http://www.tour2000.it?p=5792
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un affascinante itinerario alla scoperta del tesoro storico e archeologico colombiano. Il viaggio prevede la visita dei centri storici di Bogotà e Cartagena, veri e propri gioielli d’arte e architettura coloniale, della storica città di Popayan ma soprattutto dei famosi parchi archeologici di San Agustìn, Alto de los Idolos e Alto de las Piedras, dichiarati Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO e testimonianze della presenza di antichissime civiltà.

giorno 1

ITALIA - BOGOTÀ

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Bogotà. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Altitudine Bogotà: 2.640 s.l.m

giorno 2

BOGOTÀ

Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata nel centro storico della città visitando la Candelaria, in particolare Plaza Bolivar dove si affacciano la Cattedrale, la Capilla del Sagrario, il Capitolio, il Palazzo di Giustizia e l’edificio Liévano. Proseguimento per la visita del Museo Botero e il Museo de Oro. Pomeriggio libero. Pernottamento.

Attenzione: Museo de Oro chiuso il lunedì e Museo Botero chiuso il martedì

Durata escursione: 4h circa
Pernottamento.

BOGOTA' Bogotá, la Capitale della Colombia è una città importante per l’arte e la cultura. Il quartiere più antico, conosciuto con il nome de La Candelaria, è formato da costruzioni di tipo coloniale, di eredità ispanica, caratterizzate da finestre protette da inferriate, spessi portoni, balconi di legno e patii interni che nascondono giardini. Il cuore della città è Plaza Bolivar, al cui centro si erige la Statua di Simon Bolivar, il Libertador. Chiamata originariamente Plaza Mayor fu utilizzata per rappresentazioni civili e militari, come mercato, circo dei tori e come luogo delle esecuzioni capitali. Sulla piazza si affaccia la Cattedrale che fu costruita nel luogo dove venne innalzata la prima chiesa di Bogotà, nel 1539. Al lato la Capilla del Sagrario, gioiello architettonico religioso della città. Nelle vicinanze il Capitolio, costruito dal 1847 al 1926, di influenza mista fu elaborato in pietra bionda e la sua costruzione è opera di diverse generazioni di tagliatori. Nei patii interni si trovano eretti i busti dei presidenti della Repubblica, del Generale Tomas Cipriano de Mosquera e Rafael Nuñez, autore dell’inno nazionale. Importanti inoltre il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano. Imperdibile è il Museo de Oro che raccoglie circa 34.000 pezzi di oggetti d’oro e 20.000 di oggetti di pietra, ceramica, tessili e di pietre preziose appartenenti alle culture Quimbaya, Calima, Tairona, Sinu, Muisca, Tolima, Tumaco e Madalena. E’ considerata la collezione più importante del mondo nel suo genere.

giorno 3

BOGOTA – ZIPAQUIRA - VILLA DE LEYVA

Prima colazione. In mattinata partenza trasferimento a Villa de Leyva con sosta a Zipaquira per la visita della Cattedrale di Sale. Arrivo e sistemazione all’Hotel Casa Terra*** o similare. Pomeriggio libero per visitare le splendida cittadina. Pernottamento.

Durata trasferimento: 3,30h circa (senza considerare la sosta a Zipaquira)

Altitudine Villa de Leyva: 2.150 s.l.m

ZIPAQUIRA La Cattedrale di Sale di Zipaquira è una affascinante opera ingegneristica unica al mondo, luogo sacro, ospitato all'interno delle miniere di sale di Zipaquirá, nel dipartimento di Cundinamarca a 48 km da Bogotà. La prima Cattedrale fu inaugurata il 15 agosto 1954 nelle antiche gallerie scavate dai Muisca due secoli prima e nacque dall’idea di Luis Ángel Arango che nel 1932 aveva fatto costruire una cappella votiva per gli operai. Questi adornavano le gallerie con immagini religiose dei santi patroni, ai quali chiedevano benedizione e protezione. La costruzione dell'odierna Cattedrale iniziò nel 1991, 60 metri più in profondità rispetto alla struttura antica e fu inaugurata nel 1995. All’interno sono presenti importanti opere artistiche, soprattutto sculture di marmo e di sale.

VILLA DE LEYVA Villa de Leyva, fu fondata nel 1572 da Hernàn Suarez de Villalobos. Prima dell'arrivo degli spagnoli, la zona era abitata dai Muisca, popolo di lingua Chibcha, che costruirono, proprio dove oggi si trova la città, il loro principale osservatorio astronomico. La cittadina è un vero gioiello coloniale dove il tempo sembra essersi fermato, con stradine e piazze acciottolate dove si affacciano edifici risalenti all’epoca della colonia. Da non perdere la visita della magnifica Plaza Mayor, La Cattedrale, la casa di Antonio Nariño, la casa di Antonio Ricaurte, la casa del Congresso, dove ha avuto luogo il primo congresso delle Province Unite di Nueva Granada, Il Museo di Arte Coloniale, il Monastero e Convento del Carmen. Merita inoltre una visita il Museo del Maestro Acuña in onore al pittore, scultore e scrittore Acuña che insieme ad altri artisti creò il movimento “Bachue” per riscattare la cultura Chibcha.

giorno 4

VILLA DE LEYVA – BOGOTA’

Prima colazione. In mattinata visita del Convento di Ecce Homo. In seguito partenza per Bogotá. Arrivo e sistemazione in hotel.Pernottamento.

CONVENTO "ECCE HOMO" L’imperdibile Convento Ecce Homo fu fondato dai Domenicani nel 1620 in bellissima posizione ai piedi delle Ande. Il pavimento è stato realizzato in pietra locale integrato con fossili e la cappella ha un magnifico altare d’oro con una piccola immagine di Ecce Homo.

giorno 5

BOGOTÁ - NEIVA – SAN AGUSTÍN

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e partenza con volo di linea per Neiva. Arrivo e trasferimento a San Agustin (privato solo autista parlante spagnolo). Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 6

SAN AGUSTÍN – SAN JOSÉ DE ISNOS – SAN AGUSTÍN

Prima colazione. In mattinata visita Parco Archeologico di San Agustín, in particolare della Mesita A,B,C e D, della Fuente Cerimonial de Lavapatas e il Museo Archeologico. In seguito partenza per la cittadina di San José de Isnos e visita della zona archeologica di Alto de los Idolos e Alto de Las Piedras dove si trovano alcune tombe ben conservate con dipinti originali e alcuni dei più grandi monoliti finora ritrovate. Pernottamento.

Attenzione: Parco Archeologico di San Agustín chiuso il martedì e San José de Isnos chiuso il mercoledì

Durata escursione: 8h circa

SAN AGUSTIN L’area archeologica di San Agustín, ubicato nell’alto Magdalena nel dipartimento di Huila, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco ed è considerata una delle gemme archeologiche mondiali. Circa 5000 anni fa una delle culture più antiche dell’America Latina si sviluppò in questa zona, abili scultori, gli Agostiniani intagliarono nella roccia vulcanica enormi statue su questa terra considerata sacra. Il parco si estende su una superficie di 500 km2 e comprende il Parco Archeologico di San Agustín e Alto de las Piedras dove si trovano i grandi monoliti che rappresentano una varietà di figure: puma, serpenti, aquile che divorano serpenti, guerrieri, il bene e il male, circondati da meravigliosi paesaggi del Massiccio Colombiano. La zona deve il suo nome all'arcivescovo di Popayan, Agustín de la Coruña che regolarmente viaggiava a Timana e attraversava l’area che è oggi il parco Archeologico.

giorno 7

SAN AGUSTÍN – TIERRADENTRO

Prima colazione. In mattinata partenza per la zona archeologica di Tierradentro, risalendo la cordigliera centrale e costeggiando la riva del fiume Paes, fino ad arrivare al villaggio di San Andres de Pisimbala. Arrivo e sistemazione in hotel (sistemazione molto semplice è necessario un buon spirito di adattamento). Pernottamento.

Distanza: 135 Km
Durata trasferimento: 4/5h circa
Altitudine Tierradentro: 1.760 s.l.m

PARCO ARCHEOLOGICO DI TIERRADENTRO Il Parco Archeologico di Tierradentro è una delle più importanti zone archeologiche di età precolombiana ed è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall'UNESCO. Nel parco sono state rinvenute numerose tombe sotterranee, scavate nel tufo vulcanico e sostenute da massicci pilastri. L’interno di queste camere mortuarie è caratterizzato per lo più da tetti a volta, piante ellittiche od ovali e decorate con motivi geometrici in rosso, nero, bianco e bassorilievi di figure antropomorfe. Questi complessi ipogei, risalenti all' anno 1000 e probabilmente scavati dalle stesse genti della cultura di San Agustín, predecessori dei Chibcha, costituiscono un esempio di architettura funeraria unica all’interno dell’arte precolombiana.

giorno 8

TIERRADENTRO – POPAYÁN

Prima colazione. In mattinata partenza per il Parco Archeologico di Tierradentro e visita delle gallerie e cripte di grandi dimensioni che mantengono quasi i dipinti delle pareti e le statue antropomorfe intagliate nella roccia . In seguito visita del villaggio di San Andrés de Pisimbalá, della chiesa e della Casa del Cabildo.
Proseguimento per Popayán, arrivo e sistemazione all’Hotel La Plazuela*** o similare. Pernottamento.

Durata Trasferimento: 4/5 ore circa
Altitudine Popayán: 1.737 s.l.m

giorno 9

POPAYÁN – SILVIA – POPAYÁN

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del pittoresco villaggio di Silvia dove ogni martedì si svolge il caratteristico mercato. Pomeriggio dedicato alla visita del centro storico della città. Camminata intorno al Parco Caldas dove si trovano il simbolo della città, la Torre dell’Orologio, e bei palazzi in stile coloniale. Proseguimento per il ponte de Humilladero e visita della Chiesa di Santo Domingo e quella di San Francisco, considerata la più bella di Popayán, il Museo di arte religiosa e la casa Museo Mosquera. Pernottamento.

Durata escursione Silvia: 4h circa
Durata escursione Popayán: 4h circa

POPAYAN Popayan, conosciuta come la Città Bianca per i suoi edifici intonacati a calce, è una piccola perla della Colombia. Fu fondata nel 1537 da Sebastian de Belalcazar e svolse un ruolo di primo piano nell’epoca coloniale, in quanto ubicata a metà strada tra Cartagena a nord e Quitoa sud. La città fu gravemente danneggiata dal terremoto del 1983, ma le dimore storiche sono state recuperate completamente grazie ad una vasta opera di restauro. Popayan è famosa in tutta la Colombia per la grandiosa celebrazione della settimana Santa, una tradizione che risale al periodo coloniale e che i suoi abitanti hanno conservato gelosamente. Fedeli provenienti da tutti gli angoli del paese accorrono qui in questa occasione per prender parte alle processioni solenni che si svolgono lungo le strade della città.

SILVIA Silvia è un caratteristico villaggio incastonato tra le montagne e circondato da piantagioni di canna da zucchero. La zona è abitata dalla comunità indigena “Guambianos”, che ancora oggi indossano i tradizionali “anacos”.

giorno 10

POPAYÁN - BOGOTÀ – CARTAGENA

Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto.Partenza con volo di linea per Cartagena con cambio di aeromobile a Bogotà. Arrivo.Trasferimento e sistemazione all’Hotel Anandá****o similare. Pernottamento.

giorno 11

CARTAGENA

Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata nel centro storico di Cartagena con la visita del Parco Bolivar dove si affaccia il Museo de Oro che espone una collezione di oggetti archeologici preispanici e il Palazzo il Palazzo dell’inquisizione. Proseguito per la Chiesa di Santo Domingo, la Cattedrale e il Museo de las Fortificaciones.

Durata escursione: 4h circa
Pomeriggio libero.Pernottamento.

CARTAGENA Dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, conserva intatto il fascino dell’epoca coloniale con tipiche viuzze, balconi fioriti, chiese, monasteri e palazzi di grande bellezza. Fondata nel 1533, venne subito dotata di cinta muraria e castelli, La città vecchia è infatti interamente circondata da un complesso sistema fortificato, con diverse cinte murarie, bastioni angolari, cannoni di bronzo settecenteschi posti a guardia della baia. Cartagena,il più antico e principale porto sudamericano dell’epoca coloniale, fu infatti troppe volte oggetto delle “attenzioni” dei pirati e corsari caraibici. Se il centro storico ha mantenuto intatta l’impronta coloniale, altre zone della città si sono sviluppate seguendo l’evoluzione storica del Paese, a partire dall’età repubblicana (che nel 1811, dichiarata l’indipendenza, vide, tra l’altro, l’espulsione della Santa Inquisizione, che lasciò qui un magnifico palazzo in stile coloniale) fino ai tempi più recenti che hanno visto un massiccio sviluppo urbanistici della città. Grandi e numerosi grattacieli si affollano oggi alla periferia della città e lungo le coste, che con le sue splendide spiagge, rappresenta l’altra attrattiva di Cartagena. Spiagge di particolare bellezza si concentrano nelle vicine isole, come quella di Porto Naito, ad una ora e mezza circa di barca da Cartagena, delle Isole del Rosario, bellissimo arcipelago raggiungibile appena fuori dalla baia.

giorno 12

CARTAGENA

Prima colazione. Giornata libera.

Si consiglia l’escursione alle Isole del Rosario. Pernottamento.

giorno 13

PARTENZA DA CARTAGENA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 14

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
Dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018€ 2.940€ 840

Note

Partenze individuali ogni lunedì, minimo 2 partecipanti con assistenza di guide locali parlanti Italiano (soggetto a riconferma)

Attenzione:
Quote non valide per Natale, Capodanno, Semana Santa, durante le festività nazionali e gli eventuali congressi
Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.
Segnaliamo che spesso le finestre di alcune camere di hotel, ubicati in antiche case coloniali, si affacciano su patio o corridoi interni.


La quota comprende

  • Voli Popayan/Bogotà/Cartagena in classe economica
  • Franchigia bagaglio 20 Kg. (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Tutte le escursioni con guide locali in Italiano (soggetto a riconferma nelle località minori: San Agustin, Tierradentro, Popayan), eccetto ove diversamente indicato
  • Trasferimenti indicati nel programma
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali ed interni e le relative tasse aeroportuali
  • Le tasse aeroportuali per i voli interni
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Bogotà - Plaza Bolivar

Bogotà sta vivendo un gran fermento artistico e in centro città si possono trovare alcune gallerie molto importanti

Salt Cathedral Zipaquira

La Cattedrale di Sale di Zipaquirà è una affascinante opera ingegneristica unica al mondo, luogo sacro, ospitato all’interno delle miniere di sale di Zipaquirá

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su