https://www.tour2000.it?p=26037
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un Viaggio dalle grandi emozioni, ammirando paesaggi straordinari ed estremi, attraverso deserti e altipiani, soggiornando in strutture prestigiose e storiche o in lodge di lusso nel bel mezzo del Salar, vera meraviglia della natura.

Caratteristiche del Viaggio:

  • Visitare Sucre, la “città bianca”, capitale amministrativa e dall’altissimo interesse culturale.
  • Sostare nella mitica Potosì, la città della miniera del Cerro Rico.
  • Esplorare il Salar de Uyuni, il deserto salato più alto al mondo, soggiornando in un ecolodge spettacolare.
  • Ammirare le più maestose lagune andine quali la laguna Colorada e la laguna Verde, al confine col Cile.
  • Immergersi nella magia di La Paz e del lago Titicaca.

giorno 1

ITALIA – SANTA CRUZ DE LA SIERRA

Partenza con volo di linea intercontinentale per la Bolivia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A SANTA CRUZ DE LA SIERRA

| Prima colazione |
@early check-in

Trasferimento e sistemazione all'hotel Tajibos. L’hotel, situato nel centro affari della città, è circondato da una vegetazione esuberante, un vero paradiso tropicale 5 stelle in Bolivia. Nel Pomeriggio visita di Santa Cruz de la Sierra città dell’Oriente boliviano situata a 437 metri di altitudine nel punto in cui le vallate andine digradano verso le pianure Llanos e Chiquitos. Oggi è il centro economico più attivo del paese e mantiene nel centro storico alcune testimonianze dell’epoca coloniale. Visita dei luoghi e monumenti più importanti come l’antico quartiere con i suoi marciapiedi rialzati e circondati da portici; della Piazza Principale e la Cattedrale di San Lorenzo, prima costruita nel 1609. Prima di rientrare in hotel, passeggiata per la Recoba, il mercato dell’artigianato. Pernottamento.

SANTA CRUZ DE LA SIERRA Capitale dell’oriente boliviano, con i suoi 437 metri di altitudine e l’aeroporto internazionale di Viru Viru è l’ideale porta di accesso al Paese, senza lo stress dell’arrivo ai 4000 metri dell’aeroporto di La Paz, permettendo così un graduale acclimatamento. Con la sua originale struttura urbanistica ad anelli concentrici Santa Cruz è, oggi, la seconda città per importanza della Bolivia e vero motore economico del paese. Il Casco Viejo con le più belle testimonianze architettoniche dell’epoca coloniale come la Basilica Menor de San Lorenzo e la Plaza 24 de Septiembre è l’area più frequentata dai turisti. Interessante una visita al mercato Los Pozos traboccante di frutta tropicale e dove sarà facile incontrare i Mennoniti (a Santa Cruz vi risiede una comunità di oltre 30.000 persone) Come souvenir unico, la pietra Bolivianita un cristallo di quarzo color miele e viola il cui solo giacimento al mondo si trova nella regione di Santa Cruz.

giorno 3

SANTA CRUZ DE LA SIERRA – SUCRE

| Prima colazione |

Trasferimento in aeroporto.Partenza con volo per Sucre. Arrivo.Trasferimento e sistemazione all’hotel Samary Mi Pueblo Boutique hotel, situato in ottima posizione è costruito in un vecchio palazzo coloniale, elegantemente ristrutturato mantenendo l'architettura coloniale e indigena ispano-americana, le camere sono arredate con estremo gusto ed eleganza. A disposizione degli ospiti un ristorante gourmet e la terrazza solarium con una splendida vista sulla città. Pomeriggio dedicato alla visita di Sucre che conserva intatto il fascino coloniale: La Plaza 25 de Mayo con la Cattedrale e il museo che custodisce gioielli di alto valore; la Casa della Libertà dove è stata dichiarata l’indipendenza della Bolivia nel 1825, le chiese dell’epoca coloniale e la Recoleta con il museo annesso. Visita inoltre del Museo Tessile Asur che espone interessanti reperti di cultura Jalqa. Rientro in hotel, e pernottamento.

SUCRE (altitudine: 2790 m.slm) Conosciuta come la Ciudad Blanca e capitale costituzionale della Bolivia, Sucre è ideale per un graduale acclimatamento, dove sostare almeno un paio di giorni prima di affrontare Potosì e le temperature rigide dell’altopiano. La città si trova infatti ad un’altitudine intermedia, di circa 2790 metri e gode di un clima favorevole tutto l’anno.
Adatta ad essere visitata a piedi è raccolta intorno alla Plaza 25 de Mayo, con i numerosi edifici di forte ispirazione spagnola ai quali si sovrappongono quelli neoclassici più eleganti ispirati alla Francia.
Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e Monumento delle Americhe Sucre conserva bei monumenti come La Casa de la Libertad, la Cattedrale in stile barocco e il Convento de la Recoleta oltre a molti musei,; immancabile una visita al Museo del Tesoro sul mondo delle miniere e delle pietre preziose e al Museo ASUR che propone un’interessante collezione tessile delle culture indigene della regione

giorno 4

SUCRE - TARABUCO - SUCRE

| Prima colazione | Pranzo |

Giornata di escursione al mercato domenicale di Tarabuco, dove le comunità indigene dei villaggi circostanti si incontrano per scambiarsi la merce e fare spese, e per mettere in mostra i loro manufatti per i turisti. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio rientro a Sucre. Pernottamento.

TARABUCO Il mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica, negli altri giorni si visiterà la Comunità Indigena di Jatun Yampara. I primi abitanti originari del dipartimento di Chuquisaca (Sucre) furono gli Yampara, organizzati in comunità diverse con identità e caratteristiche proprie, ma uniti dallo stesso ordine comune, anche prima della presenza degli Inca nella regione. Gli Yampara si dedicavano all’agricoltura, all’artigianato, alla fabbricazione tessile caratterizzata da disegni che oggi hanno un grande valore artistico. Il progetto etnico - turistico intorno al nucleo Jatun Yampara (“Antichi Yampara” in lingua quechua) mira a contribuire al recupero delle abitudini, l’identità e i valori della cultura Yampara in via d’estinzione.

giorno 5

SUCRE – POTOSI

| Prima colazione |

Partenza per Potosì in pullman. Il percorso si svolge attraverso maestose vallate e sconfinati altipiani. Arrivo a Potosì e sistemazione all’hostal Colonial, situato nel centro storico della città. Pomeriggio dedicato alla visita ad una piccola miniera, con lavoratori indigeni, che ancora rendono omaggio al “Tio”, la divinità che protegge le profondità della montagna. Visita dei percorsi dove le durissime condizioni di lavoro e di vita si sono mantenute quasi immutate nei secoli (escursione soggetta a riconferma). Pernottamento.

POTOSI' (altitudine: 4067 m.slm) Potosì è una delle città più alte del mondo, con i suoi 4067 mslm sorge in una vallata dominata dal Cerro Rico, simbolo della città insieme alla Casa Real de la Moneda.
Città affascinante e triste al tempo stesso, sopravvissuta a se stessa con l’esaurirsi dell’argento delle sue miniere, è sicuramente la città che più ricorda, tra le sue strette strade in pietra affollate, l’epoca della colonizzazione spagnola e giustamente è stata dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.
“Vale un Potosì“ così Cervantes la definì dopo la scoperta del Cerro Rico e ancora oggi il suo nome evoca la ricchezza della Corona di Spagna di cui a lungo Potosì ne è stata il forziere tanto che un detto popolare dice che con tutto l’argento estratto dalla montagna si sarebbe potuto costruire un ponte d’argento da Potosì a Madrid. La visita a piedi della città può risultare faticosa, a causa dell’aria rarefatta e dei continui saliscendi ma ne vale assolutamente la pena, così come è imperdibile la discesa nelle viscere di una delle miniere ancora in uso.

giorno 6

POTOSI – JIRIRA SALAR DE UYUNI

| Prima colazione |

Partenza alla scoperta di Potosì, prima città boliviana classificata come Patrimonio Culturale dell’Umanità dall’UNESCO, la cui storia e il suo splendore sono strettamente legati all'argento. Visita della storica “Real Casa de la Moneda” o Antica Zecca, uno dei pregevoli monumenti dell'America Ispanica, e dove i nativi e gli schiavi africani coniavano le monete con l’argento estratto dal famoso Cerro Rico, durante la dominazione spagnola. Si prosegue con una passeggiata per la Piazza Principale e le vie per ammirare le facciate delle chiese di San Lorenzo e San Francisco. Pranzo in corso di escursione.
Nel pomeriggio partenza in pullman in direzione sud-ovest verso Uyuni. Nel corso del viaggio si incontreranno villaggi isolati costruiti in mattoni di terra e paglia. Il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove brulicano centinaia di camelidi andini, vallate sui cui versanti la natura si è sbizzarrita ad inserire rocce e terre dalle mille tonalità, come in un’immensa tavolozza di colori. Arrivo al KACHI LODGE, una ecostruttura esclusiva composta da ripetuti triangoli equilateri, la cui struttura metallica è l'essenza stessa dell’eleganza matematica. Illuminati di notte, sono una delle stazioni panoramiche più cool e surrealiste mai viste in questa regione. Gli interni, arredati da designer di fama internazionale, trasmettono una calda atmosfera mentre le grandi vetrate offrono una vista panoramica sul Salar e sul cielo costellato di stelle. i cui abitanti sono dediti allo sfruttamento e raffinamento del sale per fornire a tutto il paese. Sistemazione, cena e pernottamento.

giorno 7

JIRIRA SALAR DE UYUNI

| Prima colazione | Pranzo | Cena |

Partenza per escursione al Salar de Uyuni considerato come il deserto di sale più grande del mondo (circa 10.000 kmq). La traversata di questo immenso deserto salino resta sempre un’esperienza indimenticabile e una delle tappe più emozionanti del viaggio, poichè il Salar sembra una grande pista di ghiaccio.
Sistemazione in una delle domes e pranzo. Nel pomeriggio inizio dell’esplorazione con l’assistenza personalizzata di guide residenti. Cena e pernottamento.

SALAR DE UYUNI (altitudine: 3656 m.slm) L’altipiano boliviano un tempo era coperto da un vasto lago, il Minchin, che una volta prosciugato divenne l’immenso Salar de Uyuni che racchiude circa 12.000 chilometri quadrati, la distesa di sale più vasta del mondo ad un’altitudine di 3.656 metri. Durante l’inverno boliviano che va da dicembre a febbraio, il Salar è coperto d’acqua e si trasforma in un gigantesco specchio che offre un’incredibile spettacolo notturno con le stelle che si riflettono nell’acqua e si fondono creando un infinito miraggio.
Non ci sono strade che attraversano il salar, ma solo tracce lasciate dalle jeep durante la stagione secca quando la vista del salar è impressionante e il bianco accecante contrasta con il blu intenso del cielo, si perde all’orizzonte e sullo sfondo, quasi come un miraggio galleggiante, si trova il vulcano Tunupa, montagna considerata sacra per le comunità indigene locali. Nel mezzo del deserto di sale si trovano delle isole di origine vulcanica come l’Isla Incawasi, un’oasi ricoperta di cactus giganti, alcuni con più di cent’anni che possono raggiungere anche 12 metri d’altezza e la piccola Isla del Pescado conosciuta anche come Isla Cujiri.

giorno 8

JIRIRA SALAR DE UYUNI - OJO DE PERDIZ

| Prima colazione | Pranzo | Cena |

Rilascio delle camere e partenza in 4x4 verso sud lungo uscendo dal salar e seguendo la dorsale andina, tra villaggi tipici come San Juan e la sua incredibile necropoli a cielo aperto, oppure bellezze naturali come le piccole lagune andine di Honda, Hedionda, Charkiota, Cañapa, fino ad arrivare alla Riserva Andina Eduardo Avaroa. Sosta per la visita del deserto di Siloli e arrivo a Ojo de Perdiz, con sistemazione all’ hotel Tayka; realizzato interamente in pietra vulcanica, questo hotel vanta una spettacolare ubicazione nel deserto boliviano. Le confortevoli camere con pareti in pietra a vista sono sobriamente arredate. Cena e pernottamento.

giorno 9

LAGUNA COLORADA- LAGUNA VERDE- GEYSER SOL DE MANANA – COLCHANI

| Prima colazione | Pranzo |

Partenza verso il confine col Cile per visitare la Laguna Verde e soprattutto la Laguna Colorada, dove si potranno ammirare i "flamingos" (fenicotteri) e l'incredibile contrasto tra il colore rosso della laguna ed il bianco della zona circostante. Visita ai geyser Sol de Mañana. Pranzo. Nel pomeriggio passando per la Valle de Las Rocas, arrivo a Colchani. Sistemazione all’ hotel Luna Salada, un hotel interamente fatto di sale con camere arredate con mobili colorati andini, area spa , ristorante gourmet con vista panoramica del lago. Pernottamento.

GEYSER DI SOL DE MAÑANA (altitudine: 4900 m.slm) Sol de Mañana (in italiano: sole della mattina) è un’area geotermica nella provincia di Sur Lípez, a Potosi nella Bolivia sud-occidentale. Si estende per oltre 10 kmq, tra 4800 e 5000 metri di altitudine.
Questa zona è caratterizzata da un’intensa attività vulcanica e il campo delle sorgenti di zolfo è ricco di laghi di fango e pozze di vapore con fango bollente. Il disboscamento industriale è stato tentato alla fine degli anni ’80, ma è risultato anti-economico. Vi sono ancora diversi pozzi, uno dei quali emette vapore pressurizzato, visibile al mattino fino a 50 metri di altezza. I principali laghi di fango si trovano a 4850 m.
Sol de Mañana, insieme a El Tatio, è una delle zone geotermiche situate in alta quota ed è associato al sistema vulcanico del Altiplano-Puna nonché a un sistema di faglie che collega i due. Sol de Mañana fa parte del sistema della caldera di Laguna Colorada; anche Cerro Guacha e Pastos Grandes sono state proposte come fonti di calore.

LAGUNA VERDE (altitudine: 4281 m.slm) La Laguna Verde, ubicata al confine con il Cile, è uno specchio d’acqua salato color verde smeraldo dovuto all’elevato contenuto di magnesio con alle spalle il maestoso Licancabur, il vulcano attivo più alto al mondo.
Si trova a 4.281 metri di altezza sul livello del mare e se si visita in un giorno senza vento si può godere del riflesso spettacolare delle montagne sulla sua acqua verde. Non c’è una grande varietà di fauna, dato che è una zona arida e dal clima estremo. Le temperature infatti sono quelle delle zone desertiche, con grandi oscillazioni termiche tra il giorno e la notte.Il Vulcano Licancabur che sovrasta la laguna, segna la frontiera tra Cile e Bolivia. Nel suo cratere si può ammirare un lago, uno dei 5 laghi più alti al mondo. Nonostante la temperatura quasi ogni notte arrivi a -30°, il lago ospita molte specie di animali. Le sue acque infatti grazie al calore del vulcano, non congelano.

LAGUNA COLORADA (altitudine: 4278 m.slm) La Laguna Colorada con una superficie di 60 kmq si trova a 4278mslm è caratterizzata dal colore rossastro delle sue acque dovuto all’alta concentrazione di minerali, sedimenti e ad un’alga rossa. Situata nella Riserva Naturale di Fauna Andina Eduardo Avaroa è una delle attrazioni principali e più visitate di tutto il Paese alla frontiera con il Cile.
La Laguna Colorada non ha sempre lo stesso colore, può variare infatti a seconda della composizione della sua acqua o della luce del giorno, assumendo delle sfumature che vanno dal marrone al rosso intenso.
Caratterizzata da paesaggi montagnosi, valli circondate da vulcani, sorgenti termali e geyser, nella regione è presente anche un’altra attrattiva naturale, l’Arbol de Piedra, una formazione rocciosa di origine vulcanica solcata e modellata dal vento, fino a farla diventare a forma di albero. È un luogo perfetto per un’escursione a piedi dove poter scattare preziose ed originali fotografie.
E’ l’habitat di tre specie di fenicotteri andini ed è contraddistinta dalla presenza di specie uniche di fauna che si sono adattate alle condizioni estreme di vita nella regione. Llaghi, salares, vulcani, cime innevate, pianure, sorgenti termali, fiumi ricchi di alghe e plancton e flora tipica donano alla zona un fascino unico e irresistibile.

giorno 10

COLCHANI - UYUNI – LA PAZ

| Prima colazione |

Trasferimento all'aeroporto di Uyuni. Partenza con volo per La Paz. Arrivo.Trasferimento e sistemazione all’ hotel Casa Granda che si distingue in città per la sua architettura originale, l’arredamento elegante e contemporaneo e tra i migliori servizi di ristorazione in città. Visita di La Paz e dei luoghi più significativi: La Plaza Murillo dove si affaccia il Palazzo Legislativo e del Governo, la pittoresca Calle Jaén con sosta per assaggiare le famose salteñas (empanadas), Calle Sagarnaga per la visita dell’incredibile mercato delle streghe, la chiesa di San Francisco famosa per le catacombe e per la bella vista della città dal tetto. Proseguimento nei dintorni per la Valle della Luna. Pernottamento.

LA PAZ (altitudine: 3640-4100 m.slm) La Paz, frenetica, caotica, bizzarra, la città più straordinaria e sudamericana del continente, un melting pot di culture e razze, è adagiata in una conca, circondata dalle immense cime innevate del monte Illimani e la sua altezza varia dai 3640 ai 4100 m.slm del quartiere dove è ubicato l’aeroporto, che si chiama per l’appunto “El Alto”. La città è un insieme di palazzi moderni che contrastano con edifici, case e chiese in stile coloniale. In Plaza Murillo, la piazza principale, si trovano gli edifici più famosi e storici di La Paz, la Basilica di Nostra Signora di La Paz, il Palazzo del Governo e il Palazzo Legislativo. Nelle vicinanze si trova Plaza San Francisco, che custodisce la bella Chiesa di San Francisco, tra le più antiche della città, nota per l’ insieme di stile barocco e meticcio che conserva un bellissimo altare intarsiato e ricoperto d’oro. A poca distanza il mercato delle Streghe, considerato l’anima della città, dove ancora oggi vivono riti, tradizioni, antiche credenze e vi si incontrano donne con vestiti tradizionali che offrono pozioni, amuleti, talismani, offerte per la Pachamama (madre terra) e prodotti per placare le sorti del cosmo aymara. Molto caratteristica è Calle Sagárnaga, una via dove poter comprare il ricchissimo artigianato locale: maglieria d’alpaca, sculture in legno, antichi tappeti, gioielli d’argento e dipinti.

giorno 11

LA PAZ - TIWANAKU – LA PAZ

| Prima colazione |

In mattinata partenza per la visita delle rovine archeologiche di Tiwanaku, Patrimonio Culturale dell’Umanità UNESCO; visita del museo regionale che ospita una collezione corrispondente a diversi periodi, della Piramide di Akapana, costruita con sette terrazze sovrapposte, il tempio di Kalasasaya al cui interno si possono ammirare la famosa “ Puerta del Sol” e monoliti che rappresentano sacerdoti indigeni. Pranzo libero, Nel pomeriggio rientro in città, sfruttando da El Alto la spettacolare funivia chiamata “ El Teleferico”, che scende in città con un percorso mozzafiato. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

TIWANAKU (altitudine: 3810 m.slm) Tiwanaku, ubicata nelle vicinanze del lago Titicaca ad un’altitudine di 3810 m, patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO, è stata la capitale di un potente impero che raggiunse il suo massimo splendore tra il 500 e il 900 d.C. La maggior parte della città antica era costruita in adobe e il centro cerimoniale in edifici monumentali di pietra, i cui resti testimoniano l’importanza culturale e politica di una civiltà scomparsa. Il centro rituale era orientato secondo i punti cardinali, costruito con imponenti pietre scolpite e dotato di un complesso sistema di drenaggio sotterraneo che controllava il flusso delle acque piovane.

giorno 12

LA PAZ - ITALIA

| Prima colazione |

Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 13

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppia
Dal 1 Gennaio 2022 al 31 Dicembre 2022€ 3.390

Note

Partenze individuali giornaliere, minimo 2 partecipanti

Hotel Categoria Lusso 
Santa Cruz / Tajibos ***** Junior Suite
Sucre / Samary Mi Pueblo  *****
Potosi / Hostal Colonial **** 
Jirira Salar De Uyuni / Kachi Lodge
Ojo De Perdiz / Tayka Del Desierto ***
Colchani / Palacio Del Sal ****
La Paz / Casa Granda *****

Segnaliamo che il tour si svolge in gran parte ad altitudini superiori ai 3500 m s.l.m. Nelle regioni più remote le condizioni meteorologiche potrebbero talvolta condizionare lo stato delle piste e di conseguenza lo svolgimento di alcune delle visite descritte. E’ pertanto molto importante avere un buon spirito di adattamento e flessibilità per affrontare questo tipo di viaggio. Si raccomanda di portare indumenti caldi, il clima può essere molto rigido soprattutto nel periodo secco corrispondente alla nostra estate.


La quota comprende

  • Voli interni e tasse aeroportuali
  • Franchigia bagaglio
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard
  • Tutte le escursioni private con guide locali parlanti Italiano, eccetto al Kachi Lodge dove le guide sono condivise parlanti spagnolo/inglese.
  • Trasferimenti con veicolo privato
  • Assicurazione per l’assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • Assicurazione medico/bagaglio
  • Polizza Viaggi rischio Zero
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione
  • Assistenza H24

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali e tasse aeroportuali
  • Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Garanzia “PREZZO SICURO”
  • Bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
Richiedi maggiori informazioni





    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
    Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

    Cerca l'agenzia più vicina a te

    Altri viaggi che potrebbero interessarti

    Un viaggio che permette di vivere luoghi e persone che hanno mantenuto intatta la loro essenza ma anche assistere a tramonti e albe mozzafiato.

    Durata: 13 giorni / 10 notti

    da € 4.790 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

    Un viaggio alla scoperta del patrimonio naturale di una penisola che offre ai viaggiatori un percorso affascinante

    Durata: 11 giorni / 9 notti

    da € 3.490 - Voli intercontinentali esclusi

    Un viaggio per gli amanti della natura, per chi desidera entrare a contatto con le affascinanti creature che popolano il Mar di Cortez.

    Durata: 9 giorni / 7 notti

    da € 3.330 - Voli intercontinentali esclusi

    Un viaggio ideale per chi ama scoprire in libertà i tesori della Baja California Sur.

    Durata: 11 giorni / 9 notti

    da € 2.190 - Voli intercontinentali esclusi

    Articoli che potrebbero piacerti
    Venditrice al mercato di Tarabuco

    Il tradizionale mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica.

    alpaca with baby on southern Altiplano

    Il viaggio in Bolivia non è un viaggio facile, perchè faticoso, ma sempre sorprendente, vista la bellezza e la genuinità delle cose che si vedono, anche per me che sono già stato altre volte in Sud America.

    Non perderti le nostre offerte!

    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

    Tour 2000 Srl
    Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
    P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
    R.E.A. AN 131683 c.d. SDI KRRH6B9
    Capitale Sociale € 100.000,00


    Ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx
    Continua a seguirci su