http://www.tour2000.it?p=14722
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

giorno 1

ITALIA - BOGOTÀ

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Bogotà. Arrivo, trasferimento e sistemazione in all’Hotel B3*** o similare.

Pernottamento.

giorno 2

BOGOTÀ GRAFFITI BIKE TOUR

Prima colazione. In mattinata tour in bicicletta nel quartiere storico della Candelaria, famoso per gli splendidi edifici coloniali con spessi portoni, balconi di legno e patii interni che nascondono giardini. Visita dei principali graffiti, murales e arte di strada che si possono incontrare lungo le pareti del centro storico. Pomeriggio libero. Pernottamento.

Si consiglia la visita, nel pomeriggio degli splendidi Museo de Oro e Museo Botero.
Attenzione: Museo de Oro chiuso il lunedì e Museo Botero chiuso il martedì

Durata escursione: 4h circa

BOGOTA' (Alt. 2.640 mslm) Bogotá, la Capitale della Colombia è una città importante per l’arte e la cultura. Il quartiere più antico, conosciuto con il nome de La Candelaria, è formato da costruzioni di tipo coloniale, di eredità ispanica, caratterizzate da finestre protette da inferriate, spessi portoni, balconi di legno e patii interni che nascondono giardini. Il cuore della città è Plaza Bolivar, al cui centro si erige la Statua di Simon Bolivar, il Libertador. Chiamata originariamente Plaza Mayor fu utilizzata per rappresentazioni civili e militari, come mercato, circo dei tori e come luogo delle esecuzioni capitali. Sulla piazza si affaccia la Cattedrale che fu costruita nel luogo dove venne innalzata la prima chiesa di Bogotà, nel 1539. Al lato la Capilla del Sagrario, gioiello architettonico religioso della città. Nelle vicinanze il Capitolio, costruito dal 1847 al 1926, di influenza mista fu elaborato in pietra bionda e la sua costruzione è opera di diverse generazioni di tagliatori. Nei patii interni si trovano eretti i busti dei presidenti della Repubblica, del Generale Tomas Cipriano de Mosquera e Rafael Nuñez, autore dell’inno nazionale. Importanti inoltre il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano. Imperdibile è il Museo de Oro che raccoglie circa 34.000 pezzi di oggetti d’oro e 20.000 di oggetti di pietra, ceramica, tessili e di pietre preziose appartenenti alle culture Quimbaya, Calima, Tairona, Sinu, Muisca, Tolima, Tumaco e Madalena. E’ considerata la collezione più importante del mondo nel suo genere.

giorno 3

BOGOTÀ – SANTA MARTA

Prima colazione. trasferimento in aeroporto.Partenza con volo di linea per Santa Marta. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel 1525*** o similare. Pernottamento.

SANTA MARTA Santa Marta, la più antica città del Sudamerica, fu fondata nel 1525 da Rodrigo de Bastidas e fu il punto di partenza per la scoperta della Sierra Nevada e del saccheggio dell’oro e degli oggetti preziosi dei Tayrona. Da qui nel 1536 Jiménez de Quesada partì attraverso la valle del Rio Magdalena per fondare Bogotà. Il piccolo centro storico non ha la maestosità di Cartagena ma passeggiare per le viuzze dove si affacciano case ed edifici coloniali e la chiesa imbiancata a calce, riporta indietro nel tempo. Nelle vicinanze, molto interessante è la visita de “la Quinta de San Pedro Alejandrino”, la casa dove Simón Bolívar trascorse gli ultimi giorni della sua vita, antica Hacienda con una tenuta un tempo utilizzata per la coltivazione e lavorazione della canna da zucchero, oggi ospita diverse opere in omaggio al Libertador da parte di artisti latino-americani. Santa Marta, che si affaccia sul mar dei caraibi è inoltre il punto di partenza per scoprire le spiagge, le baie e le splendide insenature del Parco Nazionale Tayrona e della Sierra Nevada di Santa Marta.

Accoglienza e trasferimento privato (solo autista) in hotel.Pernottamento.

giorno 4

SANTA MARTA – TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA

Prima colazione. Partenza a bordo di una jeep per raggiungere il paesino di Machete Pelao ubicato nelle pendici della Sierra Nevada. Arrivo e inizio del trekking nella regione del Mamey attraversando terreni agricoli, foresta e piccole comunità indigene kogui. Sosta per il pranzo alla Vereda de Honduras e camminata lungo un sentiero a tratti in salita e altri pianeggianti. Arrivo al campeggio sulle sponde del Rio Buritaca. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 6,8 km – 4h circaPrima colazione. Partenza a bordo di una jeep per raggiungere il paesino di Machete Pelao ubicato nelle pendici della Sierra Nevada. Arrivo e inizio del trekking nella regione del Mamey attraversando terreni agricoli, foresta e piccole comunità indigene kogui. Sosta per il pranzo alla Vereda de Honduras e camminata lungo un sentiero a tratti in salita e altri pianeggianti. Arrivo al campeggio sulle sponde del Rio Buritaca. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 6,8 km – 4h circa

giorno 5

TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA

Prima colazione. Inizio del trekking lungo il fiume Buritaca attraversando piantagioni di caffè, piccole fattorie e la rigogliosa foresta. Sosta per la visita della comunità Kogui a Mutanyi e la Vereda di Kaskunguena con splendide visite della Sierra Nevada. Proseguimento fino ad arrivare alla fattoria di un Mamo Kogui (sacerdoti spirituali), attraversando il fiume Buritaca. Sistemazione nel campamento, pranzo e tempo a disposizione per un rinfrescante bagno nel fiume. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 14,7 km – 8h circa
Prima colazione. Inizio del trekking lungo il fiume Buritaca attraversando piantagioni di caffè, piccole fattorie e la rigogliosa foresta. Sosta per la visita della comunità Kogui a Mutanyi e la Vereda di Kaskunguena con splendide visite della Sierra Nevada. Proseguimento fino ad arrivare alla fattoria di un Mamo Kogui (sacerdoti spirituali), attraversando il fiume Buritaca. Sistemazione nel campamento, pranzo e tempo a disposizione per un rinfrescante bagno nel fiume. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 14,7 km – 8h circa

giorno 6

TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA

Prima colazione. Camminata fino all’entrata della Ciudad Perdida, salendo i 1.200 scalini di pietra costruiti dagli antichi abitanti Tayrona in mezzo alla fitta foresta. La salita è abbastanza ripida ma una volta arrivati la bellezza della selva che si perde all’infinito con mille tonalità di verde è impressionante. Una scalinata cerimoniale porta alla zona più alta, dove un tempo c’erano i templi e le case dei Mamos, e si potrà osservare il grado di civilizzazione e l’alto livello di conoscenza ingegneristico utilizzato dai Tayrona per costruire una città in questo luogo. Le piattaforme circolari ospitavano le case e i centri cerimoniali, mentre la rete di sentieri, muri e canalizzazioni dell’acqua sostenevano la città. Dopo la visita della zona archeologica, pranzo vicino ad una cascata considerata, secondo la tradizione indigena, miracolosa. Rientro al campamento, cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 6 km – 7h circa

LA CIUDAD PERDIDA La Ciudad Perdida è stata il più importante centro urbano della antica cultura Tayrona. La città, un vero gioiello ingegneristico, è stata costruita con un sistema di terrazze collegate da sentieri di pietra e supportati da un sistema di canali. A quel tempo, la popolazione si aggirava tra 1.400 e 3.000 persone che vivevano in case circolari di pietra con tetti di paglia su circa 250 terrazze. Nella zona sono presenti popoli indigeni come i Kogis, Arhuacos e Wiwa, che sono i discendenti dei Tayrona e continuano a preservare le loro tradizioni.

I Koguis, condividono parte della cultura e del territorio della Sierra Nevada di Santa Marta con gli Arahuacos e i Wiwa, anch’essi discendenti del popolo Tayrona. Vivono in piccoli viaggi lungo i canyon della Sierra circondati dalle semplici coltivazioni e sono il gruppo più radicato alle tradizioni. Non hanno una fissa dimora ma usano cambiare di casa in base alle esigenze delle piantagioni. Le abitazioni sono costruite con bahareque (un’insieme di bastoncini, paglia e fango) con il tetto conico ricoperto di foglie di palma e una porta sola. Vestono con abiti tradizionali di cotone bianco, coltivato, filato e tessuto da loro stessi. Le donne portano una lunga gonna e blusa incrociata sulle spalle e usano collane coloratissime. Gli uomini con pantaloni, camicia bianca e un poncho con fasce colorate indossano un cappello rigorosamente bianco dalla strana forma conica, portano i capelli lunghi e utilizzano borse tessute a mano, tra le quali, una piccola, serve per le foglie di coca che sono parte della loro coltura e sono usate solo da uomini adulti. La principale autorità del popolo Kogui è il Mama o Mamo il detentore della conoscenza, che cura, insegna, consiglia e aiuta la comunità.Prima colazione. Camminata fino all’entrata della Ciudad Perdida, salendo i 1.200 scalini di pietra costruiti dagli antichi abitanti Tayrona in mezzo alla fitta foresta. La salita è abbastanza ripida ma una volta arrivati la bellezza della selva che si perde all’infinito con mille tonalità di verde è impressionante. Una scalinata cerimoniale porta alla zona più alta, dove un tempo c’erano i templi e le case dei Mamos, e si potrà osservare il grado di civilizzazione e l’alto livello di conoscenza ingegneristico utilizzato dai Tayrona per costruire una città in questo luogo. Le piattaforme circolari ospitavano le case e i centri cerimoniali, mentre la rete di sentieri, muri e canalizzazioni dell’acqua sostenevano la città. Dopo la visita della zona archeologica, pranzo vicino ad una cascata considerata, secondo la tradizione indigena, miracolosa. Rientro al campamento, cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 6 km – 7h circa

giorno 7

TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA

Prima colazione. In mattinata rientro nella regione di Mamey con una camminata nella Sierra Nevada fino a raggiungere il campamento. Pranzo nelle vicinanze di Matanyi. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 9,7 km – 4h circa
Prima colazione. In mattinata rientro nella regione di Mamey con una camminata nella Sierra Nevada fino a raggiungere il campamento. Pranzo nelle vicinanze di Matanyi. Cena e pernottamento in amaca.

Durata trekking: 9,7 km – 4h circa

giorno 8

TREKKING ALLA CIUDAD PERDIDA – SANTA MARTA

Prima colazione. Trekking per la visita di una splendida cascata e rientro a Machete Pelao. Pranzo e trasferimento a Santa Marta. Arrivo, sistemazione all’hotel 1525*** o similare. Pernottamento.

Durata trekking: 6,8 km – 4h circa
Prima colazione. Trekking per la visita di una splendida cascata e rientro a Machete Pelao. Pranzo e trasferimento a Santa Marta.
Pernottamento.

giorno 9

PARTENZA DA SANTA MARTA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.Accoglienza e trasferimento privato (solo autista) in hotel.

giorno 10

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Bogotà - Plaza Bolivar

Bogotà sta vivendo un gran fermento artistico e in centro città si possono trovare alcune gallerie molto importanti

Salt Cathedral Zipaquira

La Cattedrale di Sale di Zipaquirà è una affascinante opera ingegneristica unica al mondo, luogo sacro, ospitato all’interno delle miniere di sale di Zipaquirá

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su