http://www.tour2000.it?p=7020
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

giorno 1

ITALIA - LIMA

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Lima. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 2

LIMA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita del centro storico della capitale che custodisce importanti testimonianze dell’epoca coloniale e del Museo Larco Herrera, la più importante collezione privata di ceramiche pre-ispaniche della nazione, tra cui spicca la collezione di ceramiche erotiche appartenute alla cultura Moche e ad altre culture pre-incaiche che si svilupparono nel Paese. Il museo ospita circa 50.000 pezzi, tra cui anche numerose mummie e tessuti. Durante la visita verrà offerto un tipico aperitivo peruviano. Pomeriggio libero. Pernottamento.

LIMA Lima è una delle più importanti capitali del Sudamerica, città affascinante, con un mix di architettura coloniale e di moderna architettura. Fondata nel 1535 da Francisco Pizarro, il conquistatore spagnolo, venne dapprima chiamata “la Città dei Re” in quanto si narra che il luogo della sua fondazione sia stato deciso il 6 gennaio, il giorno dell’arrivo dei Re Magi, da cui il nome “Ciudad de Los Reyes” (i Re Magi in spagnolo). Il nome attuale deriva dal Quechua, l’antica lingua parlata dagli Incas. Il centro storico di Lima è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1988 per la sua bellezza e originalità con i famosi balconi, le stradine acciottolate, le grandi piazze ed i bellissimi edifici coloniali. Degni di nota sono la Plaza de Armas, la piazza principale, testimone della fondazione e dei movimenti di indipendenza del Perù, la Cattedrale in stile barocco risalente al XVII secolo, il Palazzo del Governo, dove ogni giorno si svolge il cambio della guardia e la Chiesa di San Francisco. A contrasto con la zona antica è il quartiere di Miraflores moderno e avveniristico con i grandi alberghi di lusso e il Larcomar, il lungomare di Lima dove si trovano ristoranti famosi e negozi per lo shopping.

giorno 3

LIMA – CUSCO

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto (solo autista parlante spagnolo) e partenza con volo di linea per Cusco. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pomeriggio libero. Pernottamento.

giorno 4

CUSCO

Prima colazione. In mattinata, visita della città e delle rovine vicine di Quenqo, Tambo Machay, Puca Pucara e della fortezza di Sacsayhuaman. Nel pomeriggio camminata nel suggestivo quartiere di San Blas, ove si concentrano i laboratori e negozi di artigianato. Le sue strade sono ripide e strette con palazzi antichi costruiti sopra fondamenta incaiche e spesso si aprono in luminose piazzette. Il nome quechua di questo quartiere è Toq'ocachi che significa "posto della grazia". Durante la visita sarà anche possibile conoscere da vicino il lavoro di una bottega artigiana. Pranzo in corso d’escursione. Pernottamento.

CUSCO Cuzco è una città di una bellezza impressionante, magica, seducente, con la sua storia che vive lungo le strade, le piazze, i bellissimi edifici ed i siti archeologici. Il centro storico è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1983 per la sua unicità e importanza e comprende numerose architetture: la Plaza de Armas, dove secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, indicando il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la capitale dell'Impero, la stessa piazza fu inoltre sito cerimoniale all’epoca degli Incas e luogo dove Francisco Pizarro il 15 novembre 1533 proclamò la conquista della città; la cattedrale del XVII costruita sul palazzo dell’Inca Viracocha con la facciata in stile rinascimentale e all’interno il bellissimo coro, il pulpito ed una collezione di dipinti della scuola cusqueña e oggetti in argento; Koricancha, celebre tempio dei templi costruito sugli antichi palazzi Inca simbolo della unione delle due culture.
Interessantissime anche le rovine che si trovano nei dintorni della città: l'anfiteatro di Kenko, tempio religioso di forma complessa; Puka Pukara -la fortezza rossa- costruita dagli Inca e composta da scalinate e terrazzamenti; Tambomachay chiamato anche "bagno dell'inca" con le sue acque; Sacsayhuamán, la ciclopica fortezza che difendeva Cuzco.

giorno 5

CUSCO – VALLE SACRA

Prima colazione. In mattinata partenza per la Valle Sacra e visita del tipico mercato di Pisac. In seguito visita della fortezza di Ollantaytambo. Costruita ai piedi di una collina, è uno dei più importanti esempi dell'architettura militare degli Incas. Pranzo in corso di escursione. Sistemazione in hotel. Pernottamento.

VALLE SACRA La Valle Sacra, a poca distanza da Cuzco si sviluppa lungo il corso del fiume Urubamba, tra le città di Pisac e Ollantaytambo, tra bellissimi terrazzamenti dove si può apprezzare lo sviluppo tecnologico raggiunto dagli Incas in agricoltura. Il paesaggio è spettacolare con i tipici villaggi, i siti archeologici e la ricchezza degli abitanti nel folklore, nell'artigianato, nel loro stile di vita, nelle usanze e nei riti ancestrali che risalgono agli antichi Incas. Un luogo che lascerà ricordi indimenticabili visitando Pisac che comprende la zona archeologica risalente al X secolo ed il suo mercato, con i tessuti coloratissimi e l’artigianato tipico; Ollantaytambo l'imponente fortezza che proteggeva l'entrata alla Valle Sacra, tipico esempio di un villaggio Inca che ha conservato nel tempo case, strade e canali originali dell’epoca; Chinchero con il suo tipico mercato domenicale frequentato dagli indios; Moray e la zona archeologica di terrazzamenti circolari che venivano utilizzati per l’agricoltura e pare anche come luogo per l'osservazione astronomica; le saline di Maras con migliaia di pozze sfruttate come cave di sale già durante il periodo di dominio degli Incas in Peru.

PISAC All’entrata della Valle Sacra degli Incas, sorge il paese di Pisac, con il suo famoso mercato dove si possono acquistare coloratissimi articoli d’artigianato: ponchos e altri indumenti in lana d’alpaca. Avrete anche modo di vedere i suggestivi colori dei costumi tipici indossati dai locali.

OLLANTAYTAMBO Ollantaytambo fu teatro dell'unica battaglia vinta dagli Incas contro i conquistatori spagnoli ed è l'unica città della zona che ancora mantiene l'originaria impostazione precolombiana.

giorno 6

VALLE SACRA

Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita di alcuni degli angoli più suggestivi della valle. Maras, piccolo villaggio che fu molto prospero nell’epoca coloniale, la cui singolare attrattiva sono le miniere di sale o salineras ubicate vicino al paese. Utilizzate fin da epoche precolombiane, il sale è estratto grazie ad un antico sistema di evaporazione, mediante il quale l’acqua salata proveniente di un ruscello sotterraneo è esposta al sole in centinaia di raccoglitori fino all’evaporazione. E’ meraviglioso lo spettacolo offerto dalle vasche che assumono diverse colorazioni a seconda dello stadio di evaporazione. In seguito visita dell’anfiteatro di Moray. Questa struttura costituita da piattaforme concentriche e dotata di un ingegnoso sistema di irrigazione permetteva di coltivare più di 250 specie vegetali. Pranzo box-lunch in corso di escursione. Nel pomeriggio si raggiunge il piccolo villaggio di Willoq in cui la maggior parte della popolazione si dedica alla tessitura di coloratissimi tessuti, tra i più raffinati dell’altopiano andino.

SALINE DI MARAS

giorno 7

VALLE SACRA - MACHU PICCHU - CUSCO

Prima colazione. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Ollantaytambo e treno alla volta di Machu Picchu. Il viaggio si svolge lungo la Valle dell’Urubamba fino a raggiungere la località di Aguas Calientes e quindi in minibus le rovine maestose di Machu Picchu, 'la città perduta' scoperta nel 1911 dall'antropologo americano Hiram Bingham. Pranzo in corso di escursione. Rientro in treno a Cusco, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.
Attenzione: la visita delle Rovine di Machu Picchu è effettuata con guida residente.

MACHU PICCHU Il viaggio per raggiungere la “città nascosta” si svolge lungo la Valle dell’Urubamba fino a raggiungere la località di Aguas Calientes. Da qui si raggiungono le rovine di Machu Picchu, che, nella loro maestosità ed eccezionale stato di conservazione, emoziona e colpiscono la fantasia di ogni visitatore. Scoperta nel 1911 dall’archeologo americano Hiram Bingham, le rovine – circondate dai fiumi Urubamba e Vilcanota – si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecchia) da cui prendono il nome, e ai piedi del Huayana Picchu (montagna giovane) da cui si può vedere lo stesso splendido colpo d’occhio di tante suggestive fotografie.

giorno 8

CUSCO – PUNO

Dopo la prima colazione, trasferimento via terra con bus turistico regolare (servizio collettivo) fino a Puno con sosta per la visita delle Rovine archeologiche di Raqchi e della splendida chiesa di Andahuaylillas. Pranzo in corso di trasferimento. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.

ANDAHUAYLILLAS La principale attrazione turistica di Andahuaylillas è rappresentata dalla Chiesa di San Pedro, costruita dai Gesuiti probabilmente sopra una costruzione incaica tra la fine del XVI e l’inizio del XVII secolo con la classica struttura utilizzata nei piccoli villaggi con le pareti molto grosse e spesse, fatte di mattoni essiccati al sole e come l’esterno piuttosto modesto. L’interno, invece, lascia il visitatore sbalordito: è impressionante infatti la quantità di affreschi che coprono le pareti e il tetto, con modelli geometrici e motivi floreali rivestiti di sottilissime lamine d’oro. Notevole anche il battistero, l’altare barocco, il grande organo e una preziosa collezione di tele di scuola cusqueña.

giorno 9

PUNO

Dopo la prima colazione, partenza per l'escursione (servizio collettivo con guida parlante italiano) alle isole galleggianti degli Uros, sul Lago Titicaca. Queste isole, formate da strati di "totora" (giunco che cresce in abbondanza nel lago), sono abitate dai discendenti di una antica razza chiamata Uros. Pranzo box-lunch in corso di escursione. In seguito visita dell'Isola di Taquile, conosciuta per la sua particolare bellezza e per la fertilità delle sue terre e terrazze. Gli abitanti conservano tuttora le abitudini e le usanze dei loro antenati. Pernottamento.

LAGO TITICACA Il Titicaca è il lago navigabile più alto al mondo, ubicato a 3800 m s.l.m, diviso tra Perù e Bolivia, costellato di isole naturali e artificiali e siti archeologici nascosti. Luogo sacro degli Inca, è molto importante nella mitologia andina in quanto la leggenda narra che dalle sue acque emersero Manco Cápac e Mama Ocllo, figli del dio Sole che fondarono l'Impero Inca. Le isole più importanti presenti sul lago sono le seguenti:
L’Isola Taquile, dove nella parte più alta si possono osservare i resti che risalgono a epoche preincaiche. Durante la colonia e fino ai primi anni del XX secolo, il luogo fu utilizzato come prigione politica ma, dal 1970, l’isola divenne proprietà esclusiva degli abitanti di Taquile, una popolazione molto amichevole che conserva i propri costumi, le tradizioni e gli abiti secondo l’antica usanza.
L’Isola Amantaní, dove abitano otto comunità che si dedicano in particolare alla coltivazione della patata, del mais, della coca, della quinua, delle fave e dei piselli e il loro artigianato più rappresentativo è costituito dai tessuti e dalle sculture in pietra.
Tra le attrazioni naturali ci sono due belvedere nella parte più alta, da dove si può ammirare il lago in tutta la sua estensione, come anche alcuni resti preispanici, centri cerimoniali e un cimitero di mummie.

giorno 10

PUNO – COPACABANA

Prima colazione. In mattinata trasferimento a Copacabana, situata su un istmo al centro del lago Titicaca, poco oltre il confine boliviano (cambio di veicolo alla frontiera). Visita della cittadina e della Basilica che custodisce la famosa Vergine Nera. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

PUNO Puno è situata sulla sponda occidentale del Lago Titicaca a 3800 m di altezza, capoluogo della regione e della provincia omonima. Presenta nei dintorni siti archeologici preispanici con costruzioni circolari di pietra chiamate chullpa, degli antichi monumenti funerari, mentre le chiese del centro storico sono caratterizzate da una marcata architettura coloniale. La popolazione è di origine quechua e aymara e conserva antiche tradizioni legate al folclore, alle danze, ai riti e alle feste, di cui Puno è ricchissima.

giorno 11

COPACABANA - ISLA DEL SOL - LA PAZ

Prima colazione. Al mattino navigazione sul lago Titicaca per visitare l’Isola del Sole, considerata la culla della Civiltà Inca. Pranzo in corso di escursione. In seguito trasferimento a La Paz e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 12

LA PAZ

Prima colazione. In mattinata visita della città e dei luoghi più significativi: La Plaza Murillo, la Cattedrale, la chiesa di San Francisco il museo dell’oro che espone reperti in oro della cultura tiahuanacota e della pittoresca calle Sagarnaga e il mercato delle streghe. Proseguimento per la Valle della Luna dove si possono osservare spettacolari formazioni rocciose. In seguito partenza in teleferico da dove si potrà godere di una vista mozzafiato della città. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

LA PAZ La Paz, frenetica, caotica, bizzarra, la città più straordinaria e sudamericana del continente, un melting pot di culture e razze, è adagiata in una conca, circondata dalle immense cime innevate del monte Illimani e la sua altezza varia dai 3.800m slm ai 4100m del quartiere dove è ubicato l’aeroporto, che si chiama per l’appunto “El Alto”. La città è un insieme di palazzi moderni che contrastano con edifici, case e chiese in stile coloniale. In Plaza Murillo, la piazza principale, si trovano gli edifici più famosi e storici di La Paz, la Basilica di Nostra Signora di La Paz, il Palazzo del Governo e il Palazzo Legislativo. Nelle vicinanze si trova Plaza San Francisco, che custodisce la bella Chiesa di San Francisco, tra le più antiche della città, nota per l’ insieme di stile barocco e meticcio che conserva un bellissimo altare intarsiato e ricoperto d’oro. A poca distanza il mercato delle Streghe, considerato l’anima della città, dove ancora oggi vivono riti, tradizioni, antiche credenze e vi si incontrano donne con vestiti tradizionali che offrono pozioni, amuleti, talismani, offerte per la Pachamama (madre terra) e prodotti per placare le sorti del cosmo aymara. Molto caratteristica è Calle Sagárnaga, una via dove poter comprare il ricchissimo artigianato locale: maglieria d’alpaca, sculture in legno, antichi tappeti, gioielli d’argento e dipinti.

giorno 13

LA PAZ – UYUNI – SAN PEDRO DE QUEMES

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Uyuni (1 ora circa di volo). Arrivo e partenza per la scoperta dello sconfinato Salar de Uyuni, circondato da numerosi vulcani che spesso superano i 6.000 m di altezza. Il colpo d’occhio è incredibile: una distesa desertica bianchissima ed abbagliante con un cielo azzurrissimo danno l’impressione di essere su un altro pianeta! Si visiterà il villaggio di Colchani dove la maggior parte degli abitanti si dedica alla produzione del sale. Proseguendo verso il centro del Salar si raggiunge l’isola Incahuasi, ricoperta di cactus alti fino a 5 metri, dalla cui sommità si gode di un panorama sensazionale. Pranzo box lunch in corso di escursione. Nel pomeriggio si raggiunge il villaggio di San Pedro de Quemes, dalla curiosa architettura in pietra, situato all’estremità meridionale del salar. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
N.B.: L'operatività del volo è soggetta alle condizioni meteorologiche. In caso di cancellazioni, il trasferimento avverrà via terra senza dar diritto a rimborso.

giorno 14

SAN PEDRO DE QUEMES – TAHUA

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita del Salar attraversandolo per l’intera estensione da sud a nord, visitando caverne ed isole e contemplando l’immensità di questo luogo unico, il più alto ed immenso deserto salato del mondo! (3700 m sul livello del mare). Pranzo box lunch in corso di escursione. Arrivo al villaggio di Tahua che sorge ai piedi dell’imponente mole del Vulcano Tunupa. Sistemazione presso l’Hotel Tayka de Sal, da cui si gode della miglior vista del salar. Cena e pernottamento.

giorno 15

TAHUA – ORURO - LA PAZ

Prima colazione. In mattinata partenza per La Paz con soste lungo il percorso per la visitara il Cratere di Maragua e alcuni interessanti villaggi. Pranzo in corso di trasferimento. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in ristorante e pernottamento.

giorno 16

PARTENZA DA LA PAZ

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 17

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Choquequirao Inca city

Choquequirao (in lingua quechua Chuqi K’iraw = Culla dell’Oro) si trova ubicato a 3.085 m slm tra le cime della catena montuosa di Salkantay

Sky Lodge Valle Sacra

Lo Sky Lodge si trova nella Valle Sacra ed è raggiungibile grazie ad una scalata di 400 metri lungo la via ferrata o tramite un sistema di Zip-line.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su