http://www.tour2000.it?p=15678
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

giorno 1

ITALIA – BUENOS AIRES

Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo. Pernottamento.

giorno 2

ARRIVO A BUENOS AIRES

Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Kenton**** o similare. Pomeriggio libero.

Si consiglia la visita della zona intorno alla Casa Rosada, della Plaza de Mayo, di San Telmo dove ogni domenica si svolge il mercato dell’antiquariato e del quartiere de la Boca.

Esclusiva: i nostri clienti potranno usufruire gratuitamente del “Early check-in” con la disponibilità della camera garantita dal mattino e colazione a buffet inclusa
Pernottamento.

BUENOS AIRES Buenos Aires: dinamica, elegante, cosmopolita, nostalgica, è la città più Europea del continente senza perdere l’estro sudamericano con le sue piazze in stile coloniale, viali ombrosi, originali fiere di antiquariato, teatri di fama mondiale ed interessanti musei. Famosa per l’affascinante quartiere del porto di La Boca, con strade lastricate, case dipinte dai colori vivaci dove si stabilirono i primi immigranti genovesi e siciliani e dove si consiglia la visita dello stadio “la Bombonera”, meta di pellegrinaggio degli amanti del calcio. Qui nel XIX secolo è nato il tango, la musica nostalgica simbolo dell’Argentina, grazie all’unione di diversi ritmi musicali. Il centro della città è sede di edifici coloniali governativi come La Casa Rosada, El Cabildo e la Cattedrale Metropolitana che circondano la Plaza de Mayo. A pochi passi dalla piazza si trova lo storico “Cafe Tortoni”, luogo di incontro di artisti e frequentato da Borges, Carlos Cardel o Benito Quinquela Martin. Nelle vicinanze il quartiere bohemio di San Telmo è pieno di pittoresche case intervallate da negozi di antiquariato, bar, ristoranti, “milongas” dove gli argentini ballano il tango. Ogni domenica nella Piazza Dorrego si svolge il famoso mercato dell’antiquariato. Fuori dal centro storico, nell’elegante quartiere de La Recoleta si trova il Cimitero del Norte dove fu sepolta Evita Peron ed è caratterizzato da magnifici edifici dalla forte influenza francese e italiana, ottimi ristoranti, raffinati bar e negozi trendy. Si consiglia inoltre la visita del frizzante quartiere di Palermo suddiviso in Soho e Hollywood, dalle caratteristiche strade lastricate e case in stile Italiano che negli ultimi anni si è trasformato in una delle zone più mondane di Buenos Aires con ristoranti, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Per gli amanti della cultura imperdibile è la visita del Teatro Colon costruito nel 1908, un imponente edificio in stile italo francese, del Museo MALBA che raccoglie una grande collezione di arte moderna Latinoamericana e del Museo Evita che racconta la figura di Evita attraverso oggetti, filmati e fotografie.

giorno 3

BUENOS AIRES – EL CALAFATE

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per El Calafate.
Arrivo, trasferimento e sistemazione in Hosteria Hainen** o similare. Cena e pernottamento.

EL CALAFATE El Calafate deve il suo nome da una parola indigena che identifica un arbusto della famiglia delle Berberidaceae, tipico della Patagonia, le cui bacche sono protette da spine e contengono una sostanza che possiede proprietà medicinali. Un tempo utilizzati dalle popolazioni indigene per tingere i tessuti, oggi i frutti sono impiegati per produrre deliziose marmellate. La leggenda racconta che “el que toma el calafate, volvera” (chi mangia calafate, ritornerà). Il luogo un tempo era un semplice punto di ristoro durante i viaggi tra un estancia e l’altra della Patagonia mentre oggi El Calafate è una piacevole cittadina turistica, ottimo punto di partenza per la visita del ghiacciaio Perito Moreno e del settore meridionale del Parco Nazionale Los Glaciares. Nelle vicinanze si trova l’interessante Glaciarium, il museo del ghiaccio, ospitato all’interno di una struttura che ricorda il fronte del ghiacciaio Perito Moreno. Le sale permettono di immergersi nel mondo affascinante della glaciologia e di conoscere l’esplorazione di una delle più incredibili aree del continente, mentre nel sottosuolo il GlacioBar, invita ad assaporare un freschissimo drink.

giorno 4

EL CALAFATE – EL CHALTÉN

Prima colazione. Trasferimento alla stazione dei bus e partenza con bus di linea per El Chaltén. Arrivo e partenza per il campeggio ubicato all’interno del Parco Nazionale Los Glaciares. Camminata lungo un sentiero che costeggia il Rio de las Vueltas fino ad arrivare al belvedere del Cerro Fitz Roy, per poi continuare su un sentiero ondulato senza salite fino al campeggio Poincenot. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Sistemazione in tende, cena e pernottamento.
I bagagli saranno custoditi a El Chaltén per permettere di camminare con il necessario per il trekking.
Il campeggio è dotato di tende premontate, tipo igloo che si possono utilizzare come doppie o singole. Dispone di una tenda cucina e di una tenda sala da pranzo.

Distanza El Calafate – El Chaltén: 230 Km circa
Durata trasferimento: 3h circa
Altitudine El Chaltén: 404 s.l.m
Durata trekking: 3/4h circa – 6Km

EL CHALTEN El Chaltén, graziosa cittadina ubicata ai piedi dei mitici Fitz Roy e Cerro Torre, frequentata principalmente da alpinisti e amanti della montagna. Il nome significa in lingua Tehuelche “montagna che fuma”, infatti la scalata è particolarmente impegnativa sia dal punto di vista climatico, molto spesso le spesse nubi ricoprono le vette, sia per le difficoltà tecniche.

giorno 5

CERRO FITZ ROY E LAGUNA DE LOS TRES

Prima colazione. All’alba, se il clima lo permette, si potrà osservare la luce rossa dell’alba che si riflette sulle pareti di granito del Cerro Fitz Roy. Giornata dedicata ad un camminata per raggiungere il campamento base del Fitz Roy conosciuto come Rio Blanco. Si prosegue con una salita ripida per arrivare a uno dei punti panoramici più spettacolari del Parco, la Laguna de los Tres. Il Fitz Roy è considerata una delle tre montagne più spettacolari del mondo, insieme all’Alpamayo in Perù e il K2. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Rientro nel pomeriggio al campeggio. Cena e pernottamento.

Altitudine Laguna de los Tres: 1170 s.l.m
Durata trekking: 5/6h circa – 18 Km (andata e ritorno)

giorno 6

CERRO TORRE – EL CHALTÉN

Prima colazione. In mattinata partenza per sud e raggiungere il che attraversa la Valle delle lagune Madres e Hija (madre e figlia), attraversando una fitta foresta per poi scendere verso la valle del Cerro Torre, dove scorre il fiume Fitz Roy. Si risale per raggiungere la Laguna Torre, una laguna glaciale che offre un impressionante vista del Monte Solo e ghiacciaio Adela. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro a El Chaltén lungo il sentiero Torre. Pernottamento all’Hosteria Pudu Lodge** o similare.

Altitudine Laguna Torre: 634 s.l.m
Durata trekking: 7/8h circa – 21 Km

giorno 7

EL CHALTÉN – LOMAS DEL PLIEGUE TUMBADO

Prima colazione. La Collina del Pliegue Tumbado situata a sud del Fiume Fitz Roy offre alcune delle visite panoramiche più belle sulle montagne della zona, tra cui tra cui il Fitz Roy, Torre, le valli e ghiacciai. Trekking attraverso steppe e foreste fino ad arrivare a punti panoramici dove si avranno delle viste spettacolari del parco. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro a El Chaltén e pernottamento.
Altitudine Lomas del Pliegue Tumbado: 1298 s.l.m
Durata trekking: 7/8h circa – 10 Km (andata e ritorno)

giorno 8

EL CHALTÉN – EL CALAFATE

Prima colazione. Mattinata libera. Nel pomeriggio partenza con autobus di linea per El Calafate. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hosteria Hainen** o similare. Pernottamento.

Si consiglia il trekking sul ghiacciaio Viedma

giorno 9

EL CALAFATE – PERITO MORENO – EL CALAFATE

Prima colazione. In mattinata partenza attraverso la steppa patagonica fino ad arrivare al ghiacciaio Perito Moreno. I sentieri all’interno del parco permettono di raggiungere l’immensa parete di ghiaccio, dove si avrà la possibilità di ascoltare il ruggito del ghiaccio che cadono nelle acque del lago. Rientro a El Calafate e pernottamento.

Possibilità di sostituire la visita del ghiacciaio con il minitrekking sul Perito Moreno (con supplemento)

Distanza El Calafate – Perito Moreno: Km 80

PERITO MORENO Il Perito Moreno è una massa immensa di ghiaccio che cade a picco sul Lago Argentino, con un fronte che si estende per cinque chilometri in larghezza e pareti che si innalzano fino a sessanta metri sopra le acque, nascondendosi per altri duecento sotto il livello del lago. Il ghiacciaio è uno dei pochi al mondo ancora in espansione ed è caratterizzato dalle continue rotture di torri ghiacciate che si staccano dal fronte e si schiantano nelle acque del lago risuonando come colpi di cannone nel silenzio del Parco. Sorprende la meravigliosa varietà di colori del ghiaccio che vanno dal bianco come la neve, al rame con venature di grigio all’incredibile blu profondo. Lo spettacolo è stupefacente: una enorme lingua di ghiaccio che si fa strada tra le montagne, l’azzurro del lago argentino, i lastroni di ghiaccio che vagano solitari ed il volo silenzioso di qualche condor.

giorno 10

EL CALAFATE – PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE

Prima colazione. In mattinata partenza in autobus per il Parco Nazionale Torres del Paine lungo una strada che attraversa la steppa patagonica dove si potranno osservare fenicotteri, nandu e guanaco. Dopo il confina di Cancha Carrera/Cerro Castillo si entra nel Parco Nazionale Torres del Paine e si prosegue camminando fino a raggiungere il campamento Las Torres, ai piedi del massiccio del Paine. Pranzo box-lunch in corso di trasferimento. Cena e pernottamento in tenda.
Il campeggio è dotato di tende premontate, tipo igloo che si possono utilizzare come doppie o singole. Dispone di una tenda cucina e di una tenda sala da pranzo.

Altitudine campamento Las Torres: 100 s.l.m
Durata trekking: 1/2h circa

PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.

giorno 11

TREKKING VALLE RIO ASCENCIO

Prima colazione.. In mattinata ascesa di circa un’ora e mezza da cui si potrà godere di una fantastica vista dei laghi circostanti e del ghiacciaio del Monte Almirante Nieto fino ad arrivare al Rifugio El Chileno. Proseguimento attraverso un bosco di “lenga” fino ad arrivare alla base della Morrena per poi salire per circa 45 minuti fino ad arrivare al Mirador Base Torres, uno delle zone più impressionati del Parco da dove si potranno ammirare gli imponenti picchi delle Torri Sur, Central, Norte, Nido del Condor e il ghiacciao Torre. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Rientro al campamento, cena e pernottamento in tenda.

Altitudine base Las Torres: 866 s.l.m
Durata trekking: 7/8h circa – 24 Km

giorno 12

PEHOE – TREKKING VALLE DEL FRANCES

Prima colazione. Trasferimento in bus al porto di Pudeto e partenza in catamarano per raggiungere l’altra sponda del lago Pehoe. Arrivo dopo circa 45 minuti e camminata per raggiungere la Valle del Frances. Il sentiero percorre una bella valle di montagna che scende fino al lago Nordenskjold, costeggiando le pendici meridionali del Paine Grande e dei Cuernos. Arrivo nella valle del Frances per ammirare la parete sud-est del Paine Grande e dei Cuernos. Proseguimento per il campamento nelle vicinanze del Lodge Paine Grande, costeggiando il lago Skottberg. Cena e pernottamento in tenda.

Altitudine Valle del Frances: 763 s.l.m (punto panoramico intermedio)
Durata trekking: 5/6h circa – 18 Km

giorno 13

GHIACCIAIO GREY – PUERTO NATALES

Prima colazione. In mattinata camminata lungo un sentiero che porta ad un punto panoramico che domina il Lago Grey e permette la vista di tutto il lago, il ghiacciaio e il campo de hielo. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Nel pomeriggio trasferimento a Puerto Natales e sistemazione all’Hostal Don Guillermo** o similare. Pernottamento.

Durata trekking: 3h circa

giorno 14

PUERTO NATALES – RIO GRANDE

Prima colazione. In mattinata partenza per un lungo viaggio verso la la "Prima Angostura" dove attraversiamo lo stretto di Magellano a bordo di un traghetto per raggiungere la Terra del Fuoco. Rientro in Argentina attraverso il Paso San Sebastián e dopo un paio d'ore siamo arrivati all'Estancia las Hijas. Pranzo box-lunch in corso di trasferimento. Arrivo e cena tipica a base di agnello alla brace in stile patagonico. Pernottamento in rifugio con servizi in comune.

giorno 15

RIO GRANDE – USHUAIA – PARCO NAZIONALE TERRA DEL FUOCO

Prima colazione. Visita dell’Estancia e partenza per Ushuaia, con sosta per la visita del Lago Fagnano, ubicato in mezzo alla catena montuosa delle Ande. Arrivo ad Ushuaia e visita del Parco Nazionale Terra del Fuoco. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Rientro a Ushuaia e sistemazione all’Hostal Yakush** o similare. Pernottamento.

PARCO NAZIONALE TERRA DEL FUOCO Il Parco Nazionale Terra del Fuoco, si trova a circa 12 Km da Ushuaia e protegge 630 chilometri quadrati di montagne frastagliate con boschi subantartici, foreste di faggio e tundra ed è l’habitat di volpi rosse, guanaco, castori, anatre, oche, falchi e molte specie di uccelli tra cui il picchio di Magellano. Si estende lungo la frontiera del Cile tra la Sierra Beauvoir ed il Canale di Beagle e ospita la Bahía Ensenada, il Lago Roca, la Bahia di Lapataia e la laguna Verde.

giorno 16

USHUAIA – CANALE DI BEAGLE

Prima colazione. Trasferimento al molo di Ushuaia e partenza per una navigazione lungo il leggendario Canale di Beagle, da dove si potrà osservare una colonia di leoni marini nell’Isola di Alicia e cormorani reali e imperiali nell’Isola de los Pajaros fino ad arrivare al faro di Les Claireurs costruito nel 1919 (sbarco non previsto). Rientro a Ushuaia ammirando la catena montuosa di Darwin e la catena delle Ande sopra la città di Ushuaia. Pomeriggio libero. Pernottamento.

CANALE DI BEAGLE Il Canale di Beagle, deve il suo nome alla nave di esplorazione resa famosa dal naturalista Charles Darwin e fu esplorato per la prima volta dal capitano Robert Fitz Roy il 29 gennaio 1833. Il luogo offre maestosi paesaggi con viste sulle montagne della Sierra Sorondo, splendide veduta della città di Ushuaia, della costa e delle isole di questa terra alla “fine del Mondo”. Le esplorazioni lungo il canale offrono buone opportunità di osservare cormorani, leoni marini, delfini, i grandi albatros e procellarie. Le escursioni prevedono la visita di Isla Martillo dove nidificano i pinguini e della storica Estancia Harberton, la più antica della Terra del Fuoco, costruita da Thomas Bridges nel 1887 che per molto tempo ha accolto naufraghi, scienziati e fu rifugio per i gruppi indigeni Yámana e Manneken

giorno 17

PARTENZA DA USHUAIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Buenos Aires. Arrivo e coincidenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 18

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaHotel standardIn camera doppia condivisa
Camera doppiaSupplemento singolaCamera doppiaSupplemento singola
Dal 1 febbraio 2019 al 31 dicembre 2019€ 3.690€ 780€ 3.470-

Note

Partenze di gruppo, ogni giovedì, da ottobre a marzo con assistenza di guide locali parlanti Spagnolo/Inglese.
Trasferimenti a Buenos Aires privati, solo autista, pernottamento in camera singola. Durante il tour in Patagonia, con pernottamento condiviso con altri passeggeri. Le camere sono miste e possono ospitare da 4 a 6 persone con bagno condiviso.

Ostelli previsti:
El Calafate/Calafate Hostel o similare
El Chalten/Hostel Rancho Grande o similare
Puerto Natales/Hostal Francis Drake
Ushuaia/Hosteria Fioke

Attenzione
Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite
Le ore di percorrenza del trekking sono stimate e dipendono dal livello di preparazione. Si consiglia di effettuare il trekking da ottobre ad aprile.

Abbigliamento consigliato:
zaino con capacità di almeno 50 litri
borraccia – minimo 2 litri
scarpe da trekking
abbigliamento da trekking (pile, giacca a vento, pantaloni e maglie da trekking e abbigliamento intimo termico, calze termiche)
Giacca Softshell
Parka e copri pantaloni antipioggia
guanti e cappello caldi
occhiali da sole
cappello per il sole
sacco a pelo
crema solare
torcia
bastoni da trekking (raccomandati se utilizzati durante i trekking)


La quota comprende

  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito). Sono previsti 8 pernottamenti in semplici hotel/Ostelli, 1 pernottamento in rifugio, 5 pernottamenti in tenda
  • Trattamento indicato nel programma
  • Trasferimenti privati con guida in italiano a Buenos Aires. Trasferimenti collettivi e/o con bus di linea nelle altre località
  • Trekking come indicato nel programma con pernottamento in tenda. Pensione completa durante il trekking (colazione e cena in campeggio e box lunch, non include bevande)
  • Escursione al Perito Moreno, parco Nazionale Terra del Fuoco, navigazione lungo il Canale di Beagle
  • Tour Leader durante tutte le attività parlante spagnolo/inglese
  • Guida di montagna durante i trekking
  • L’assicurazione per l’assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese d’iscrizione

La quota non comprende

  • Voli intercontinentali ed interni e le relative tasse aeroportuali
  • Le tasse d’ingresso ai Parchi
  • Tassa portuale di Ushuaia
  • Sacco a pelo e abbigliamento per il trekking
  • Le bevande durante i pranzi inclusi nel programma
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Torres del Paine

Ciao Manu! Grazie del viaggio è stato stupendo e perfetto! Ti scrivo come è andata.

Chiclayo Il Signore di Sipan

Il Museo Tumbas Reales è un meraviglioso santuario costruito a forma di piramide tronca ispirata all’architettura dei mochicas.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su