https://www.tour2000.it?p=16625
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

I luoghi imperdibili del Perù e della Bolivia che si raggiungono costeggiando il Lago Titicaca fino alle lagune, al salar e agli altopiani straordinari.

giorno 1

ITALIA – LIMA

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Lima. Pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A LIMA

Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 3

LIMA - CUSCO - VALLE SACRA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della città di Lima, la "Città dei Re”: la Plaza de Armas, testimone non solo della fondazione da parte degli Spagnoli, da Francisco Pizarro nel 1535, ma anche dei movimenti di indipendenza del Perù. Si prosegue per la la Cattedrale, costruita dagli Spagnoli in stile barocco nel XVII secolo, al Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e alla Chiesa di San Francisco. Successivamente si visiterà il quartiere moderno di Miraflores, centro amministrativo e finanziario di Lima. Al termine, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Cuzco. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel nella Valle Sacra. Tempo a disposizione. Pernottamento.

LIMA Lima è una delle più importanti capitali del Sudamerica, città affascinante, con un mix di architettura coloniale e di moderna architettura. Fondata nel 1535 da Francisco Pizarro, il conquistatore spagnolo, venne dapprima chiamata “la Città dei Re” in quanto si narra che il luogo della sua fondazione sia stato deciso il 6 gennaio, il giorno dell’arrivo dei Re Magi, da cui il nome “Ciudad de Los Reyes” (i Re Magi in spagnolo). Il nome attuale deriva dal Quechua, l’antica lingua parlata dagli Incas. Il centro storico di Lima è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988 per la sua bellezza e originalità con i famosi balconi, le stradine acciottolate, le grandi piazze ed i bellissimi edifici coloniali. Degni di nota sono la Plaza de Armas, la piazza principale, testimone della fondazione e dei movimenti di indipendenza del Perù, la Cattedrale in stile barocco risalente al XVII secolo, il Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e la Chiesa di San Francisco. A contrasto con la zona antica è il quartiere di Miraflores moderno e avveniristico con i grandi alberghi di lusso e il Larcomar, il lungomare di Lima dove si trovano ristoranti famosi e negozi per lo shopping.

giorno 4

VALLE SACRA / PISAC (MERCATO) / MARAS / OLLANTAYTAMBO / MACHU PICCHU

Prima colazione.Partenza per Pisac e visita al suo mercato artigianale, per apprezzare la grande varietá di prodotti della cultura andina: coloratissimi ponchos, maglioni e coperte in lana di alpaca, oggetti in ceramica e molto altro.Successivamente visiteremo le Saline di Maras situate ai piedi di una montagna e divise in numerose pozze che ricevono acqua salata proveniente dal sottosuolo. Questa mina di sale è una delle piú antiche del Perú, si sa che fu sfruttata prima dell’arrivo degli Inca nella regione. Pranzo in un ristorante locale.
Partenza per Ollantaytambo per visitare l’imponente sito archeologico. Pachacutec, uno dei protagonisti piu rappresentativi dell’epoca Inca, conquistó la regione e fece costruire il villaggio ed un grande centro cerimoniale che durante l’epoca della conquista spagnola servi come forte per la resistenza. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo e partenza per Aguas Calientes (Machu Picchu) con il treno Expedition. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena e pernottamento.

VALLE SACRA La Valle Sacra, a poca distanza da Cuzco si sviluppa lungo il corso del fiume Urubamba, tra le città di Pisac e Ollantaytambo, tra bellissimi terrazzamenti dove si può apprezzare lo sviluppo tecnologico raggiunto dagli Incas in agricoltura. Il paesaggio è spettacolare con i tipici villaggi, i siti archeologici e la ricchezza degli abitanti nel folklore, nell'artigianato, nel loro stile di vita, nelle usanze e nei riti ancestrali che risalgono agli antichi Incas. Un luogo che lascerà ricordi indimenticabili visitando Pisac che comprende la zona archeologica risalente al X secolo ed il suo mercato, con i tessuti coloratissimi e l’artigianato tipico; Ollantaytambo l'imponente fortezza che proteggeva l'entrata alla Valle Sacra, tipico esempio di un villaggio Inca che ha conservato nel tempo case, strade e canali originali dell’epoca; Chinchero con il suo tipico mercato domenicale frequentato dagli indios; Moray e la zona archeologica di terrazzamenti circolari che venivano utilizzati per l’agricoltura e pare anche come luogo per l'osservazione astronomica; le saline di Maras con migliaia di pozze sfruttate come cave di sale già durante il periodo di dominio degli Incas in Peru.

PISAC All’entrata della Valle Sacra degli Incas, sorge il paese di Pisac, con il suo famoso mercato dove si possono acquistare coloratissimi articoli d’artigianato: ponchos e altri indumenti in lana d’alpaca. Avrete anche modo di vedere i suggestivi colori dei costumi tipici indossati dai locali.

OLLANTAYTAMBO Ollantaytambo fu teatro dell'unica battaglia vinta dagli Incas contro i conquistatori spagnoli ed è l'unica città della zona che ancora mantiene l'originaria impostazione precolombiana.

giorno 5

MACHU PICCHU / POROY / CUSCO

Prima colazione.Partenza con bus navetta per raggiungere in circa 30 minuti il sito di Machu Picchu (2490 m). Visita alle rovine maestose de “la città perduta degli Inca”, scoperta nel 1911 dall'antropologo americano Hiram Bingham.
Nel pomeriggio, partenza in treno fino alla stazione di Poroy, proseguimento per Cusco e sistemazione in hotel. Pernottamento.

(Aguas Calientes/Poroy : 93km - 03h30 di treno)
(Poroy/ Cusco: 13km - 25min di tragitto)

MACHU PICCHU Machu Picchu, dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1983, è il luogo simbolo del Perù ed uno dei siti archeologici più famosi al mondo. Nel luglio del 1911, l’esploratore americano Hiram Bingham, durante uno dei suoi frequenti viaggi nella Valle dell'Urubamba, conobbe il contadino Melchor Arteaga il quale gli raccontò che, poco lontano esistevano grandi rovine, il 24 luglio, Bingham insieme ad Arteaga ed al sergente Carrasco, raggiunsero la Fortezza e rimasero incantati da quello che videro. Ancora oggi è una grande emozione, quando, scesi dal treno alla stazione di Puente Ruinas e preso il bus per raggiungere le Rovine, si scorge in alto, arroccata sulla montagna e circondata da enormi muri di granito, Machu Picchu, la "città perduta" degli Incas. il sito archeologico venne costruito nel punto più alto della montagna nel XV secolo dall'Inca Pachacútec e comprende terrazzamenti, canali, templi, realizzati con grandi blocchi di pietre a secco. Di fronte a "Machu Picchu" (che significa vecchia montagna), è ubicato il “Huayna Picchu” (montagna giovane) una vetta raggiungibile a piedi con un’ora di camminata da cui si può godere di una vista spettacolare su tutta l’area archeologica.

giorno 6

CUSCO

Prima colazione. Mattinata dediacta ad una camminata nel centro storico per la visita della città: la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero; la cattedrale del XVII e Koricancha, celebre tempio dei templi. Successivamente visita dell'anfiteatro di Qenqo, tempio religioso dalla forma tondeggiante, Puka Pukara, la fortezza rossa, composta da terrapieni, torri, scale e sottopassaggi, e per finire Sacsayhuaman, una tra le opere più colossali dell’architettura inca. Pomeriggio libero. In serata cena con spettacolo folcloristico. Pernottamento.

CUSCO Cuzco è una città di una bellezza impressionante, magica, seducente, con la sua storia che vive lungo le strade, le piazze, i bellissimi edifici ed i siti archeologici. Il centro storico è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1983 per la sua unicità e importanza e comprende numerose architetture: la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicando il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero, la stessa piazza fu inoltre sito cerimoniale all’epoca degli Incas e luogo dove Francisco Pizarro il 15 novembre 1533 proclamò la conquista della città; la cattedrale del XVII costruita sul palazzo dell’Inca Viracocha con la facciata in stile rinascimentale e all’interno il bellissimo coro, il pulpito ed una collezione di dipinti della scuola cusqueña e oggetti in argento; Koricancha, celebre tempio dei templi costruito sugli antichi palazzi Inca simbolo della unione delle due culture.
Interessantissime anche le rovine che si trovano nei dintorni della città: l'anfiteatro di Kenko, tempio religioso di forma complessa; Puka Pukara -la fortezza rossa- costruita dagli Inca e composta da scalinate e terrazzamenti; Tambomachay chiamato anche "bagno dell'inca" con le sue acque; Sacsayhuamán, la ciclopica fortezza che difendeva Cuzco.

giorno 7

CUSCO - PUNO

Prima colazione. Trasferimento a Puno (servizio collettivo con guida parlante spagnolo/inglese)Sosta a Raqchi. In seguito visita di Andahuaylillas, nota per la chiesa di San Pedro de Andahuaylillas, detta anche “la Cappella Sistina delle Americhe. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Distanza: 389 Km
Tempo di percorrenza: 7/8 ore
Altitudine massima: 4.000 s.l.m La Raya – 3.600 s.l.m. Cuzco
** A partire dalla base di 6 partecipanti il trasferimento sarà effettuato con bus privato includendo la visita di Sillustani.

ANDAHUAYLILLAS La principale attrazione turistica di Andahuaylillas è rappresentata dalla Chiesa di San Pedro, costruita dai Gesuiti probabilmente sopra una costruzione incaica tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo con la classica struttura utilizzata nei piccoli villaggi con le pareti molto grosse e spesse, fatte di mattoni essiccati al sole e come l’esterno piuttosto modesto. L’interno, invece, lascia il visitatore sbalordito: è impressionante infatti la quantità di affreschi che coprono le pareti e il tetto, con modelli geometrici e motivi floreali rivestiti di sottilissime lamine d’oro. Notevole anche il battistero, l’altare barocco, il grande organo e una preziosa collezione di tele di scuola cusqueña.

RAQCH'I Il complesso archeologico di Raqchi, costruito nel XV secolo, è considerato dagli storici come una delle costruzioni Inca più audaci con il tempio di Viracocha, lungo 100 metri e largo 20, costituito da mura alte oltre 5 metri, costruite in adobe su fondamenta di pietra vulcanica, un importante esempio delle diverse tecniche architettoniche degli Incas.

giorno 8

PUNO / DESAGUADERO / TIWANAKU / COPACABANA

Prima colazione. Partenza in direzione di Desaguadero al confine con la Bolivia e assistenza per le formalitá doganali.
Partenza per Tiwanaku, il sito archeologico più importante della Bolivia, oggi dichiarato Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Arrivo e visita del museo regionale che ospita una collezione corrispondente a diversi periodi. Si prosegue con la visita del sitio dove si possono veder gli edifici più risaltante come la pirámide di Akapana, costruita con 7 terrazze sovrapposte. Il tempio di Kalasasaya, al cui interno si possono osservare la famosa “Puerta del Sol” e monoliti che rappresentano sacerdoti indigeni. Il tempietto Semi-sotterraneo, con il suo cortile a quasi due mettri sotto il livello normale del suolo, oltre alle teste incastrate sui i suoi muri.
Pranzo in un ristorante locale.
Proseguimento in veicolo fino a Copacabana. Arrivo e visita alla Piazza Principale ed alla sua antica chiesa coloniale, che ospita la “Virgen Morena” (la Madonna Bruna), patrona dei boliviani.
Copacabana è una vivace località dove è possibile venire a contatto con la comunità indigena locale e dove si possono vedere le “cholitas” nei loro abiti colorati, che espongono le loro merci: dalla frutta e verdura, alla carne, ai prodotti in alpaca. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

(Puno/Desaguadero : 147 km - 03h00)
(Desaguadero – Tiwanacu : 43 km)
(Tiwanaku/Copacabana : 195 km – 4.30*)
*per tutto l’anno saranno in corso dei lavori sulla strada che porta a Copacabana, per cui il tempo di percorrenza sarà superiore ( apx 5h30-6h00)

TIWANAKU Il territorio fu fondato approssimativamente attorno al 200 a.C., come una piccola città e crebbe tra il IV e il VI secolo, conseguendo un importante potere regionale nel sud delle Ande. Nella sua massima estensione la città copriva 6 KmQ e ospitava circa 40.000 abitanti. Una caratteristica sono gli enormi monoliti di circa 10 tonnellate che si possono ancora ammirare nelle rovine dell'antica città. Il declino iniziò attorno al 950 fino al collasso completo attorno al 1100, quando il centro cerimoniale venne abbandonato.

COPACABANA Sulle rive del più alto lago navigabile del mondo, nella località di Copacabana, si trova la splendida Basilica dedicata alla Vergine Nera, celebre in tutto il Sudamerica. Daqui partono le imbarcazioni per la navigazione sul lago Titicaca, fino all’Isola del Sole, dove si trovano le rovine di Chincana, e, proseguendo, l’Isola della Luna, con le rovine di Iñak Uyu.

giorno 9

COPACABANA / ISLA DEL SOL / LA PAZ

Prima colazione. Ci imbarchiamo sul barca a motore e partenza per l'Isola del sole, questo posto è molto conosciuta perché era un importante centro cerimoniale sul Lago Titicaca: qui si svilupparono tra le culture più avanzate del Sudamerica come i Chiripa nel 1200 AC, la civiltà dei Tiwanaku intorno al 1000 AC. La civiltà Inca fu l'ultima prima dell'arrivo degli Spagnoli.
Pranzo in un ristorante locale.
Rientro a Copacabana e partenza per La Paz. Arrivo, sistemazione in hotel.Pernottamento.

LAGO TITICACA Il Lago Titicaca, luogo sacro per gli antichi Inca, ricco di misteri e di leggende, con i suoi 3.800m slm è il lago navigabile più alto del mondo e si trova diviso tra Perù e Boliva. Originariamente abitato dalla comunità Uros, un popolo in via di estinzione, fu in seguito dominato dapprima dagli Aymara, poi dagli Inca e infine dai conquistatori spagnoli. Il lago comprende circa 40 isole, molte considerate sacre, la più importante delle quali è l’Isola del Sole, la casa dei dio Inca Inti (sole) che custodisce la famosa scalinata Inca con 206 gradini che raggiungono la cittadina e la fonte sacra di giovinezza. L’isola della Luna invece è la patria leggendaria della dea Inca Mama Quila, dove si pensa vivessero le “Vergini del Sole” che conducevano una vita monacale, tessevano le proprie vesti e realizzavano cerimonie dedicate al sole. Lungo le sponde meridionali del Lago si trova la città di Copacabana, famosa per il Santuario della Vergine della Candelaria conosciuto come la Vergine Nera, costruito durante l’era spagnola sopra il Tempio del Sole di epoca Inca.

ISLA DEL SOL L'Isla del Sol (Isola del Sole) chiamata anche Isla Titicaca, è un'isola sita nella parte boliviana del Lago Titicaca, caratterizzata dai terrazzamenti costruiti dagli Inca che l'abitavano anticamente. Sull' Isola sono presenti alcuni siti archeologici risalenti all'epoca incaica, in particolare un santuario con un tempio dedicato a Inti (il dio Sole).

giorno 10

LA PAZ - SUCRE

Prima colazione.
Trasferimento al aeroporto de El Alto ed assistenza nelle formalità di imbarco per prendere il volo a Sucre. Arrivo e trasferimento in centro.
Visita della capitale ufficiale e costituzionale della Bolivia, città ricca di testimonianze coloniali, considerata tra le più attrattive dell’America Latina, ed oggi dichiarata Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO. Visita del museo tessile ASUR, che espone una mostra di tessuti indigeni. Il belvedere della Recoleta che domina tutta la città. In seguito, la Piazza Principale dove si può ammirare la facciata della cattedrale, la Prefettura, il Municipio e la “Casa de la Libertad” dove fu dichiarata l’Independenza della Bolivia.
Proseguimento verso il parco Bolivar, dove si trova il Palazzo di Giustizia. Una passeggiata sui tetti del convento di San Felipe Neri per godere di un’ impressionante veduta della città.
Pranzo in un ristorante locale. Pomeriggio libero. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

SUCRE Sucre, città dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e Monumento delle Americhe è la capitale storica della Bolivia. Situata ad un’altitudine intermedia, di circa 2.700 metri, gode di un piacevolissimo clima tutto l’anno. La città conserva intatto il suo fascino coloniale e storico: La Plaza 25 de Mayo con la Cattedrale e il museo che custodisce gioielli di alto valore; la Casa della Libertà dove è stata dichiarata l’indipendenza della Bolivia nel 1825, le chiese dell’epoca coloniale e la Recoleta con il museo annesso. Presso il Museo Asur, dedicato alle culture indigene della regione, si ammireranno, tra le altre cose, l’estro ed il gusto coloratissimo degli artigiani, testimoniato da un’interessante collezione di prodotti tessili locali.

giorno 11

SUCRE / POTOSI / UYUNI

Prima colazione. In seguito, partenza verso Potosí. Circa 3 ore e 30 minuti di viaggio
Pranzo in un ristorante locale.
Scoperta della “Villa Imperial de Carlos V”, prima città boliviana classificata come Patrimonio Culturale e Naturale dell’Umanità dall’UNESCO, la cui storia e il suo splendore sono strettamente legati all'argento. Visita della storica “Real Casa de la Moneda” o Antica Zecca, uno dei pregevoli monumenti dell'America Ispanica, e dove i nativi e gli schiavi africani coniavano le monete con l’argento estratto dal famoso Cerro Rico, durante la dominazione spagnola. Si prosegue con una passeggiata per la Piazza Principale e le vie per ammirare le facciate delle chiese di San Lorenzo e San Francisco.
Nel primo pomeriggio partenza in direzione sud-ovest verso Uyuni.( circa 3h30 di viaggio) Nel corso del viaggio si incontreranno villaggi isolati costruiti in mattoni di terra e paglia. Il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove brulicano centinaia di camelidi andini, vallate sui cui versanti la natura si è sbizzarrita ad inserire rocce e terre dalle mille tonalità, come in un’immensa, primordiale tavolozza di colori. Arrivo a Uyuni, sistemazione in hotel
Pernottamento.

POTOSI' Potosí è il più antico e uno dei più importanti centri minerari della Bolivia. Venne fondata dagli spagnoli nel 1545, in seguito alla scoperta di ricchi
giacimenti di argento del Cerro Potosì (che in indio quechua significa “la cosa grande”), detto anche il Cerro Rico. Le straordinariamente ricche miniere resero la città (e l’intero impero spagnolo) estremamente florida, ricchezza oggi riecheggiata dai magnifici palazzi e monumenti: la Plaza principale, il palazzo della Real Casa de la Moneda, le eleganti chiese e il museo di Santa Teresa.

giorno 12

UYUNI / SALAR / INCAHUASI / COLCHANI

Prima colazione Visita al Cimitero dei Treni alla periferia del villaggio.
Escursione al Salar de Uyuni* considerato come il deserto di sale più grande del mondo (circa 10.000 kmq). La traversata di questo immenso deserto salino resta sempre un’esperienza indimenticabile e una delle tappe più emozionanti del viaggio, giachè il Salar somiglia una grande pista di ghiaccio.
Il percorso conduce all’isola Incahuasi (prima erroneamente chiamata Del Pescado), situata nel cuore del Salar e popolata da cactus giganti. Dall’alto c’è una vista impresionante dell’area circondante.
Pranzo in corso di escursione. Il viaggio prosegue fino il villaggio di Colchani, i cui abitanti sono dediti alllo sfruttamento e raffinamento del sale per fornire a tutto il paese.
Proseguimento verso Uyuni. Arrivo, sistemazione in hotel, pernottamento.

SALAR DE UYUNI L’altipiano Boliviano un tempo era coperto da un vasto lago, il Minchin, che una volta prosciugato divenne l’immenso Salar de Uyuni che racchiude circa 12.000 chilometri quadrati, la distesa di sale più vasta del mondo ad un’altitudine di 3.656 metri. Durante l’inverno boliviano che va da dicembre a febbraio, il Salar è coperto d’acqua e si trasforma in un gigantesco specchio che offre un’incredibile spettacolo notturno con le stelle che si riflettono nell’acqua e si fondono creando un infinito miraggio. Non ci sono strade che attraversano il salar, ma solo tracce lasciate dalle jeep durante la stagione secca quando la vista del salar è impressionante e il bianco accecante contrasta con il blu intenso del cielo, si perde all’orizzonte e sullo sfondo, quasi come un miraggio galleggiante, si trova il vulcano Tunupa, montagna considerata sacra per le comunità indigene locali. Nel mezzo del deserto di sale si trovano delle isole di origine vulcanica come l’Isla Incawasi, un oasi ricoperta di cactus giganti, alcuni con più di cent’anni che possono raggiungere anche 12 metri d’altezza e la piccola Isla del Pescado conosciuta anche come Isla Cujiri.

ISLA INCAHUASI La Isla Incahuasi, una impressionante formazione vulcanica che sorge al centro del Salar, dove si ergono cactus giganti alti più di 5 metri. Salendo fino ai piedi del Vulcano Tunupa si apprezzerà in modo completo il fantasmagorico panorama del deserto di sale all’ora del tramonto.

giorno 13

UYUNI - LA PAZ

Prima colazione. Trasferimento all' aeroporto di Uyuni ed assistenza nelle formalità di imbarco per prendere il volo diretto a La Paz. Arrivo e trasferimento in centro.
Inizio della scoperta della città di “Nuestra Señora de La Paz”, Sede del Governo della Bolivia. Passeggiata per la "Plaza Murillo", la antica Piazza d’Armi o maggiore, dove si vedono il congresso, il Palazzo Presidenziale e la Cattedrale. Poi, si prosegue fino al "Mercato delle streghe" dove si vendono tutti quegli elementi utilizzati per la medicina locale. Al termine discesa fino alla Chiesa di San Francesco, un gioiello dell'arte barocca mestiza, la cui facciata è decorata con motivi indigeni. Si scende fino alla Valle della Luna, situata a 12 km dal centro di La Paz, e il cui nome si deve all’aspetto lunare che ha assunto in seguito alle erosioni eolica e idrica delle fragili formazioni sedimentarie che formano una specie di stalagmiti.
Pranzo in un ristorante locale. Pomeriggio libero. Sistemazione in hotel e pernottamento.

LA PAZ La Paz, frenetica, caotica, bizzarra, la città più straordinaria e sudamericana del continente, un melting pot di culture e razze, è adagiata in una conca, circondata dalle immense cime innevate del monte Illimani e la sua altezza varia dai 3.800m slm ai 4100m del quartiere dove è ubicato l’aeroporto, che si chiama per l’appunto “El Alto”. La città è un insieme di palazzi moderni che contrastano con edifici, case e chiese in stile coloniale. In Plaza Murillo, la piazza principale, si trovano gli edifici più famosi e storici di La Paz, la Basilica di Nostra Signora di La Paz, il Palazzo del Governo e il Palazzo Legislativo. Nelle vicinanze si trova Plaza San Francisco, che custodisce la bella Chiesa di San Francisco, tra le più antiche della città, nota per l’ insieme di stile barocco e meticcio che conserva un bellissimo altare intarsiato e ricoperto d’oro. A poca distanza il mercato delle Streghe, considerato l’anima della città, dove ancora oggi vivono riti, tradizioni, antiche credenze e vi si incontrano donne con vestiti tradizionali che offrono pozioni, amuleti, talismani, offerte per la Pachamama (madre terra) e prodotti per placare le sorti del cosmo aymara. Molto caratteristica è Calle Sagárnaga, una via dove poter comprare il ricchissimo artigianato locale: maglieria d’alpaca, sculture in legno, antichi tappeti, gioielli d’argento e dipinti.

giorno 14

LA PAZ - ITALIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Santa Cruz e proseguimento con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 15

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
14 Aprile 2020€ 3.980€ 570
12 Maggio 2020€ 3.980€ 570
9 Giugno 2020€ 3.980€ 570
7 Luglio 2020€ 4.580€ 570
21 Luglio 2020€ 4.580€ 570
8 Settembre 2020€ 3.980€ 570
22 Settembre 2020€ 3.980€ 570
13 Ottobre 2020€ 3.980€ 570
3 Novembre 2020€ 3.980€ 570

Note

Partenze di gruppo garantite minimo 2 partecipante con assistenza di guide locali parlanti italiano (eccetto dove diversamente specificato)

Hotel previsti o simili:
Lima / Josè Antonio****
Valle Sacra / Inkallpa Valle Sagrado***
Aguas Calientes / El Mapi****
Cuzco / Xima Cusco****
Puno / Xima Puno***
Copacabana / Gloria Copacabana ***
La Paz / Altus***
Sucre / Independencia***
Colchani / Palacio de Sal ***
Uyuni / Jardines de Uyuni ***

Note importanti:
Dal Luglio 2011 a Machu Picchu è previsto un numero massimo di visitatori per giorno. Si raccomanda pertanto di inoltrarci la prenotazione del viaggio con anticipo per avere la certezza della disponibilità della visita.
Il Perù è un paese molto vasto che obbliga spesso a tempi di trasferimento piuttosto lunghi.
Durante il viaggio si toccano località situate ad altitudine superiore ai 3.500 m s.l.d.m. L’itinerario è studiato in modo da limitare il più possibile i disturbi dovuti all’altitudine, tuttavia è importante che i partecipanti godano di buona salute al momento di intraprendere il viaggio.
Per prenotazioni a meno di un mese dalla partenza è necessaria la riconferma dell’effettuazione del tour
Le strutture in Bolivia sono molto semplici (soprattutto ad Uyuni) è, quindi, necessario un buon spirito di adattamento
Nelle regioni più remote le condizioni meteorologiche potrebbero talvolta condizionare lo stato delle piste e di conseguenza lo svolgimento di alcune delle visite descritte. E’ pertanto molto importante avere un buon spirito di adattamento e flessibilità per affrontare questo tipo di viaggio.


La quota comprende

  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Visite ed escursioni come da programma con guide locali in italiano (se non disponibili in Bolivia parlanti spagnolo/inglese)
  • Trasferimenti come specificato nel programma
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • I voli intercontinentali e interni come indicati nel programma
  • Le tasse aeroportuali da includere nel biglietto € 460,00 (circa)
  • Le tasse aeroportuali d’uscita dalla Bolivia (circa usd 25)
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.

1° giorno
UX1048 FCOMAD (Roma Fiumicino o Milano/Madrid)       18.25/21.05
UX 175  MADLIM (Madrid/Lima)    23.55/04.30+1 (arrivo 17 aprile)

14° giorno
Z8 122 LPBVVI (La Paz/Santa Cruz de la Sierra)   06.00/07.00
UX 026 VVIMAD (Santa Cruz de la Sierra/Madrid)   11.50/05.00+1 (arrivo 30 aprile)

15° giorno
UX1043 MADFCO (Madrid/Roma o Milano)  07.05/09.30

 

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Il Perù è un paese unico, dagli scenari mozzafiato dove, tra misteri e leggende, si mescolano una cultura millenaria e una natura variopinta.

Durata: 14 giorni / 11 notti

da € 2.950 - Voli inclusi

Partenza: 11 Apr

Un itinerario che passa attraverso questi straordinari Paesi. Argentina, Bolivia e Cile: tra lagune, geyser, montagne colorate, salares e villaggi dove il tempo sembra essersi fermato.

Durata: 17 giorni / 14 notti

da € 4.590 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

Partenza: 14 Ago
Isole Ballestas dal mare

Un itinerario completo del Perù, ideale per tutti coloro che desiderano esplorare i luoghi più noti e suggestivi della magica terra degli Incas.

Durata: 15 giorni / 12 notti

da € 3.290 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

Partenza: 7 Ago
Chachapoyas Kuelap mura interne Perù

Questo programma è pensato particolarmente per chi già conosce le destinazioni più classiche del Perù e vuole approfondire la conoscenza di questo Paese ricchissimo di storia, esplorando i luoghi in cui sono state fatte le scoperte archeologiche più recenti, con ritrovamenti eccezionali risalenti alle culture pre-incaiche, che sono oggi oggetto di studi per svelarne tutti i misteri.

Durata: 11 giorni / 9 notti

da € 2.570 - Voli esclusi

Articoli che potrebbero piacerti
Venditrice al mercato di Tarabuco

Il tradizionale mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica.

Sky Lodge Valle Sacra

Lo Sky Lodge si trova nella Valle Sacra ed è raggiungibile grazie ad una scalata di 400 metri lungo la via ferrata o tramite un sistema di Zip-line.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683 c.d. SDI CMBAR97
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su