https://www.tour2000.it?p=14802
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio alla scoperta di luoghi ancora intatti e panorami spettacolari.

Il Parco Nazionale delle Torres del Paine si trova nel Cile meridionale ed accoglie alcuni degli elementi più insoliti del paesaggio della Patagonia: torri di granito, foreste, laghi e ghiacciai. Istituito nel 1975, possiede 250 km di sentieri, 100 valli, 100 vette, una ricca fauna e dal 1978 l’Unesco ha riconosciuto l’unicità di questa regione dichiarandola Riserva Mondiale della Biosfera. Un trekking di 5 giorni tra i più suggestivi al mondo!

giorno 1

ITALIA – SANTIAGO

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A SANTIAGO

Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Boutique Casa Sur**** o similare (early check-in su richiesta e soggetto a disponibilità). Pomeriggio libero, si consiglia la visita della città di Santiago o un tour in bicicletta.Pernottamento.

SANTIAGO Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

giorno 3

SANTIAGO – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Punta Arenas.Arrivo, trasferimento alla stazione degli autobus (privato con guida in italiano).Partenza in confortevole bus di linea per Puerto Natales (circa 4 ore)Arrivo, trasferimento (privato con guida in italiano) e sistemazione all’Hotel Martin Gusinde*** o similare. Pernottamento.

PUNTA ARENAS Fondata nel 1847, come principale tappa lungo la rotta tra Europa e l’Oceano Pacifico, che passava, allora come oggi, lungo lo Stretto di Magellano, Punta Arenas è oggi una delle più moderne città dell’estremo Sud del Continente Sudamericano.

PUERTO NATALES La terra dei fiordi, di selvaggia bellezza. Così Pablo Neruda parlava delle regioni patagoniche del Cile, allora autentica “frontiera”: “La prima cosa che vidi furono alberi, dirupi decorati con fiori di selvaggia bellezza, terreni umidi, boschi che bruciavano e, dietro il mondo, l’inverno straripato”.
I freddi venti patagonici spazzano le coste ripide dei fiordi, come quello di Ultima speranza, sulle cui sponde sorge il paese di pescatori di Puerto Natales, che sembra fatto apposta per ristorare il corpo e lo spirito con l'ottimo pesce dei suoi ristoranti dell'area portuale.

giorno 4

PUERTO NATALES – PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE

Prima colazione. Mattinata libera. Nel primo pomeriggio trasferimento (servizio collettivo) per il Parco Nazionale Torres del Paine (partenza prevista alle 14.00). Arrivo dopo circa 2 ore e mezza all’ingresso del Parco della Laguna Amarga, cambio di automezzo e proseguimento per il settore Estancia Cerro PaineLas Torres e sistemazione al rifugio Torre Central. pernottamento.

PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.

giorno 5

TREKKING MIRADOR BASE TORRES

Pensione completa. Si consiglia la partenza verso le 9 del mattino per iniziare un’ascesa di circa un’ora e mezza da cui si potrà godere di una fantastica vista dei laghi circostanti e del ghiacciaio del Monte Almirante Nieto fino ad arrivare al Rifugio El Chileno. Proseguimento attraverso un bosco di “lenga” fino ad arrivare alla base della Morrena per poi salire per circa 45 minuti fino ad arrivare al Mirador Base Torres, uno delle zone più impressionati del Parco da dove si potranno ammirare gli imponenti picchi delle Torri Sur, Central, Norte, Nido del Condor e il ghiacciao Torre. Rientro al rifugio e pernottamento.

Durata: 13 km – 7/8h circa
Difficoltà trekking: alta

giorno 6

TREKKING REFUGIO LOS CUERNOS

Pensione completa. Giornata dedicata al trekking che circonda il Massiccio del Paine camminando lungo la base del Cerro Almirante Nieto. Partenza in direzione Rifugio Los Cuernos. Lungo il percorso si potrà godere di una splendida vista del Lago Nordenskold, ghiacciai e la tipica flora locale come il “ciruelillo” e “notro” . Arrivo dopo circa 4/5 ore e sistemazione nel rifugio. Pernottamento.

Durata: 11 km – 4/5 ore circa
Difficoltà trekking: moderata

giorno 7

TREKKING VALLE DEL FRANCES – PEHOE

Pensione completa. Le prime due ore sono tranquille e con una bella vista sul lago Nordenskjold fino ad arrivare al settore Campamento Italiano. (si consiglia di contattare il personale di CONAF per lasciare gli zaini e proseguire solo con uno zainetto leggero). In seguito partenza per la valle del Rio Frances fino al Mirador Britanico che offre lo scenario più impressionante del Parco, con la vista del Paine Grande, Catedral, Hoja, Mascara, Espada, Aleta de Tiburon e Cuerno Norte. Rientro al campamento Italiano, ritiro degli zaini e proseguimento fino al settore del lago Pehoè. Sistemazione al rifugio Paine Grande e pernottamento.

Durata: 25,3 km – 10/12 ore circa
Difficoltà trekking: alta

giorno 8

TREKKING FINO AL GHIACCIAIO GREY – PUERTO NATALES

Prima colazione. In mattinata camminata fino al Mirador Lago Grey per ammirare il ghiacciaio Grey, Cordon Olguin e il lago. Rientro al settore del lago Pehoe e partenza in catamarano per raggiungere Pudeto. Proseguimento in bus per Puerto Natales (partenza alle 18.30).
Pernottamento.

giorno 9

PUERTO NATALES – PUNTA ARENAS – SANTIAGO

Prima colazione. Trasferimento alla stazione dei bus (privato con guida in italiano) .Partenza con autobus di linea per l’aeroporto di Punta Arenas e partenza con volo di linea per Santiago. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Boutique Casa Sur**** o similare. Pernottamento.

giorno 10

PARTENZA DA SANTIAGO

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto.

giorno 11

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Deserto del nord tra lagune salate, geyser, acque termali, oasi e vulcani attivi. Ghiacciai della Patagonia cilena e parchi con antiche foreste, laghi, vallate, ghiacciai e fiumi. L’Isola di Pasqua terra remota e magica.

Durata: 12 giorni / 9 notti

da € 4.190 - Voli inclusi

Partenza: 26 Dic
Valle della Luna

Un viaggio spettacolare e completo per conoscere tutto il Cile dal deserto del Nord fino ai ghiacci della Patagonia

Durata: 12 giorni / 9 notti

da € 3.850 - Voli inclusi

Partendo dalla città più meridionale del mondo, Ushuaia, esploreremo la Terra del Fuoco, il Parco Nazionale Torres del Paine, le imponenti catene montuose di Fitz Roy, Cerro Torre e il famosissimo ghiacciaio Perito Moreno.

Durata: 12 giorni / 9 notti

da € 5.400 - Voli esclusi

Partendo dal porto di Puerto Natales attraverso il fiordo Ultima Esperanza si arriva al millenario ghiacciaio Balmaceda, dove è facile incontrare colonie di cormorani e leoni marini e camminata nel bosco fino ai piedi del ghiacciaio Serrano per ammirare un  imponente spettacolo naturale. Pranzo in corso di escursione.  

Durata: 1 giorni

Su richiesta

Articoli che potrebbero piacerti
Il faro di Capo Horn

E’ qui che si uniscono i due oceani, l’Atlantico ed il Pacifico con l’ultimo lembo di terra sudamericana.

Venditrice al mercato di Tarabuco

Il tradizionale mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683 c.d. SDI CMBAR97
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su