la visita di Machu Picchu è disponibile per due ore circa ed è soggetta a disponibilità.

MACHU PICCHU Machu Picchu, dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1983, è il luogo simbolo del Perù ed uno dei siti archeologici più famosi al mondo. Nel luglio del 1911, l’esploratore americano Hiram Bingham, durante uno dei suoi frequenti viaggi nella Valle dell'Urubamba, conobbe il contadino Melchor Arteaga il quale gli raccontò che, poco lontano esistevano grandi rovine, il 24 luglio, Bingham insieme ad Arteaga ed al sergente Carrasco, raggiunsero la Fortezza e rimasero incantati da quello che videro. Ancora oggi è una grande emozione, quando, scesi dal treno alla stazione di Puente Ruinas e preso il bus per raggiungere le Rovine, si scorge in alto, arroccata sulla montagna e circondata da enormi muri di granito, Machu Picchu, la "città perduta" degli Incas. il sito archeologico venne costruito nel punto più alto della montagna nel XV secolo dall'Inca Pachacútec e comprende terrazzamenti, canali, templi, realizzati con grandi blocchi di pietre a secco. Di fronte a "Machu Picchu" (che significa vecchia montagna), è ubicato il “Huayna Picchu” (montagna giovane) una vetta raggiungibile a piedi con un’ora di camminata da cui si può godere di una vista spettacolare su tutta l’area archeologica.

giorno 19

CUSCO – LIMA - ITALIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Lima. Arrivo e coincidenza con volo intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 20

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaHotel standardHotel superior
Camera doppiaSupplemento singolaCamera doppiaSupplemento singola
Dal 1 Gennaio 2020 al 31 Dicembre 2020€ 4.760€ 770€ 5.160€ 1.110

Note

Partenze individuali, minimo 2 partecipanti, con assistenza di guide locali parlanti Italiano (eccetto ove diversamente indicato)

Hotel Standard
Lima / San Agustin Exclusive 3*sup
Huaraz /Andino 3* (camera senza terrazza)
Trujillo/ Casandina Standard 3*
Chiclayo/Costa del Sol Wyndham 3*
Nasca/Casandina Standard 3* (Standard room)
Arequipa/Casandina Standard 3*
Puno/Xima Puno 3*
Cusco/Xima Cusco 4*

Hotel Superior
Lima/Sol de Oro 5*
Huaraz/Andino 3* (camera con terrazza)
Trujillo/Costa del Sol Trujillo Centro 4*
Chiclayo/Casandina Select 4*
Nasca Casandina Standard 3* (Superior room)
Arequipa/Casandina Select 4*
Puno/José Antonio 4*
Cusco/Sonesta Hotel Cusco 4*

Note importanti:
Il Perù è un paese molto vasto. Durante la parte del viaggio, da Lima ad Arequipa, i tempi di trasferimento possono sembrare a taluni sproporzionati rispetto al tempo effettivamente necessario per il Sorvolo delle Linee di Nasca (circa 20 min). Per poter offrire un prodotto con un rapporto qualità/prezzo interessante prevediamo una parte dei trasferimenti con confortevoli bus di linea.
Durante il viaggio si toccano località situate ad altitudine superiore ai 3.500 m s.l.d.m. L’itinerario è studiato in modo da limitare il più possibile i disturbi dovuti all’altitudine, tuttavia è importante che i partecipanti godano di buona salute al momento di intraprendere il viaggio.


La quota comprende

  • Volo Chiclayo/Lima
  • Franchigia bagaglio 20 Kg. (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard
  • Tutte le escursioni con guide locali in Italiano, eccetto ove indicato con la dicitura regolare (servizio collettivo guida in spagnolo/inglese)
  • Trasferimenti con veicolo privato (eccetto ove diversamente specificato) e autista parlante spagnolo (eccetto il giorno di arrivo a Lima dove è prevista anche la guida parlante italiano).
  • Treno Vistadome per Machu Picchu
  • Trattamento indicato nel programma
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali ed interni e le relative tasse aeroportuali.
  • Le tasse aeroportuali per il volo Chiclayo/Lima.
  • Le tasse aeroportuali di Nasca (circa usd 10)
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Il Perù è un paese unico, dagli scenari mozzafiato dove, tra misteri e leggende, si mescolano una cultura millenaria e una natura variopinta.

Durata: 14 giorni / 11 notti

da € 2.950 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

Partenza: 11 Apr
Chachapoyas Kuelap mura interne Perù

Questo programma è pensato particolarmente per chi già conosce le destinazioni più classiche del Perù e vuole approfondire la conoscenza di questo Paese ricchissimo di storia

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 2.570 - Voli esclusi

Isole Ballestas dal mare

Un itinerario completo del Perù, ideale per tutti coloro che desiderano esplorare i luoghi più noti e suggestivi della magica terra degli Incas.

Durata: 15 giorni / 12 notti

da € 3.290 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

Partenza: 7 Ago
Plaza de Armas e cattedrale di Arequipa

Questo viaggio è un percorso alla scoperta dei luoghi di maggiore interesse culturale, archeologico e naturalistico del Paese.

Durata: 13 giorni / 11 notti

da € 2.190 - Voli esclusi

Partenze: 22 Feb21 Mar25 Apr + scopri altre date
Articoli che potrebbero piacerti

Chavin de Huantar, ubicato a 116 km da Huaraz, nel Callejon de Conchucos, in una splendida vallata a 3177 metri di altezza, fu un grande e importante centro cerimoniale risalente all’800 a.C.

Sky Lodge Valle Sacra

Lo Sky Lodge si trova nella Valle Sacra ed è raggiungibile grazie ad una scalata di 400 metri lungo la via ferrata o tramite un sistema di Zip-line.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683 c.d. SDI CMBAR97
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su