Esplorando il Cile - 20 Marzo

Richiedi Info Cerca Agenzia

Dettagli

  • Durata:
  • 15 giorni / 12 notti
  • Status:
  • Disponibile
  • Prezzo:
  • € 4.540,00 Voli inclusi
  • Destinazione:
  • Cile
  • Programma di viaggio
  • Quotazioni
  • Informazioni utili

Programma

Dal 20 marzo al 3 aprile

Un viaggio completissimo in questo Paese di contrasti, dove si trova rappresentata ogni situazione climatica:dall’affascinante deserto del Nord dove si vedranno splendide lagune, geiser e tipici villaggi, fino ai ghiacci della Patagonia, all’estremo Sud, nell’incantevole scenario del Parco Naturale Torres del Paine con i suoi laghi ghiacciati, le cascate, le splendide Torri di granito.  

1° giorno – 20 marzo: ITALIA – SANTIAGO (-/-/-)
Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale  per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali.  Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas,  dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785,  il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere  di artisti cileni e non solo.  Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.


2° giorno – 21 marzo: ARRIVO A SANTIAGO  (-/-/-)
Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Providencia**** o similare (early check-in su richiesta e soggetto a disponibilità).  Nel pomeriggio camminata per il centro storico della città con visita della Cattedrale e del Palazzo del Governo “La Moneda” (ingresso non previsto) e la zona pedonale di “paseo” Ahumada. In seguito visita del Cerro San Cristobal, del quartiere di Bellavista  e quello residenziale con eleganti palazzi.  Pernottamento.

3° giorno – 22 marzo: SANTIAGO – SAN PEDRO DE ATACAMA (-/-/-)
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Calama. Arrivo, trasferimento a San Pedro de Atacama e sistemazione all’Hosteria San Pedro*** o similare. Nel pomeriggio visita della cordigliera del sale, della valle di Marte e della Valle de La Luna. Pernottamento.
Attenzione: L’ordine delle escursioni è puramente indicativo e potrebbe subire variazioni. L’ordine definitivo, sarà comunicato all’arrivo a San Pedro de Atacama.

  • Durata volo: 2 ore circa
  • Distanza: Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km
  • Durata trasferimento: 1,30h circa
  • Altitudine massima: 2.443 m.s.l.m

Il deserto di Atacama, il più lungo e arido della Terra, si estende da La Serena fino a Iquique e Arica ed è delimitato a ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dalle Ande. Tutta l’area è un susseguirsi di paesaggi aridi che comprendono laghi salati, geysers, acque termali, inaspettate oasi e lagune, deserti sabbiosi,  cime rocciose,  vulcani attivi e canyon scolpiti dal vento che offrono uno scenario quasi marziano.


4° giorno – 23 marzo: LAGUNAS ALTIPLANICAS, TOCONAO E SALAR DE ATACAMA (B/L/-)
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita delle  lagune Miñiques e Miscanti, del pittoresco villaggio di Socaire e del salar de Atacama con la bella Laguna Chaxa. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

  • Distanza: 350 km
  • Altitudine massima: circa 4.500 m.s.l.m

Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 m.sl.m e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, bar e ristoranti, negozi di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona: Il salar de Atacama, il lago salato più grande del Cile, che nasconde  splendidi luoghi come la laguna Chaxa e Cejar popolate da colonie di fenicotteri rosa e circondate dalla cordigliera  con l’imponente vetta del vulcano Licancabur; le lagune Miscanti e Meñiques, due incantevoli laghi a più di 4.000m d’altezza, con acque blu zaffiro facenti parte della Riserva Nazionale Los Flamencos; i Géiseres del Tatio a 4.320m sl.m, un campo geotermico di 80 fumarole attive che nelle prime ore del mattino offrono un impressionante spettacolo di colonne di vapore  che possono raggiungere 8 metri d’altezza. Nelle vicinanze le terme di Puritama ubicate in una gola di rocce e pietre composte da  otto fonti d’acqua termale  con una temperatura media di 33° che possiedono proprietà terapeutiche dovute all’alta concentrazione di calcio, litio e solfato.

5° giorno – 24 marzo: SAN PEDRO DE ATACAMA - GEISER DEL TATIO –  CALAMA - SANTIAGO  (B/-/-)
Partenza molto presto per l’escursione ai Geysers del Tatio. Colazione e passeggiata guidata verso il campo geotermale per osservare le imponenti fumarole. In seguito trasferimento all’aeroporto di Calama con sosta per la visita del pittoresco villaggio di Machuca. Partenza con volo di linea per Santiago. Arrivo e sistemazione all’Hotel Holiday Inn Aeropuerto**** o similare (vicino all’aeroporto). Pernottamento.

  • Distanza: 93 km
  • Altitudine massima: 4.320 m.s.l.m


6° giorno – 25 marzo: SANTIAGO – PUNTA ARENAS – PUERTO NATALES  (B/-/-)
Prima colazione. Partenza con volo di linea per Punta Arenas. Arrivo e trasferimento a Puerto Natales. Sistemazione all’Hotel Costaustralis**** o similare. Pernottamento.

  • Durata volo: circa 3,30h
  • Distanza Punta Arenas – Puerto Natales: 246 Km
  • Durata trasferimento: circa 4 ore


7° giorno – 26 marzo: PUERTO NATALES – PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE – PUERTO NATALES (B/L/-)
Prima colazione. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

  • Distanza Puerto Natales – Torres del Paine: 147 Km
  • Durata trasferimento: circa 2 ore

Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui  condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.  


8° giorno – 27 marzo: PUERTO NATALES - GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO – PUERTO NATALES (B/L/-)
Prima colazione. Intera giornata di escursione alla scoperta dei Ghiacciai Balmaceda e Serrano. Navigazione attraverso il fiordo Ultima Speranza per raggiungere i millenario ghiacciaio Balmaceda dove, con un po’ di fortuna si potranno  osservare coline di cormorani e dei rari leoni marini (Lobo marino de dos pelos). Arrivo nella zona di Puerto Toro, sbarco e camminata (di circa 1000 metri) attraverso un meraviglioso bosco fino ad arrivare alla parete del ghiacciaio Serrano. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

9° giorno – 28 marzo: PUERTO NATALES - PUNTA ARENAS – PUERTO MONTT (B/-/-)
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Punta Arenas e partenza con volo di linea per Puerto Montt. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Diego de Almagro**** o similare. Pernottamento.

  • Distanza: Puerto Natales – Punta Arenas: 246 Km
  • Durata trasferimento: circa 4 ore
  • Durata volo: circa 3,30h


10° giorno – 29 marzo: PUERTO MONTT  –  BAHIA PUÑIHUIL –  ISOLA DI CHILOE (B/-/-)
Prima colazione. In mattinata partenza per la  misteriosa Isola di Chiloé. Visita di Ancud e di Bahía Puñihuil, una piccola caletta abitata da  pescatori che sono riusciti a proteggere il fragile ecosistema delle  tre isolette ubicate a poca distanza, unico al mondo dove convivono i Pinguini Humboldt e Magellano. Escursione in barca per ammirare esemplari di pinguini, cormorani e leoni marini. Proseguimento per Castro e sistemazione all’Hosteria Castro*** o similare. Pernottamento.

L’arcipelago di Chiloé fu abitato nell’antichità dalle comunità di Chonos, Cuncos e Huilliches fino all’arrivo degli spagnoli nel 1553 e comprende l’Isola Grande di Chiloé e una miriade di isole e isolotti. Le due città principali dove vivono la maggior parte degli abitanti sono la capitale Castro e Ancud. La zona, completamente diversa rispetto al resto del Paese è il risultato di secoli di abbandono ed isolamento dove il mescolarsi delle religioni e le superstizioni ha aiutato alla creazione di miti, leggende, tradizioni e costumi autoctoni. Le sue caratteristiche chiese, costruite in legno locale, risalenti al XVIII e XIX secolo, rappresentano l’amalgama tra la cultura religiosa spagnola e la tradizione locale e sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO per la loro unicità.


11° giorno – 30 marzo: ISOLA DI CHILOE (B/-/-)
Prima colazione. Giornata dedicata alla visita di Castro con le case dai colori vivici costruite su palafitte. In seguito visita delle Chiese Patrimonio Mondiale dell’Umanità e dei pittoreschi paesini di Dalcahue, Curaco de Velez e Achao. Pernottamento.

12° giorno – 31 marzo: ISOLA DI CHILOE – SANTIAGO – VALPARAISO (B/-/-)
Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Castro e partenza con volo per Santiago. Arrivo, trasferimento a Valparaiso e sistemazione all’Hotel Diego de Almagro**** o similare. Pernottamento.

L’importanza di Valparaíso risale agli inizi dell’800, quando il porto iniziò a svilupparsi rapidamente per la sua posizione strategica lungo la rotta delle navi che attraversavano lo stretto di Magellano, unico passaggio tra i due oceani, diventando la principale città commerciale e finanziaria del Paese. Con la costruzione del Canale di Panama iniziò la decadenza e le industrie, le banche e gli imprenditori si trasferirono a Santiago. Di quel glorioso passato sono rimasti bellissimi palazzi e quartieri incastonati sulle pendici e sulla sommità delle colline che dividono la parte bassa e alta della città, collegata da ascensori risalenti al 1900 e ancor oggi funzionanti. Camminare per i “barrios”, i  quartieri di Valparaíso, è come immergesi in una grande esposizione d’arte, tanto che nel 1992 fu inaugurato  il  museo a cielo aperto, una collezione di opere di 18 artisti cileni tra i quali Roberto Matta, Josè Balmes, Matilde Pérez e Nemesio Antúnez comprendente 20 murales che si sviluppano lungo le vie del Barrio Bellavista, riempiendo di colori scale, vie e pareti dove figure e personaggi convivono armoniosamente. Il centro storico di Valparaíso è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003, inoltre in città, nel Cerro Florida, si trova “la Sebastiana” una delle tre case di Pablo Neruda, il grande poeta e scrittore cileno da dove si gode di una magnifica vista sulla baia e sul porto. 


13° giorno – 1° aprile: VALPARAISO – VALLE DEI VINI – VALPARAISO  (B/L/-)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di una cantina vinicola con degustazione e pranzo. In seguito visita di Isla Negra , la casa-museo di Pablo Neruda. Pernottamento

La storia del vino cileno risale al XVI secolo, durante la conquista spagnola, quando nel 1554 Francisco de Aguirre piantò le  viti a Copiapó e Diego García de Cáceres creò i primi vigneti a Santiago. Nel 1830, il francese Claude Gay convinse il governo cileno a creare una zona agricola sperimentale piantando varietà di uva provenienti dalla Francia e dall’Italia e nel 1851 Silvestre Ochagavía portò della viti  di Merlot, Pinot Nero, Cabernet-Sauvignon, Sauvignon, Sémillon e Riesling dalla Francia per piantarli nella sua tenuta di  Talagante e ancora oggi queste varietà di viti sono ampiamente coltivate. La geografia unica e le barriere naturali come il deserto di Atacama, la cordigliera delle Ande e la Patagonia, gli effetti dell’Oceano Pacifico e la corrente di Humboldt influenzano notevolmente i vigneti e  nella Valle centrale del Cile si è creata una terra perfetta che unisce in armonia acqua, terra, aria, sole per la produzione di eccellenti  vini. Estati calde e secche, inverni freddi e piovosi, forte escursione termica tra il giorno e la notte, sono fattori che favoriscono lo sviluppo di sapori fruttati, freschezza e una perfetta armonia tra zuccheri e acidità, indispensabili per ottenere l’eccellenza dei vini bianchi mentre colore intenso, tannino e alto livello di antiossidanti sono importanti per produrre  vini rossi di prima qualità.

14° giorno – 2 aprile: VALPARAISO – PARTENZA DA SANTIAGO (B/-/-)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Valparaiso. In seguito partenza per l’aeroporto di Santiago e partenza con volo di linea intercontinentale per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

15° giorno – 3 aprile: ARRIVO IN ITALIA (-/-/-)
Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Partenza ESCLUSIVA TOUR 2000, minimo 4 partecipanti, con assistenza di guide locali in Italiano

Prezzi

Hotel Selezionati (o similari)
SANTIAGO / Hotel Providencia****
SAN PEDRO DE ATACAMA /
Hosteria San Pedro***
SANTIAGO AEROPORTO /
Hotel Holiday Inn Aeropuerto****
PUERTO NATALES /
Hotel Costaustralis****
PUERTO MONTT / Hotel Diego de Almagro****
CASTRO / Hosteria Castro***

VALPARAISO /
Hotel Diego de Almagro****

 


Quota individuale di partecipazione dall’Italia:

 

In camera doppia

Suppl. singola

ESPLORANDO IL CILE

€ 4.540

€ 1.070

 

Attenzione:o:p>

Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio,  senza modificare il contenuto delle visite.

La quota comprende

  • Voli intercontinentali ed interni come indicato nel programma in classe economica
  • Franchigia bagaglio 20 Kg (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Escursioni con guida locale in Italiano e servizi privati a partire da 6 partecipanti, servizio collettivo in Italiano fino a 5. In Patagonia fino a 8 partecipanti con servizio collettivo e guida in italiano.  La navigazione sempre con servizio collettivo e guida parlante spagnolo/inglese.
  • Trasferimenti: a Santiago e Valparaiso con servizio privato con guida in italiano, Atacama e Puerto Montt con servizio privato solo autista, bus di linea Punta Arenas/Puerto Natales/Puerto Natales fino a 3 partecipanti, da 4 con servizio privato solo autista. A partire da 6 partecipanti trasferimenti privati.
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • Le tasse di ingresso al Parco Nazionale Torres del Paine
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali da includere nel biglietto (circa € 590 - soggette a variazione e da verificare al momento dell’emissione dei biglietti)
  • Early check-in e late check-out
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • I pasti non indicati, le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce "la quota comprende".

Cile

Capitale: Santiago  
Popolazione: 15.980.912  
Superficie: 756.096 Kmq

Fuso orario
 - 5 ore rispetto all'Italia ,- 6 ore quando in Italia vige l'ora legale. Nell’isola di Pasqua la differenza diventa di -6h ,-7h con l’ora legale.

Lingue
La lingua ufficiale è lo spagnolo; l’inglese è abbastanza diffuso nelle zone turistiche.

Religione
Cattolica

Documenti e visti
Ai cittadini italiani è richiesto solo il passaporto in corso di validità con scadenza non inferiore a sei mesi dalla data di arrivo. Tutti gli stranieri che intendono lavorare in Cile devono essere in possesso dell’apposito visto.

Situazione sanitaria
La qualità delle strutture sanitarie pubbliche non è paragonabile al livello europeo in nessuna parte del Paese. Le strutture sanitarie private nell’area di Santiago (Regione Metropolitana) e nella V Regione (Viña del Mar e Valparaíso) sono di ottimo livello. Nelle città di Temuco, Valdivia, Puerto Montt, Antofagasta, Arica e La Serena sono discrete. Nel resto del Paese sono di basso livello.
 
Vaccinazioni
Il Cile è uno dei paesi sudamericani più sicuri dal punto di vista sanitario. Non esistono la malaria e la febbre gialla, l’acqua potabile è purificata con l’aggiunta di cloro in quasi tutte le città e il livello generale dell’igiene è molto elevato. Quindi non si richiedono particolari vaccinazioni. Tuttavia è necessaria la vaccinazione contro la Febbre Gialla per chi si reca all'Isola di Pasqua dopo aver soggiornato nei 6 giorni precedenti in un paese in cui la malattia è presente.

Medicinali
Il Paese è ben organizzato per l’assistenza sanitaria. Le farmacie in Cile sono ben fornite e dispongono di tutti i medicinali moderni. Nelle grandi città ci sono anche negozi che vendono prodotti omeopatici.

Comunicazioni
Prefisso per l'Italia: 0039  
Prefisso dall'Italia: 0056
Telefonia mobile: 00569
I telefoni cellulari funzionano solo se triband o satellitari. Si possono noleggiare telefoni cellulari a prezzi convenienti. I telefoni pubblici funzionano con monete da 100 pesos o carte telefoniche (in vendita dai giornalai).

Elettricità
La corrente elettrica è a 220 Volt in tutto il paese. È necessario munirsi di un adattatore di tipo americano a lamelle piatte.

Clima e temperatura
Il clima risulta diversificato lungo tutto il territorio. A nord l’area desertica è caratterizzata da un clima arido durante tutto l’anno a causa della pressoché totale assenza di precipitazioni. Il centro del paese presenta un clima più temperato con punte massime di temperature da dicembre a febbraio, mentre nel sud troviamo stagioni piovose durante l’estate e abbondanti nevicate in inverno.

Restrizioni doganali
È assolutamente vietato introdurre cibo in Cile. I controlli aeroportuali sono molto rigorosi e le multe piuttosto rilevanti. Rientrano nella categoria alimenti: frutta, verdura, formaggi, prodotti da forno e prodotti di origine animale compresi miele e propoli.

Valuta
La moneta ufficiale è il peso cileno e la valuta più facilmente convertibile è il dollaro USA.
I cambi sono pubblicati ogni giorno su tutti i giornali e affissi all’esterno degli uffici di cambio. È possibile cambiare negli alberghi, negli aeroporti, in molti negozi e naturalmente nelle banche. Le maggiori carte di credito sono normalmente accettate negli alberghi e nei ristoranti.

Sicurezza
Il Paese nel complesso offre adeguate garanzie di sicurezza, anche se, in molti quartieri dell’area metropolitana di Santiago, soprattutto nel centro e nelle periferie sud e ovest, vi è un alto rischio legato alla microcriminalità, specialmente nelle ore serali. Anche nei quartieri residenziali e più eleganti, concentrati nella parte orientale della città, a ridosso della Cordigliera, si sono verificate rapine ed assalti nelle abitazioni private.
Si consiglia di evitare in ogni caso di portare con sé grosse somme di denaro e oggetti di grande valore.

Ambasciate e consolati
Ambasciata d’Italia in SANTIAGO
Cancelleria Diplomatica
Clemente Fabres 1050 – Providencia (Santiago)
Prefisso 00 56 2 tel. 4708400 
Fax Segretaria Ambasciatore : 00 56  2 2232467
Fax Ufficio Commerciale: 0056 2  2697659
Fax  Uff. Consolare 00 56 2 2045286
Sezione Consolare - Román Díaz 1270 – Providencia (Santiago)
E-mail: [email protected]
Home Page: www.ambsantiago.esteri.it

Shopping
Interessante sono gli articoli in argento, bronzo, rame. Molto belli giacconi, stivali, cappelli in  cuoio e pelle. Inoltre al nord maglioni e ponchos in lana. Per gli intenditori gioielli con lapislazzuli.

Cucina
La cucina cilena è influenzata da quella spagnola, da quella india e da quella francese.
Ogni regione vanta le sue specialità. Fra le principali risorse alimentari del paese ci sono la frutta e la verdura, il pesce, la carne bovina e ovina, e i cereali; lungo l’interminabile linea costiera si trovano pesci di tutti i tipi. Si pescano con facilità il congro, i molluschi, il granchio gigante, i ricci e le ostriche. Ma Chas Parmesana e Chupe de centolla sono tra i piatti più gustosi
Fra le carni quella bovina è la più diffusa. Viene servita sotto forma di teneri filetti di lomo, o accompagnata da frutta candita se arrostita sulla griglia (parillada). Molto popolare è anche l’empanada, carne arrostita ripiena di olive, uova e uva. La cazuela è una zuppa deliziosa a base di pollo, tacchino o pernice. Il pollo al cognac è un'altra preparazione tipica.
L’Humitas (pacchetti di frumento macinato) e i Porotos granador (fagioli freschi cotti con frumento e basilico ) sono due piatti regionali che bisogna assaggiare almeno una volta durante il viaggio. Per terminare, c’è sempre della ottima e succosa frutta di stagione. Particolarmente saporite sono le fragole, i lamponi, la papaya, la ciliegie e l’uva. E non privatevi della passione degli abitanti di Santiago: il gelato.
Tra le bevande: i vini cileni, il “pisco”, distillato di uva ad alta gradazione alcolica e la “chica”, birra ottenuta dal mais fermentato.

Servizi postali
Le poste cilene sono tra le più efficienti di tutti i paesi latino-americani. La posta aerea impiega circa quattro giorni per raggiungere l’Europa. Il servizio Fermo Posta (Lista de Correo), disponibile presso l’edificio della posta centrale in Plaza de Armas, è ben organizzato ma la posta viene trattenuta solo 30 giorni prima di essere rinviata al mittente.

Orari di uffici e negozi
Banche sono aperte al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14.
Uffici di cambio restano aperti dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 20.00, il sabato dalle 10.00 alle 14.00.
Uffici pubblici sono aperti solo dalle 10.00 alle 12.30. Gli altri uffici sono aperti dalle 8.30 alle  12.30 e dalle 14 alle 18, dal lunedì al venerdì.
Negozi aprono dalle 10.00 alle 20.00 dal lunedì al venerdì e dalle 10.00 alle 14.00 il sabato.
Centri commerciali sono aperti tutti i giorni, compresa la domenica, fino alle 21.
La Posta Centrale è aperta da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18, il sabato e la domenica dalle 8 alle 12.

Documenti auto
È sufficiente la patente  italiana mentre l’assicurazione auto è obbligatoria. Le assicurazioni estere non sono accettate.

Mappa

Partenze

Partenze fisse:
  • lunedì 20 marzo 2017

Viaggi suggeriti

Avviso Quotazioni

I prezzi indicati sono suscettibili di variazioni e sono soggetti a riconferma sulla base delle reali disponibilità

Assistenza Telefonica 24h

La quota comprende il servizio di assistenza telefonica in corso di viaggio per 24 ore su 24.

Legenda/Note

Legenda delle abbreviazioni usate nei testi
B = prima colazione
L = pranzo
D = cena

Le tasse aeroportuali possono cambiare senza preavviso sino a quando non viene emesso il biglietto aereo.
Si ricorda che, da nuova normativa, i passeggeri sono tenuti a controllare la validità dei propri documenti di viaggio e a visionare ante partenza il sito viaggiaresicuri per prendere visione di ogni eventuale rischio o problema presente nel Paese, prima di effettuare la prenotazione.

Richiedi maggiori informazioni

Richiedi maggiori informazioni

ESPRESSIONE DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia a te più vicina

Cerca l'agenzia a te piu vicina

La tua richiesta verrà inoltrata a

Compila il modulo con la tua richiesta

ESPRESSIONE DEL CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.