https://www.tour2000.it?p=8787
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

La Bolivia è il territorio più alto e isolato di tutte le repubbliche latino-americane. È anche il paese che meglio conserva la cultura tradizionale, con la maggioranza della popolazione formata da antiche etnie che ancora ne osservano i valori e le credenze. Le colorite culture indigene, i paesaggi andini mozzafiato e i suggestivi fenomeni naturali, come i Geyser del Tatio in Cile, rendono il viaggio uno dei più belli ed emozionanti per i viaggiatori dotati di spirito di scoperta e di adattamento.


Caratteristiche del Viaggio:

  • Scoprire le bellezze coloniali di Sucre, la “ciudad blanca“
  • Immergersi nella magia di Potosì
  • Esplorare il leggendario Salar de Uyuni, il deserto salato più alto al mondo
  • Escursione nel luogo più surreale del Cile, i Geyser del Tatio
  • Scoprire il deserto più arido del mondo: Atacama in Cile

1° giorno

ITALIA – SANTA CRUZ DE LA SIERRA

Partenza per Santa Cruz, via Madrid. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno

ARRIVO A SANTA CRUZ - SUCRE

| Prima colazione | Cena |
@Early check-in

Arrivo all’aeroporto di Santa Cruz. Trasferimento e sistemazione in hotel nei pressi dell’aeroporto. A tempo debito, ritorno in aeroporto.Partenza con volo per Sucre. Arrivo dopo circa 45 minuti. Trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita di Sucre. La visita inizia dalla Casa de la Libertad, un edificio storico dove l’indipendenza della Bolivia è stata firmata nel 1825. Quindi, si sale fino a Piazza Recoleta dove si può godere di viste mozzafiato di Sucre. Passa accanto alle chiese di San Lázaro e San Domingo, al Convento di San Felipe de Neri, al Parco Bolívar e ad altri importanti monumenti storici. Termina il tuo tour al Museo tessile ASUR dove si può apprendere l’importanza della tessitura e dei tessuti nell’identità culturale, nella storia e nell’economia delle comunità. Cena in ristorante nei pressi dell’hotel e pernottamento.

SANTA CRUZ DE LA SIERRA Capitale dell’oriente boliviano, con i suoi 437 metri di altitudine e l’aeroporto internazionale di Viru Viru è l’ideale porta di accesso al Paese, senza lo stress dell’arrivo ai 4000 metri dell’aeroporto di La Paz, permettendo così un graduale acclimatamento. Con la sua originale struttura urbanistica ad anelli concentrici Santa Cruz è, oggi, la seconda città per importanza della Bolivia e vero motore economico del paese. Il Casco Viejo con le più belle testimonianze architettoniche dell’epoca coloniale come la Basilica Menor de San Lorenzo e la Plaza 24 de Septiembre è l’area più frequentata dai turisti. Interessante una visita al mercato Los Pozos traboccante di frutta tropicale e dove sarà facile incontrare i Mennoniti (a Santa Cruz vi risiede una comunità di oltre 30.000 persone) Come souvenir unico, la pietra Bolivianita un cristallo di quarzo color miele e viola il cui solo giacimento al mondo si trova nella regione di Santa Cruz.

SUCRE
(altitudine: 2790 m.slm) 
Conosciuta come la Ciudad Blanca e capitale costituzionale della Bolivia, Sucre è ideale per un graduale acclimatamento, dove sostare almeno un paio di giorni prima di affrontare Potosì e le temperature rigide dell’altopiano. La città si trova infatti ad un’altitudine intermedia, di circa 2790 metri e gode di un clima favorevole tutto l’anno.
Adatta ad essere visitata a piedi è raccolta intorno alla Plaza 25 de Mayo, con i numerosi edifici di forte ispirazione spagnola ai quali si sovrappongono quelli neoclassici più eleganti ispirati alla Francia.
Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e Monumento delle Americhe Sucre conserva bei monumenti come La Casa de la Libertad, la Cattedrale in stile barocco e il Convento de la Recoleta oltre a molti musei,; immancabile una visita al Museo del Tesoro sul mondo delle miniere e delle pietre preziose e al Museo ASUR che propone un’interessante collezione tessile delle culture indigene della regione

3° giorno

SUCRE – TARABUCO - POTOSÌ

| Prima Colazione | Pranzo | Cena |

Partenza verso Tarabuco per la visita del famoso e coloratissimo mercato indigeno di Tarabuco che accoglie artigiani provenienti da diverse regioni della Bolivia provvisti delle loro mercanzie. Possibilità di interessanti acquisti. Pranzo in un ristorante locale. In seguito proseguimento per Potosì. Il percorso attraversa maestose vallate e sconfinati altipiani. Arrivo a Potosì e sistemazione in hotel selezionato. Cena in un ristorante locale. Pernottamento.

TARABUCO Il mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica, negli altri giorni si visiterà la Comunità Indigena di Jatun Yampara. I primi abitanti originari del dipartimento di Chuquisaca (Sucre) furono gli Yampara, organizzati in comunità diverse con identità e caratteristiche proprie, ma uniti dallo stesso ordine comune, anche prima della presenza degli Inca nella regione. Gli Yampara si dedicavano all’agricoltura, all’artigianato, alla fabbricazione tessile caratterizzata da disegni che oggi hanno un grande valore artistico. Il progetto etnico – turistico intorno al nucleo Jatun Yampara (“Antichi Yampara” in lingua quechua) mira a contribuire al recupero delle abitudini, l’identità e i valori della cultura Yampara in via d’estinzione.

4° giorno

POTOSÌ – UYUNI

| Prima Colazione | Pranzo | Cena |

In mattinata visita di Potosì, prima città boliviana classificata come Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO, la cui storia e il suo splendore son strettamente legati all’argento. Visita al museo di Santa Teresa costruito nel 1761. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visita di una miniera per conoscere la vita del paese intorno a questa attività. In seguito partenza in jeep 4×4 per Uyuni. Lungo il tragitto, il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove brulicano centinaia di camelidi andini, a montagne dai mille colori, come in un’immensa primordiale tavolozza di colori. Arrivo a Colchani, cena in hotel e pernottamento.

POTOSI’
(altitudine: 4067 m.slm)
Potosì è una delle città più alte del mondo, con i suoi 4067 mslm sorge in una vallata dominata dal Cerro Rico, simbolo della città insieme alla Casa Real de la Moneda.
Città affascinante e triste al tempo stesso, sopravvissuta a se stessa con l’esaurirsi dell’argento delle sue miniere, è sicuramente la città che più ricorda, tra le sue strette strade in pietra affollate, l’epoca della colonizzazione spagnola e giustamente è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.
“Vale un Potosì“ così Cervantes la definì dopo la scoperta del Cerro Rico e ancora oggi il suo nome evoca la ricchezza della Corona di Spagna di cui a lungo Potosì ne è stata il forziere tanto che un detto popolare dice che con tutto l’argento estratto dalla montagna si sarebbe potuto costruire un ponte d’argento da Potosì a Madrid. La visita a piedi della città può risultare faticosa, a causa dell’aria rarefatta e dei continui saliscendi ma ne vale assolutamente la pena, così come è imperdibile la discesa nelle viscere di una delle miniere ancora in uso.

5° giorno

UYUNI - SALAR DE UYUNI – UYUNI

| Prima colazione | Pranzo |

Partenza per un’escursione al Salar de Uyuni considerato come il deserto di sale più grande del mondo (circa 10.000 kmq). La traversata di questo immenso deserto salino resta sempre un’esperienza indimenticabile e una delle tappe più emozionanti del viaggio, poichè il Salar sembra una grande pista di ghiaccio. Il percorso conduce all’isola di roccia vulcanica Incahuasi, nel cuore del Salar, popolata da cactus giganti. Dall’alto c’è una vista impressionante dell’area circostante. All’ora prestabilita viene servito il pranzo nel mezzo del deserto di sale (bevande incluse). Nel tardo pomeriggio (solo a partire dalla base 3) ritorno nel salar per ammirare un fantastico tramonto, gustando un cocktail! Arrivo in hotel e pernottamento.

Distanza e tempo stimato: Uyuni – Salar – Isla Incahuasi – Uyuni 175 Km / 7 ore/ Attività inclusa.
Nota bene il programma della visita del Salar è indicativo e dipende dalle condizioni delle piste/strade.

SALAR DE UYUNI
(altitudine: 3656 m.slm)
L’altipiano boliviano un tempo era coperto da un vasto lago, il Minchin, che una volta prosciugato divenne l’immenso Salar de Uyuni che racchiude circa 12.000 chilometri quadrati, la distesa di sale più vasta del mondo ad un’altitudine di 3.656 metri. Durante l’inverno boliviano che va da dicembre a febbraio, il Salar è coperto d’acqua e si trasforma in un gigantesco specchio che offre un’incredibile spettacolo notturno con le stelle che si riflettono nell’acqua e si fondono creando un infinito miraggio.
Non ci sono strade che attraversano il salar, ma solo tracce lasciate dalle jeep durante la stagione secca quando la vista del salar è impressionante e il bianco accecante contrasta con il blu intenso del cielo, si perde all’orizzonte e sullo sfondo, quasi come un miraggio galleggiante, si trova il vulcano Tunupa, montagna considerata sacra per le comunità indigene locali. Nel mezzo del deserto di sale si trovano delle isole di origine vulcanica come l’Isla Incawasi, un’oasi ricoperta di cactus giganti, alcuni con più di cent’anni che possono raggiungere anche 12 metri d’altezza e la piccola Isla del Pescado conosciuta anche come Isla Cujiri.

6° giorno

UYUNI – OJO DE PERDIZ

| Prima colazione | Pranzo | Cena |

Partenza per la comunità di San Juan per visitare Necropolis. Il sito comprende alte torri funerarie di corallo del deserto. Nel XII secolo nella regione vivevano i signori di Lipez. Proseguimento per San Agustin e la Rock Valley, una grande distesa di enormi pietre vulcaniche che, a causa dell’erosione, hanno assunto forme varie e complesse. In seguito si visitano le Lagune Minori: Honda, Chiarkhota, Hedionda e Cañapa. dai colori irreali dovuti ai minerali disciolti nelle sue acque, ognuna diversa e incantevole nella luce chiara e abbagliante dell’altopiano andino. Box Lunch durante le visite. Arrivo a Ojo de Perdiz e sistemazione in hotel.

Nota bene: per la base 2, i giorni 5 e 6 saranno effettuati senza la guida in italiano, ma solamente con l’autista parlante spagnolo.

LAGUNE ALTIPLANICHE
(altitudine: 4300 m.slm)
Le Lagunas Altiplanicas sono numerose lagune di altura, come la Laguna Cañapa spesso popolata da fenicotteri, la Laguna Hedionda, dai colori irreali dovuti ai minerali disciolti nelle sue acque, proseguendo con la Laguna Honda, incastonata tra le innevate vette, ognuna diversa e incantevole nella luce chiara e abbagliante dell’altopiano andino.

7° giorno

LAGUNE - HITO CAJON - SAN PEDRO DE ATACAMA

| Prima colazione | Pranzo |

Proseguimento del viaggio fino ad arrivare alla frontiera con il Cile, lasciando il salar per addentrarsi nell’altopiano habitat di vigogne, ñandú andino e altre specie di camelidi, attraversando attrazioni naturali come la città di Pietra e piccole lagune andine fino ad arrivare alla Riserva Andina Eduardo Avaroa. Sosta per la visita dei Geyser di Sol de Mañana, le Termas de Polques, la Laguna Verde e soprattutto la Laguna Colorada, dove è possibile ammirare i “flamingos” (fenicotteri) e l’incredibile contrasto tra il colore rosso della laguna ed il bianco della zona circostante. Pranzo box-lunch. In seguito si raggiunge il confine di Hito Cajon. Disbrigo delle formalità doganali e cambio di veicolo. Trasferimento a San Pedro de Atacama e sistemazione in hotel.

LAGUNA COLORADA
(altitudine: 4278 m.slm) La Laguna Colorada con una superficie di 60 kmq si trova a 4278mslm è caratterizzata dal colore rossastro delle sue acque dovuto all’alta concentrazione di minerali, sedimenti e ad un’alga rossa. Situata nella Riserva Naturale di Fauna Andina Eduardo Avaroa è una delle attrazioni principali e più visitate di tutto il Paese alla frontiera con il Cile.
La Laguna Colorada non ha sempre lo stesso colore, può variare infatti a seconda della composizione della sua acqua o della luce del giorno, assumendo delle sfumature che vanno dal marrone al rosso intenso.
Caratterizzata da paesaggi montagnosi, valli circondate da vulcani, sorgenti termali e geyser, nella regione è presente anche un’altra attrattiva naturale, l’Arbol de Piedra, una formazione rocciosa di origine vulcanica solcata e modellata dal vento, fino a farla diventare a forma di albero. È un luogo perfetto per un’escursione a piedi dove poter scattare preziose ed originali fotografie.
E’ l’habitat di tre specie di fenicotteri andini ed è contraddistinta dalla presenza di specie uniche di fauna che si sono adattate alle condizioni estreme di vita nella regione. Llaghi, salares, vulcani, cime innevate, pianure, sorgenti termali, fiumi ricchi di alghe e plancton e flora tipica donano alla zona un fascino unico e irresistibile.

SAN PEDRO DE ATACAMA
(altitudine: 2440 m.slm) Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, ristoranti, negozietti di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona: Il salar de Atacama, il lago salato più grande del Cile nasconde splendidi luoghi come la laguna Chaxa e Cejar popolate da colonie di fenicotteri rosa e circondate dalla cordigliera con l’imponente vetta del vulcano Licancabur; le lagune Miscanti e Meñiques, due incantevoli laghi a più di 4.000 metri d’altitudine, con acque blu zaffiro facenti parte della Riserva Nazionale Los Flamencos.
San Pedro de Atacama è famosa anche per avere i cieli più limpidi del mondo con più di 330 notti serene che permettono di osservare impressionanti spettacoli stellari. Per questo motivo, oltre all’assenza di contaminazione luminosa del deserto, in questa zona è stato costruito il radiotelescopio più grande e potente del mondo EL ALMA.

8° giorno

SAN PEDRO DE ATACAMA - GEYSER DEL TATIO - VALLE DELLA LUNA - SAN PEDRO DE ATACAMA

| Prima colazione |

Partenza al mattino molto presto per i Geyser del Tatio; qui l’alba offre uno spettacolo eccezionale, fumarole alla loro massima ebollizione che raggiungono i 6 metri di altezza e l’esperienza è arricchita da camminate guidate tra crateri di fango caldo e piccoli geyser e culmina con una colazione nel mezzo del più grande gruppo di geyser dell’emisfero sud. Nel pomeriggio visita della valle della Luna e della Morte in uno scenario che ricorda il paesaggio lunare, modellato dall’acqua e dal vento per milioni di anni. Durante il percorso si possono apprezzare le suggestive sculture di roccia che danno vita alla Cordigliera de la Sal, si visitano Las Tres Marías, un’interessante formazione geologica situata accanto ad una vecchia miniera di sale. Rientro a San Pedro de Atacama.

Distanza San Pedro de Atacama – El Tatio 93 km; durata trasferimento: 1 ora e 30 minuti
Nota bene: a partire da 3 partecipanti escursioni con guida in italiano (fino a 2 partecipanti guida spagnolo/inglese).

GEYSERS DEL TATIO
(altitudine: 4300 m.slm) Sul confine boliviano si incontra un’ampia distesa di geyser che offre uno spettacolo suggestivo: i Geysers del Tatio, che prendono il nome dal vicino vulcano Tatio.
Il geyser è un fenomeno della natura abbastanza raro in quanto richiede una serie di condizioni climatiche e geologiche riscontrabili solo in poche aree del pianeta, tra queste il Cile; la combinazione di acqua bollente e aria ghiacciata permette la formazione dei geyser con eruzioni che possono arrivare fino ai 6 metri di altezza.
All’alba, i Geysers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività: incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino.

9° giorno

SAN PEDRO DE ATACAMA - SANTIAGO DEL CILE

| Prima colazione |

Trasferimento all’aeroporto di Calama. Partenza con volo per Santiago del Cile. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione. Pernottamento.

SANTIAGO Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d’arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

10° giorno

SANTIAGO DEL CILE - ITALIA

| Prima Colazione |

Passeggiata nel centro storico della città percorrendo le vie principali incontrando la Cattedrale Metropolitana, il Museo Storico Nazionale, l’Ufficio Postale Centrale, Plaza de Armas e il Palacio de la Moneda. Si raggiunge inoltre il Cerro San Cristobal da dove si gode di un panorama completo sulla città e il barrio Bellavista, il quartiere bohèmien di Santiago. In seguito trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

11° giorno

ARRIVO IN ITALIA

Fine del viaggio.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
5 Aprile 2024€ 3.890€ 570
19 Aprile 2024€ 3.890€ 570
10 Maggio 2024€ 3.890€ 570
24 Maggio 2024€ 3.890€ 570
7 Giugno 2024€ 3.890€ 570
21 Giugno 2024€ 3.890€ 570
5 Luglio 2024€ 3.890€ 570
19 Luglio 2024€ 3.890€ 570
2 Agosto 2024€ 3.890€ 570
9 Agosto 2024€ 3.890€ 570
16 Agosto 2024€ 3.890€ 570
6 Settembre 2024€ 3.890€ 570
13 Settembre 2024€ 3.890€ 570
4 Ottobre 2024€ 3.890€ 570
18 Ottobre 2024€ 3.890€ 570
1 Novembre 2024€ 3.890€ 570

Note

Possibilità di estendere il tour, aggiungendo un’altra notte a San Pedro de Atacama e a Santiago del Cile.

Hotel previsti
Sucre / Boutique Samary****
Potosí / Coloso****
Colchani / Luna Salada****
Ojo de Perdiz / Ecolodge Tayka Ojo de Perdiz**
San Pedro de Atacama / La Casa de Don Tomas***
Santiago del Cile / Novapark****

Segnaliamo che il tour si svolge in gran parte ad altitudini superiori ai 3500 m.slm.

Nelle regioni più remote le condizioni meteorologiche potrebbero talvolta condizionare lo stato delle piste e di conseguenza lo svolgimento di alcune delle visite descritte. Si richiede pertanto avere spirito di adattamento e flessibilità per affrontare questo tipo di viaggio. Si raccomanda di portare indumenti caldi, il clima può essere molto rigido soprattutto nel periodo secco corrispondente alla nostra estate.

Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.


La quota comprende

  • Voli interni
  • Escursioni con veicolo 4×4 nella zona del Salar de Uyuni
  • Trasferimenti ed escursioni in Bolivia e a Santiago del Cile con servizi privati e guide locali parlante Italiano (eccetto nei giorni 6 e 7, guida in italiano solo a partire da 3 partecipanti)
  • Trasferimenti ed escursioni collettive a San Pedro de Atacama con guida in italiano (soggetta a disponibilità) a partire da 4 partecipanti
    Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito).
  • Trattamento indicato nel programma.
  • Trasferimenti ed escursioni come indicato nel programma.
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa.
  • Spese di iscrizione.
  • Assistenza H24

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali e tasse aeroportuali
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Polizza facoltativa a copertura delle penali d’annullamento del viaggio.
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
  • Eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco.
Richiedi maggiori informazioni





    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
    Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

    Cerca l'agenzia più vicina a te

    Altri viaggi che potrebbero interessarti

    I luoghi imperdibili del Perù e della Bolivia che si raggiungono costeggiando il Lago Titicaca fino alle lagune, al salar e agli altopiani straordinari.

    Durata: 15 giorni / 12 notti

    da € 5.190 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA

    SCOPRI LE ALTRE PARTENZE GARANTITE

    Partenza: 4 Ago

    I luoghi imperdibili del Perù e della Bolivia che si raggiungono costeggiando il Lago Titicaca fino alle lagune, al salar e agli altopiani straordinari.

    Durata: 15 giorni / 12 notti

    da € 5.870 - Voli inclusi - CON ACCOMPAGNATORE DALL'ITALIA

    Partenza: 14 Lug

    Un viaggio seducente fra cime vulcaniche, ampie zone brulle e il salar de Uyuni, uno dei paesaggi più surreali e imperdibili del Sud America.

    Durata: 10 giorni / 7 notti

    da € 3.630 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA

    SCOPRI LE ALTRE PARTENZE GARANTITE

    Partenza: 19 Apr
    Argentina, Buenos Aires, musicista

    Un itinerario di nozze alla scoperta degli incantevoli paesaggi del territorio argentino e cileno con un finale rilassante sulle spiagge di Aruba

    Durata: 17 giorni / 14 notti

    da € 5.790 - Voli intercontinentali esclusi

    Partenze: 8 Mar30 Ago20 Set + scopri altre date
    Articoli che potrebbero piacerti
    Venditrice al mercato di Tarabuco

    Il tradizionale mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica.

    Alma Osservatorio Astronomico

    Negli ultimi decenni il Cile è diventato leader mondiale nell’astronomia e ospita la maggior parte dei più potenti osservatori astronomici terrestri della terra.

    Non perderti le nostre offerte!

    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

    Tour 2000 Srl
    Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
    P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
    R.E.A. AN 131683 c.d. SDI KRRH6B9
    Capitale Sociale € 100.000,00


    Ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx
    Continua a seguirci su