https://www.tour2000.it?p=37
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio in Brasile con un itinerario che permette non solo di ammirare le bellezze di Rio de Janeiro, le cascate di Iguassù e di conoscere i ritmi e i colori di Salvador de Bahia, ma anche di scoprire uno dei gioielli del barocco brasiliano: Ouro Preto e le città dell’oro del Minas Gerais.


Caratteristiche del Viaggio:

  • Conoscere Rio de Janeiro, la “cidade maravilhosa” , Patrimonio Mondiale dell’umanità UNESCO
  • Ammirare l’incredibile spettacolo delle Cascate di Iguazù, una delle maggiori attrazioni dell’America Latina
  • Visitare Ouro Preto, Patrimonio dell’Umanità UNESCO e gioiello barocco
  • Visitare La città più antica del Minas Gerais, Mariana, dal bel centro storico coloniale
  • Camminare per Salvador: la leggendaria, magnetica, eccentrica, inebriante, La capitale brasiliana della gioia
Prenotando con noi il tuo viaggio in Argentina e in Brasile supporti il Progetto Scuola Brasile e Argentina di MAIS ONLUS, aiutando un bambino ad accedere all’istruzione.

giorno 1

ITALIA - RIO DE JANEIRO

Partenza con volo di linea intercontinentale per Rio de Janeiro. Arrivo. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 2

RIO DE JANEIRO

| Prima colazione |
Partenza dall'hotel per visitare la statua del Cristo Redentore, eletta come una delle sette meraviglie moderne del mondo. La statua si trova a 700 m sul livello del mare, in cima al monte Corcovado. Seguendo un percorso panoramico lungo la Laguna Rodrigo de Freitas, si arriva alla stazione storica di Cosme Velho e si prende il caratteristico trenino a cremagliera che si inerpica sul bellissimo fianco della montagna. Arrivati in cima, ai piedi della statua, si può godere di una vista panoramica mozzafiato della capitale carioca Rio de Janeiro, "la città meravigliosa"!Pomeriggio libero.Pernottamento.

CORCOVADO Un'icona di fama mondiale di Rio de Janeiro, una delle sette meraviglie del mondo moderno, il Corcovado con la statua del Cristo Redentore rimane la più accattivante e maestosa di tutte le bellezze della metropoli. Alta 38 metri e visibile dalla maggior parte degli angoli della città, l’imponente figura in arenaria bianca apre le braccia in segno di benvenuto. Si raggiunge con un treno a cremagliera dalla stazione di Cosme Velho oppure in jeep lungo una strada spettacolare attraversando la foresta Tijuca per poter ammirare dalla sua base le vedute più belle di Rio de Janeiro.

RIO DE JANEIRO Seducente, sensuale, energica, allegra, Rio de Janeiro è una città simbolo, che si muove al ritmo del samba, ed è nostalgica come la bossa nova. La “cidade maravilhosa” è Patrimonio Mondiale dell’umanità UNESCO, per il modo unico in cui ambiente naturale (spiagge dorate, una grande laguna, una sorprendente foresta atlantica) e paesaggio urbano (una splendida architettura) sono riusciti a fondersi tra loro.
I portoghesi arrivarono nella baia di Guanabara dove sorge la città, il 1° gennaio del 1502 e pensando che fosse la foce del fiume la chiamarono Rio de Janeiro (fiume di gennaio). Nel corso dei secoli la scelta come capitale del Brasile fu ovvia in quanto gran parte del commercio del caffè, oro e diamanti passava per i suoi porti e solo nel 1960 fu spostata a Brasilia. Rio de Janeiro conserva un ricco patrimonio architettonico, interessanti musei, gallerie, parchi, ottimi ristoranti e una vivace vita notturna. Simbolo della città è sicuramente il Cristo Redentore sulla montagna del Corcovado con le braccia tese in segno di benvenuto ma è anche conosciuta per il Pan di Zucchero che si protende verso il mare sul promontorio di Urca e per le lunghe spiagge di Ipanema e Copacabana. Il frenetico centro storico custodisce splendidi palazzi come il Palacio Tiradentes e il Banco do Brasil che ospita un centro culturale, la chiesa della Candelaria, il Monasterio de São Bento, il Palazzo Imperiale, la moderna Cattedrale Metropolitana, Il Teatro Municipale, negozi di ogni genere, antichi caffè e ristoranti. Molto interessanti inoltre sono il Museo Nacional de Belas Artes e il Museo di Arte Moderna. Rio possiede numerosi rioni che ultimamente sono stati ristrutturati e riqualificati come il quartiere di Lapa (con l’acquedotto del 1750, l’Escalera de Selarón, la colorata scala opera dell’artista cileno Jorge Selarón, i locali notturni e la musica dal vivo) e il quartiere bohémien di Santa Teresa, che custodisce case del XIX secolo, ristoranti tradizionali e di tendenza che si mescolano con caffè e bar vecchio stile, gallerie d’arte, atelier di giovani artisti e il Museo Chácara do Céu. Vicino al centro si trova il Porto Maravilha, il progetto di riqualificazione del porto di Rio, dove si trovano il Museu do Amanhã, progetto architettonico di Santiago Calatrava, Il Museu da Imagem e do Son, il Museo de Arte do Rio, piste ciclabili, viali alberati e parchi. A livello naturalistico sono da ricordare il Jardim Botânico, fondato nel 1808 dal re Giovanni VI del Portogallo che protegge 6500 specie di piante di ogni genere, 140 specie di uccelli, giganti ninfee dell’Amazzonia; il Morro Dos Irmãos, la montagna che si trova sulla costa, raggiungibile con una camminata che parte dalla favela Vidigal, un pittoresco quartiere affacciato sul mare, uno dei grandi contrasti della città; la Pedra da Gávea, una grande roccia di granito dove si arriva tramite una camminata attraverso la foresta del Parco Nazionale Tijuca, per poter apprezzare dalla vetta la vista della favela Rocinha, della spiaggia di São Conrado, del nuovo rione di Barra e della Baia di Guanabara. Infine le spiagge di Rio famose in tutto il mondo: Copacabana, Ipanema e Leblon e quelle altrettanto belle e più nascoste come Grumari all’interno del Parco Municipale omonimo, un’area di protezione ambientale, la piccola e solitaria Prainha e la selvaggia Joatinga un paradiso per i surfisti.

giorno 3

RIO DE JANEIRO

| Prima colazione |
Dopo la prima colazione, trasferimento alla funivia per il Pan di Zucchero; il primo tronco porta i passeggeri in cima al Morro da Urca, una collina alta 215 metri slm., che offre una vista spettacolare dell'intera baia e delle sue isole. Dal Morro da Urca i passeggeri proseguono con una seconda funivia fino alla cima del Pan di Zucchero, che si erge a 395 metri s.l.m. e offre una vista a 360 gradi dell'intera città, comprese le spiagge di Botafogo e Copacabana, Corcovado e il centro di Rio. Al termine rientro in hotel. Pomeriggio libero. Pernottamento.

PAN DI ZUCCHERO Il Pan di Zucchero si protende verso il mare sul promontorio di Urca che segna l'inizio della Baia di Guanabara. Partendo da Praia Vermelha, una funivia inaugurata nel 1912, collega in due tappe la base della montagna con la vetta del Pan di Zucchero. La prima tappa raggiunge i 215 metri del Morro di Urca mentre la seconda arriva alla sommità della collina, offrendo uno dei panorami più affascinanti al mondo: l’immensa città, le spiagge, il Corcovado con il Cristo Redentore, il ponte e la città di Niterói dall’altra parte della baia. Imperdibile una visita al tramonto per ammirare le mille luci scintillanti.

giorno 4

RIO DE JANEIRO - FOZ DO IGUAÇÚ

| Prima colazione |
Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo per Foz do Iguaçu. Arrivo.Trasferimento e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita del Parco Nazionale Foz do Iguaçu attraverso la lussureggiante vegetazione subtropicale; dopo l'arrivo, discesa nel canyon lungo un comodo sentiero, dal quale si potrà godere di viste panoramiche su oltre 240 cascate, fino ad arrivare al punto più basso, al cospetto della mitica Garganta del Diablo, la regina indiscussa della zona. Salendo a bordo di un ascensore di vetro, si giunge ad una piattaforma da dove è possibile apprezzare altri panorami mozzafiato. Insieme al suo parco "gemello" in Argentina, il Parco Nazionale dell'Iguazù costituisce la più significativa foresta pluviale rimasta nel cono meridionale del Sud America, che insieme alle cascate è stata dichiarata Patrimonio Nazionale dall'UNESCO. Tempo per acquisti al mercatino artigianale. Rientro in hotel. Pernottamento.

PARCO NAZIONALE FOZ DO IGUACU Il Parque Nacional Foz do Iguaçu in Brasile offre una visione stupefacente delle cascate che si possono ammirare frontalmente in tutto il loro massimo splendore e attraverso un sentiero che attraversa in parte la foresta, per poi aprirsi in punti panoramici unici. Per completare la visita si suggerisce il Macuco Safari, un’escursione che inizia attraversando parte della foresta atlantica, prosegue camminando lungo un percorso ricco di orchidee, palme, bromeliacee e alberi centenari che porta fino alla cascata Salto Macuco e termina a bordo di un gommone che si avvicina alla caduta delle cascate. Una esperienza unica!

giorno 5

FOZ DO IGUAÇU - CASCATE LATO ARGENTINO - FOZ DO IGUAÇU

| Prima colazione |
Mattinata dedicata alla scoperta delle cascate dal lato argentino del Parco attraversando il ponte Tancredo Neves con la sua splendida vista sul Canyon dell'Iguazù; all'ingresso un trenino accompagna i visitatori in un tour effettuando 2 fermate: circuito superiore e circuito inferiore. Seguendo le passerelle fino al punto più alto delle cascate si hanno viste spettacolari e uniche delle "Cataratas", in mezzo alla natura rigogliosa, ricca di orchidee, multicolori uccelli tropicali e altri animali selvatici. Il momento clou del viaggio è una visita alla piattaforma sospesa sul bordo della Garganta del Diablo, la più grande delle cascate, con una vista mozzafiato a strapiombo a 270°.
Pomeriggio libero.Pernottamento.

giorno 6

FOZ DO IGUAÇÚ – BELO HORIZONTE

| Prima colazione |
Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea per Belo Horizonte. Arrivo. Trasferimento e sistemazione in hotel.Pernottamento.

BELO HORIZONTE Capitale dello Stato del Minas Gerais, Belo Horizonte è una delle aree metropolitane più grandi del Paese, centro culturale ed economico designata come la città dell’America Latina con il tenore di vita più alto. Ideata per essere una città-giardino, a Belo Horizonte è possibile passeggiare fra i tanti parchi, aree verdi e grandi viali ricchi di bar e ristoranti dove poter apprezzare l’arte culinaria locale.

giorno 7

BELO HORIZONTE – CONGONHAS – MARIANA – OURO PRETO

| Prima colazione | Pranzo |
In mattinata partenza per Ouro Preto con sosta a Congonhas, per la visita della Basilica do Senhor Bom Jesus Matosinhos, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, uno dei tesori di arte barocca del Brasile che ospita le sculture di legno e pietra dei 12 profeti intagliati dal maestro Aleijadinho. Proseguimento per Mariana e visita della cittadina. Pranzo in corso di escursione. In seguito visita di un’antica miniera d’oro e proseguimento per Ouro Preto. Sistemazione in hotel e pernottamento.

giorno 8

OURO PRETO

| Prima colazione | Pranzo |
Giornata dedicata alla visita di Ouro Preto. Visita a piedi della cittadina che comprende numerosi edifici storici, fastose chiese barocche e musei concentrati intorno alla centrale Praça Tiradentes: la Chiesa di São Francisco de Assis, il Museo della Scuola delle Miniere, la Chiesa di Nostra Signora del Pilar, il Museo dell'Oratorio, il Teatro dell'opera. Pranzo in corso di escursione.Pomeriggio libero. Pernottamento.

OURO PRETO Patrimonio dell’Umanità UNESCO e gioiello barocco, Ouro Preto fu fondata nel 1711 con il nome di Vila Rica. Nel 1720 divenne la capitale del Minas Gerais, la regione nota per i giacimenti di ferro e pietre preziose e nel 1823 con l’arrivo della famiglia reale si chiamò Ouro Preto (oro nero) dalla denominazione dell’ossido di ferro che ricopriva le pepite d’oro. La cittadina evoca il fascino di tempi antichi con vie acciottolate e piazze che fanno da cornice a case coloniali decorate con balconi di ferro battuto, grandi finestre e tetti di tegole rosse. Il centro storico è famoso per le molte chiese costruite durante la corsa all’oro che riflettono l’inconfondibile stile barocco brasiliano, gran parte opera dello scultore e architetto Aleijadinho. Degne di nota sono la chiesa São Francisco de Assis, considerata il capolavoro di Aleijadinho, la chiesa Nossa Senhora do Carmo famosa per gli stupendi azulejos e la bella sagrestia e la chiesa Matriz Nossa Senhora da Conceição de Antônio Dias che conserva colonne e archi riccamente decorati con angeli, arabeschi, fiori, uccelli e draghi. La cittadina è inoltre ricca di signorili residenze come il Palazzo dei Governatori che ospita il Museo della scienza e della tecnica, la Casa Dos Contos, trasformata in museo per preservare la storia della corsa all’oro e promuovere la cultura nazionale e il Teatro de Opera, il più antico del Sudamerica.

giorno 9

OURO PRETO – BELO HORIZONTE – SALVADOR DE BAHIA

| Prima colazione |
Partenza con volo per Salvador de Bahia. Arrivo.In mattinata trasferimento all’aeroporto di Belo Horizonte.Trasferimento e sistemazione in hotel.Pernottamento.

giorno 10

SALVADOR DE BAHIA

| Prima colazione | Pranzo |Mattinata dedicata alla visita del Pelourinho, il centro storico di Salvador, patrimonio mondiale dell'Unesco per la sua spettacolare architettura coloniale ben conservata. Dalla piazza Municipale, vicino alla seggiovia Lacerda, si prosegue a piedi, per apprezzare appieno gli splendidi edifici, andando indietro nel tempo fino agli inizi di questa vibrante città. Lungo il percorso, fermata alla Chiesa di São Francisco, con i suoi stravaganti e ricchissimi disegni barocchi in foglia d'oro, e al Largo do Pelourinho, nel cuore del quartiere. Pranzo in corso di escursione Pomeriggio libero. Pernottamento.

SALVADOR DE BAHIA Leggendaria, magnetica, eccentrica, inebriante, Salvador è la capitale brasiliana della gioia, famosa per l’elettrizzante carnevale, la diversità culturale, l’eclettica architettura coloniale, la ricca storia e la vivace vita notturna. Secondo Jorge Amado “a Salvador, la magia fa parte della vita quotidiana” ed è proprio questa “magia” creata dalla fusione della cultura africana con quella indigena ed europea che ha dato vita a un incredibile sincretismo religioso e influenzato indelebilmente la musica, la danza, l’arte e la cucina. Battiti ritmici corrono lungo i vicoli del centro storico, improvvisati ballerini di capoeira accompagnati dalla musica del berimbau si incontrano inaspettatamente nelle piazze e lungo le spiagge e, negli angoli delle strade le baiane offrono il meglio dei saporiti piatti tipici. Salvador è anche una delle più importanti capitali brasiliane della musica in quanto ha dato i natali ad esponenti di fama internazionali come gli Olodum, Timbalada, Gilberto Gil, Caetano Veloso, e Daniela Mercury. La città fu fondata da Tomé de Souza nel 1549, sulla piccola penisola che separa la “bahia de todos os Santos” (baia di tutti i Santi) dall’Oceano Atlantico e diventò il porto principale del Paese e un importante centro dell’industria dello zucchero. Capitale nazionale per oltre due secoli, prima di cedere il titolo a Rio nel 1763, a Salvador nel 1588 si creò il primo mercato di schiavi del Nuovo Mondo, destinati a lavorare nelle piantagioni mentre i baroni si arricchivano smisuratamente. Di quel fastoso passato la città conserva ancora oggi la più grande collezione di architettura coloniale dell’America Latina ed è caratterizzata da una parte alta dove si concentrano gli edifici amministrativi e residenziali e la parte bassa dove si svolgono la maggior parte delle attività commerciali.
La Cidade Alta, costruita per difendersi dagli attacchi, racchiude i quartieri Sé, Pelourinho, Misericórdia, São Bento, Taboão, Carmo e Santo Antonio che vantano palazzi barocchi come il Palácio do Arcebispado, il Palácio Saldanha, il Palácio Ferrão e belle piazze. Il cuore storico della città è il Pelourinho, Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1985, il centro coloniale più bello dell’America Latina, con stradine acciottolate dove si affacciamo edifici dai colori pastello e imponenti chiese barocche come la chiesa Nossa Senhora do Rosário dos Pretos, dove vive il sincretismo religioso, in quanto la messa del martedì pomeriggio è accompagnata da canti e strumenti utilizzati nei terreiros del candomblè. Nella piazza si affaccia inoltre la Fundação Casa de Jorge Amado che conserva documenti, libri e fotografie dello scrittore ed ha lo scopo di incentivare e appoggiare lo studio della letteratura baiana. Il Largo de São Francisco custodisce invece la Chiesa da Ordem Terceira de São Francisco e la Chiesa di São Francisco, incredibile capolavoro barocco con l’interno riccamente decorato e ricoperto di lamine d’oro mentre il Terreiro de Jesus ospita la Catedral Basílica e il Museo afro-brasiliano. Ne la Cidade Baixa (città bassa) si trovano in particolare la Igreja de Nosso Senhor do Bonfim, associata a Oxalà, il creatore del mondo e il padre di tutti gli Orixás, un posto speciale per i seguaci del Candomblé, il Mercado Modelo, un grande mercato artigianale che si affaccia sul porto, il pittoresco mercato São Joaquim e il Solar do Unhão, un bel complesso architettonico del 17° secolo, famoso per il Museo d’Arte Moderna.

giorno 11

PARTENZA DA SALVADOR DE BAHIA

| Prima colazione |
Trasferimento in aeroporto.Partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 12

ARRIVO IN ITALIA

Richiedi maggiori informazioni





    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
    Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

    Cerca l'agenzia più vicina a te

    Altri viaggi che potrebbero interessarti

    Il viaggio di nozze per conoscere i luoghi simbolo di questo bellissimo paese

    Durata: 10 giorni / 8 notti

    da € 2.090 - Voli inclusi - CONFERMA IMMEDIATA!!!

    Dalla magia di Buenos Aires, alla natura possente del ghiacciaio Perito Moreno, uno dei pochissimi ancora in espansione e le imponenti cascate del Rio Iguazù.

    Durata: 10 giorni / 7 notti

    da € 6.690 - Voli intercontinentali esclusi

    Iguazu falls

    Un viaggio attraverso il fascino, l’allegria e il ritmo di un Paese che vuole sedurre i visitatori con il calore di un popolo straordinario.

    Durata: 12 giorni / 10 notti

    da € 2.070 - Voli intercontinentali esclusi

    Un’esperienza a stretto contatto con una natura che mostra tutta la sua maestosità

    Durata: 3 giorni / 2 notti

    da € 290 - Voli esclusi

    Articoli che potrebbero piacerti
    Candomble

    Il Candomblé è una religione animista nata tra gli schiavi africani, che si affermò e prosperò incredibilmente anche dopo l’abolizione della schiavitù

    Casal Almocando Externo

    La cucina baiana nasce dall’unione di tradizioni portoghesi, indigene e africane, è collegata con le credenze del Candomblé

    Non perderti le nostre offerte!

    Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

    Tour 2000 Srl
    Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
    P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
    R.E.A. AN 131683 c.d. SDI KRRH6B9
    Capitale Sociale € 100.000,00


    Ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di pubblicazione degli aiuti di stato percepiti, si rinvia a quanto contenuto nel sito https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx
    Continua a seguirci su