http://www.tour2000.it?p=5831
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via 1° Maggio, 16/b - 60131 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

giorno 1

ITALIA - BOGOTÀ

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Bogotà. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Altitudine massima: 2.640 s.l.m

giorno 2

BOGOTÀ

Prima colazione. Mattinata dedicata ad una camminata nel centro storico della città visitando la Candelaria, in particolare Plaza Bolivar dove si affacciano la Cattedrale, la Capilla del Sagrario, il Capitolio, il Palazzo di Giustizia e l’edificio Liévano. Proseguimento per la visita del Museo Botero e il Museo de Oro.

Attenzione: Museo de Oro chiuso il lunedì e Museo Botero chiuso il martedì
Durata escursione: 4h circa
Pomeriggio libero. Pernottamento.

BOGOTA' Bogotá, la Capitale della Colombia è una città importante per l’arte e la cultura. Il quartiere più antico, conosciuto con il nome de La Candelaria, è formato da costruzioni di tipo coloniale, di eredità ispanica, caratterizzate da finestre protette da inferriate, spessi portoni, balconi di legno e patii interni che nascondono giardini. Il cuore della città è Plaza Bolivar, al cui centro si erige la Statua di Simon Bolivar, il Libertador. Chiamata originariamente Plaza Mayor fu utilizzata per rappresentazioni civili e militari, come mercato, circo dei tori e come luogo delle esecuzioni capitali. Sulla piazza si affaccia la Cattedrale che fu costruita nel luogo dove venne innalzata la prima chiesa di Bogotà, nel 1539. Al lato la Capilla del Sagrario, gioiello architettonico religioso della città. Nelle vicinanze il Capitolio, costruito dal 1847 al 1926, di influenza mista fu elaborato in pietra bionda e la sua costruzione è opera di diverse generazioni di tagliatori. Nei patii interni si trovano eretti i busti dei presidenti della Repubblica, del Generale Tomas Cipriano de Mosquera e Rafael Nuñez, autore dell’inno nazionale. Importanti inoltre il Palazzo di Giustizia e la sede dell’Alcaldia Mayor o Edificio Lievano. Imperdibile è il Museo de Oro che raccoglie circa 34.000 pezzi di oggetti d’oro e 20.000 di oggetti di pietra, ceramica, tessili e di pietre preziose appartenenti alle culture Quimbaya, Calima, Tairona, Sinu, Muisca, Tolima, Tumaco e Madalena. E’ considerata la collezione più importante del mondo nel suo genere.

giorno 3

BOGOTÀ – POPAYÁN

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Popayán. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita del centro storico della città. Camminata intorno al Parco Caldas dove si trovano il simbolo della città, la Torre dell’Orologio, e bei palazzi in stile coloniale. Proseguimento per il ponte de Humilladero e visita della Chiesa di Santo Domingo e quella di San Francisco, considerata la più bella di Popayán, il Museo di arte religiosa e la casa Museo Mosquera. Pernottamento.

Durata escursione: 4h circa
Altitudine massima: Bogotà 2.640 s.l.m – Popayán 1.737 s.l.m

POPAYAN Popayan, conosciuta come la Città Bianca per i suoi edifici intonacati a calce, è una piccola perla della Colombia. Fu fondata nel 1537 da Sebastian de Belalcazar e svolse un ruolo di primo piano nell’epoca coloniale, in quanto ubicata a metà strada tra Cartagena a nord e Quitoa sud. La città fu gravemente danneggiata dal terremoto del 1983, ma le dimore storiche sono state recuperate completamente grazie ad una vasta opera di restauro. Popayan è famosa in tutta la Colombia per la grandiosa celebrazione della settimana Santa, una tradizione che risale al periodo coloniale e che i suoi abitanti hanno conservato gelosamente. Fedeli provenienti da tutti gli angoli del paese accorrono qui in questa occasione per prender parte alle processioni solenni che si svolgono lungo le strade della città.

giorno 4

POPAYÁN – SILVIA – SAN AGUSTÍN

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del pittoresco villaggio di Silvia dove ogni martedì si svolge il caratteristico mercato. Proseguimento per San Agustín e sistemazione in semplice hotel. Pernottamento

Distanza: Popayán – San Agustín: 135 Km
Durata trasferimento: 4/5h circa

SILVIA Silvia è un caratteristico villaggio incastonato tra le montagne e circondato da piantagioni di canna da zucchero. La zona è abitata dalla comunità indigena “Guambianos”, che ancora oggi indossano i tradizionali “anacos”.

giorno 5

SAN AGUSTÍN

Prima colazione. In mattinata visita Parco Archeologico di San Agustín, in particolare della Mesita A,B,C e D, della Fuente Cerimonial de Lavapatas e il Museo Archeologico. In seguito partenza per la cittadina di San José de Isnos e visita della zona archeologica di Alto de los Idolos e Alto de Las Piedras dove si trovano alcune tombe ben conservate con dipinti originali e alcuni dei più grandi monoliti finora ritrovate. Pernottamento.

Attenzione: Parco Archeologico di San Agustín chiuso il martedì e San José de Isnos chiuso il mercoledì
Durata escursione: 8h circa

SAN AGUSTIN L’area archeologica di San Agustín, ubicato nell’alto Magdalena nel dipartimento di Huila, è stata dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco ed è considerata una delle gemme archeologiche mondiali. Circa 5000 anni fa una delle culture più antiche dell’America Latina si sviluppò in questa zona, abili scultori, gli Agostiniani intagliarono nella roccia vulcanica enormi statue su questa terra considerata sacra. Il parco si estende su una superficie di 500 km2 e comprende il Parco Archeologico di San Agustín e Alto de las Piedras dove si trovano i grandi monoliti che rappresentano una varietà di figure: puma, serpenti, aquile che divorano serpenti, guerrieri, il bene e il male, circondati da meravigliosi paesaggi del Massiccio Colombiano. La zona deve il suo nome all'arcivescovo di Popayan, Agustín de la Coruña che regolarmente viaggiava a Timana e attraversava l’area che è oggi il parco Archeologico.

giorno 6

SAN AGUSTÍN – BOGOTÀ – CARTAGENA

Prima colazione. In mattinata trasferimento all’aeroporto di Neiva e partenza con volo di linea per Bogotà. Arrivo, cambio di aeromobile e proseguimento per Cartagena. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 7

CARTAGENA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita panoramica della città con sosta al Castello di San Felipe di Barajs, del Convento di San Pedro Claver e del centro artigianale di Las Bovedas. Pomeriggio libero. Pernottamento.

Durata escursione: 4h circa

CARTAGENA Dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, conserva intatto il fascino dell’epoca coloniale con tipiche viuzze, balconi fioriti, chiese, monasteri e palazzi di grande bellezza. Fondata nel 1533, venne subito dotata di cinta muraria e castelli, La città vecchia è infatti interamente circondata da un complesso sistema fortificato, con diverse cinte murarie, bastioni angolari, cannoni di bronzo settecenteschi posti a guardia della baia. Cartagena,il più antico e principale porto sudamericano dell’epoca coloniale, fu infatti troppe volte oggetto delle “attenzioni” dei pirati e corsari caraibici. Se il centro storico ha mantenuto intatta l’impronta coloniale, altre zone della città si sono sviluppate seguendo l’evoluzione storica del Paese, a partire dall’età repubblicana (che nel 1811, dichiarata l’indipendenza, vide, tra l’altro, l’espulsione della Santa Inquisizione, che lasciò qui un magnifico palazzo in stile coloniale) fino ai tempi più recenti che hanno visto un massiccio sviluppo urbanistici della città. Grandi e numerosi grattacieli si affollano oggi alla periferia della città e lungo le coste, che con le sue splendide spiagge, rappresenta l’altra attrattiva di Cartagena. Spiagge di particolare bellezza si concentrano nelle vicine isole, come quella di Porto Naito, ad una ora e mezza circa di barca da Cartagena, delle Isole del Rosario, bellissimo arcipelago raggiungibile appena fuori dalla baia.

ISOLE DEL ROSARIO Il Parco Nazionale Isole del Rosario e di San Bernardo si trova nel Mar dei Caraibi, 45 km a sud-est della baia di Cartagena ed a circa un'ora di barca dalla città. Con una temperatura media annuale di 25°, il parco fu creato per proteggere una tra le più importanti barriere coralline della costa caraibica colombiana, si estende per 120.000 ettari e comprende l’Isola di Barú, l’arcipelago del Rosario e le isole del Tesoro, Rosario, Múcura e Wonder che formano un ecosistema unico di lagune costiere, mangrovie, foreste tropicali e barriere coralline. Le 23 isole e isolotti, circondati da un mare cristallino e piccole spiagge di sabbia bianca, sono ideali per una giornata di relax.

giorno 8

CARTAGENA

Prima colazione. Giornata libera.

Si consiglia l’escursione alle Isole del Rosario.Pernottamento.

giorno 9

PARTENZA DA CARTAGENA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Bogotà. Arrivo e coincidenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 10

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Bogotà - Plaza Bolivar

Bogotà sta vivendo un gran fermento artistico e in centro città si possono trovare alcune gallerie molto importanti

Salt Cathedral Zipaquira

La Cattedrale di Sale di Zipaquirà è una affascinante opera ingegneristica unica al mondo, luogo sacro, ospitato all’interno delle miniere di sale di Zipaquirá

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su