https://www.tour2000.it?p=10694
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio straordinario, ricchissimo di contrasti, colori ed emozioni, visitando le mete imperdibili e gli angoli più nascosti di questa Terra alla Fine del Mondo. Da Buenos Aires si raggiunge Bahía Bustamante una zona della Patagonia poco conosciuta ma assolutamente da non perdere, tra boschi pietrificati, colonie di animali, paesaggi stupendi. La meta successiva è Ushuaia nella Terra del Fuoco, alla Fine del Mondo, ultimo avamposto abitato prima degli Oceani sconfinati e l’Antartide. Da qui a El Calafate, con la visita dell’immenso Perito Moreno e la navigazione sul Lago Argentino per vivere “lo spirito dei ghiacciai”. Risalendo il Paese si visita il Norte Argentino un mondo opposto alle steppe della Patagonia con montagne colorate, deserti di sale, un treno che raggiunge i 4.000m slm, cittadine coloniali e suggestivi villaggi andini. Infine Buenos Aires, affascinante, viva e cosmopolita, capitale del Tango e delle Milongas per perdersi tra musiche struggenti ed esperienze gastronomiche uniche.

giorno 1

ITALIA – BUENOS AIRES

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A BUENOS AIRES

Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Alvear Palace*****. Pomeriggio dedicato alla visita della zona intorno alla Casa Rosada, della Plaza de Mayo, di San Telmo e del quartiere de la Boca. Pernottamento.

BUENOS AIRES Buenos Aires: dinamica, elegante, cosmopolita, nostalgica, è la città più Europea del continente senza perdere l’estro sudamericano con le sue piazze in stile coloniale, viali ombrosi, originali fiere di antiquariato, teatri di fama mondiale ed interessanti musei. Famosa per l’affascinante quartiere del porto di La Boca, con strade lastricate, case dipinte dai colori vivaci dove si stabilirono i primi immigranti genovesi e siciliani e dove si consiglia la visita dello stadio “la Bombonera”, meta di pellegrinaggio degli amanti del calcio. Qui nel XIX secolo è nato il tango, la musica nostalgica simbolo dell’Argentina, grazie all’unione di diversi ritmi musicali. Il centro della città è sede di edifici coloniali governativi come La Casa Rosada, El Cabildo e la Cattedrale Metropolitana che circondano la Plaza de Mayo. A pochi passi dalla piazza si trova lo storico “Cafe Tortoni”, luogo di incontro di artisti e frequentato da Borges, Carlos Cardel o Benito Quinquela Martin. Nelle vicinanze il quartiere bohemio di San Telmo è pieno di pittoresche case intervallate da negozi di antiquariato, bar, ristoranti, “milongas” dove gli argentini ballano il tango. Ogni domenica nella Piazza Dorrego si svolge il famoso mercato dell’antiquariato. Fuori dal centro storico, nell’elegante quartiere de La Recoleta si trova il Cimitero del Norte dove fu sepolta Evita Peron ed è caratterizzato da magnifici edifici dalla forte influenza francese e italiana, ottimi ristoranti, raffinati bar e negozi trendy. Si consiglia inoltre la visita del frizzante quartiere di Palermo suddiviso in Soho e Hollywood, dalle caratteristiche strade lastricate e case in stile Italiano che negli ultimi anni si è trasformato in una delle zone più mondane di Buenos Aires con ristoranti, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Per gli amanti della cultura imperdibile è la visita del Teatro Colon costruito nel 1908, un imponente edificio in stile italo francese, del Museo MALBA che raccoglie una grande collezione di arte moderna Latinoamericana e del Museo Evita che racconta la figura di Evita attraverso oggetti, filmati e fotografie.

giorno 3

BUENOS AIRES – COMODORO RIVADAVIA – BAHIA BUSTAMANTE

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Comodoro Rivadavia. Arrivo e immediato trasferimento a Bahía Bustamante.

COMODORO RIVADAVIA Comodoro Rivadavia è una città dell'Argentina meridionale. La città è sede della principale facoltà della Universidad Nacional de la Patagonia San Juan Bosco. Molto bello è il paesaggio marittimo, con uno splendido oceano Atlantico che lambisce coste frastagliate in alcuni punti incontaminati densi di vegetazione ai piedi di promontori di gran prestigio naturalistico.

Sistemazione all’Estancia Bahia Bustamante. Cena e pernottamento.

giorno 4

BAHIA BUSTAMANTE

Pensione completa. Giornata dedicata ad escursioni e visite della zona organizzate direttamente dall’hotel. Pernottamento.

BAHIA BUSTAMANTE Bahia Bustamante è un un paradiso marino e terrestre poco conosciuto e lontano dal turismo di massa, situato al margine nord del Golfo San Jorge, zona caratterizzata da un'importante biodiversità che pochi posti al mondo possono vantare. Il mare blu intenso che contrasta con le rocce di colore rosso, un bosco pietrificato, uccelli marini e terrestri, orche e delfini fanno di Bahia Bustamante un luogo remoto ed esclusivo, pieno di tranquillità e sicurezza.
Qui nel 1953 Don Lorenzo Soriano fondò un’industria dedita alla raccolta e alla lavorazione delle alghe. Oggi, il paese rimane un piccolo villaggio sonnolento dove il silenzio è interrotto dal suono del vento, dal canto degli uccelli e dall’infrangersi delle onde sulla spiaggia.

giorno 5

BAHIA BUSTAMANTE

Pensione completa. Giornata dedicata ad escursioni e visite della zona organizzate direttamente dall’hotel. Pernottamento.

giorno 6

BAHIA BUSTAMANTE - USHUAIA

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Trelew. Partenza con volo per Ushuaia.

Attenzione: da marzo a settembre il volo Trelew/Ushuaia prevede un cambio di aeromobile a Buenos Aires con supplemento tariffario.

Durata volo Trelew – Ushuaia: circa 2 ore e 13 minuti
Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Los Cauquenes*****. Pernottamento.

Si consiglia la visita del Museo Marittimo e del Museo del Fin del Mundo.

USHUAIA All’estremo sud dell’Argentina, nella Terra del Fuoco, un arcipelago composto dall’Isla Grande e da circa cento isole e isolotti fino a raggiungere il remoto Cabo de Hornos, mito di ogni viaggiatore, si trova Ushuaia, la città più australe del mondo, nascosta tra le montagne Cerro Martial e Monte Olivia. La zona era abitata inizialmente dagli indios Ona, mentre i primi europei a raggiungere il territorio furono i marinai della spedizione di Ferdinando Magellano nel 1520 che, osservando i grandi fuochi accesi dagli indigeni nominarono appunto la zona “Terra del Fuoco”. La città si sviluppa lungo la collina fino ad arrivare sulle sponde del Canale di Beagle ed è un ottima base per esplorare la bellezza selvaggia del Parco Nazionale della Terra del Fuoco, per escursioni in barca lungo il canale, per sciare alla Fin del Mundo e per provare la gastronomia con piatti tipici a base di centolla, un granchio gigante tipico del luogo.

TRELEW Trelew fu fondata nel 1886 come punto di partenza per il tratto ferroviario che avrebbe unito la bassa valle del fiume Chubut a Puerto Madryn. La città fu chiamata Trelew in onore di Lewis Jones che si preoccupò di espandere la linea ferroviaria.

giorno 7

USHUAIA

Prima colazione. In mattinata partenza per il la valle del fiume Lasifashaj, che sfocia nel Canale di Beagle, e breve camminata per raggiungere la bella cascata e la foce del fiume. Proseguimento lungo la Baia di Cambaceres fino ad arrivare all’Estancia Harberton, la più antica della Terra del Fuoco e visitare, a bordo di un gommone, una colonia di pinguini di Magellano. In seguito visita dell’estancia e camminata nel bosco fino a Puerto Almanza. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

giorno 8

USHUAIA- EL CALAFATE

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto.Partenza con volo per El Calafate.

Durata volo Ushuaia – El Calafate: circa 1 ora e 22 minutiArrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Los Sauces******.

Si consiglia la visita dell’interessante Glaciarium, il museo del ghiaccio.
Pernottamento.

EL CALAFATE El Calafate deve il suo nome da una parola indigena che identifica un arbusto della famiglia delle Berberidaceae, tipico della Patagonia, le cui bacche sono protette da spine e contengono una sostanza che possiede proprietà medicinali. Un tempo utilizzati dalle popolazioni indigene per tingere i tessuti, oggi i frutti sono impiegati per produrre deliziose marmellate. La leggenda racconta che “el que toma el calafate, volvera” (chi mangia calafate, ritornerà). Il luogo un tempo era un semplice punto di ristoro durante i viaggi tra un estancia e l’altra della Patagonia mentre oggi El Calafate è una piacevole cittadina turistica, ottimo punto di partenza per la visita del ghiacciaio Perito Moreno e del settore meridionale del Parco Nazionale Los Glaciares. Nelle vicinanze si trova l’interessante Glaciarium, il museo del ghiaccio, ospitato all’interno di una struttura che ricorda il fronte del ghiacciaio Perito Moreno. Le sale permettono di immergersi nel mondo affascinante della glaciologia e di conoscere l’esplorazione di una delle più incredibili aree del continente, mentre nel sottosuolo il GlacioBar, invita ad assaporare un freschissimo drink.

giorno 9

CROCIERA MARPATAG: LO SPIRITO DEI GHIACCIAI

Prima colazione. Trasferimento a Punta Bandera, nel porto di La Soledad e partenza per la navigazione sul Lago Argentino alla scoperta dello “spirito dei ghiacciai”. Dopo un paio di ore di navigazione si raggiunge la barriera di iceberg nelle vicinanze del ghiacciao Upsala e se le condizioni meteo lo permettono si potrà ammirare in lontananza il ghiacciaio Upsala. Proseguimento per il canale Spegazzini avvicinandosi alle pareti frontali del ghiacciaio omonimo che arrivano fino 135 metri. Si raggiunge infine Puesto de las Vacas, una tranquilla baia che permette una camminata panoramica con meravigliose vedute sui ghiacciai circostanti. Rientro al porto attraverso il braccio nord del lago e trasferimento in hotel. Pranzo gourmet a bordo con bevande in corso di escursione. Pernottamento.

giorno 10

EL CALAFATE - PERITO MORENO - EL CALAFATE

Prima colazione. Intera giornata di escursione per la visita del ghiacciaio Perito Moreno. Pernottamento.

giorno 11

EL CALAFATE – BUENOS AIRES – SALTA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo per Buenos Aires. Arrivo.Cambio di aeromobile e proseguimento per Salta. All’arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Legado Mitico*****. Pernottamento.

SALTA Fondata nel 1582, Salta si trova nel cuore del nord-ovest dell'Argentina, base ideale per scoprire le bellezze naturali e la cultura delle Ande. Incorniciata da colline e fertili valli, Salta vanta inoltre un invidiabile clima primaverile. La Piazza 9 de Julio è il centro della città, dove si affacciano belle case e palazzi coloniali dai colori pastello tra i quali il Cabildo che ospita il Museo Storico, Il centro culturale America, il teatro, la Cattedrale che custodisce un bell’altare barocco e l’interessante MAAM (Museo Archeologico di Alta Montagna). Il museo espone reperti archeologici inca e le mummie dei bambini ritrovate intatte in cima al vulcano Llullaillaco a 6.700 m.s.l.m che si ipotizza siano stati offerti in sacrificio rituale insieme ad argento, oro e tessuti. Nelle vicinanze si trovano inoltre la Chiesa di San Francisco che possiede una bella facciata riccamente decorata ed il Convento di San Bernardo con la porta di legno finemente intagliata. Salta offre per di più una vivace vita notturna con le famose peñas dove ascoltare musica folcloristica, provare i piatti tipici della regione e le famose empanadas che sono assolutamente da assaggiare.

giorno 12

SALTA – SAN ANTONIO DE LOS COBRES – SALINAS GRANDES – PURMAMARCA

Prima colazione. In mattinata partenza per San Antonio de Los Cobres attraversando un paesaggio spettacolare nel mezzo della Cordigliera della Ande e della Barranca del Cobre. Visita del pittoresco villaggio dove si respira l’aria di tempi passati. Proseguimento per il confine Cileno e visita di Salinas Grandes, un immenso e abbagliante deserto di sale per poi scendere lungo la Costa di Lipán per raggiungere Purmamarca, suggestivo villaggio che sorge ai piedi della Montagna dei sette colori. Sistemazione all’Hotel Manantial del Silencio****. Pernottamento.

PURMAMARCA Pittoresco villaggio della popolazione quechua ai piedi della spettacolare Montagna dei Sette Colori, un arcobaleno di sedimenti minerari, dove predominano colori come l’ocra, il porpora, il rosso ed il giallo, le cui tonalità cambiano a seconda del riflesso dei raggi solari.

giorno 13

TILCARA – PURMAMARCA – QUEBRADA DE HUAMAHUACA - SALTA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della Quebrada de Humahuaca, di Tilcara, l’antica fortezza precolombiana e Uquía famosa per i bei dipinti custoditi nella Chiesa. In seguito partenza per Salta con sosta per la visita di Maimará e San Salvador de Jujuy. Arrivo e sistemazione all’Hotel Legado Mitico. Pernottamento.

TILCARA

UQUIA

QUEBRADA DE HUMAHUACA La zona di Huamahuaca, è circondata da villaggi indigeni unici nella loro apparente immutabilità nel corso dei secoli. La natura si manifesta potentemente nella Quebrada (gola), incisa in rocce antichissime e circondata da montagne multicolori che creano un effetto cromatico unico al mondo.

giorno 14

SALTA – BUENOS AIRES

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della città di Salta e del Museo MAAM. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo da Salta., trasferimento e sistemazione all’Hotel Alvear Palace*****. In serata trasferimento al Rojo Tango, nel prestigioso Hotel Faena, per assistere al più esclusivo ed elegante spettacolo di tango, accompagnato da un ottima cena.Pernottamento.

giorno 15

PARTENZA DA BUENOS AIRES

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 16

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Los Cauquenes - Panoramic Lounge

Situato sulla riva del canale di Beagle, con alle spalle la cordigliera delle Ande, Los Cauquenes Resort & Spa è una delle opzioni migliori e più accoglienti disponibili ad Ushuaia.

Cerro 7 colores

Il nord dell’Argentina è un territorio molto vario, con fertili valli piene di agrumeti e piantagioni di canna da zucchero, boschi verdissimi e vigneti, la puna, un paesaggio impressionante, arido, con deserti ocra dove vagano i lama,

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683 c.d. SDI CMBAR97
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su