http://www.tour2000.it?p=5854
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio completissimo in questo Paese di contrasti, dove si trova rappresentata ogni situazione climatica: dall’affascinante deserto del Nord dove si vedranno splendide lagune, geiser e tipici villaggi, fino ai ghiacci della Patagonia, all’estremo Sud, nell’incantevole scenario del Parco Naturale Torres del Paine con i suoi laghi ghiacciati, le cascate, le splendide Torri di granito.

giorno 1

ITALIA – SANTIAGO

Partenza con volo di linea intercontinentale per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A SANTIAGO – CALAMA – SAN PEDRO DE ATACAMA

Arrivo a Santiago e coincidenza con volo per Calama. Arrivo, trasferimento a San Pedro de Atacama e sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita della Cordigliera del Sale, della Valle di Marte e della Valle de La Luna. Rientro a San Pedro. Pernottamento.

Attenzione: L’ordine delle escursioni è puramente indicativo e potrebbe subire variazioni. L’ordine definitivo, sarà comunicato all’arrivo a San Pedro de Atacama dal nostro rappresentate locale.

Distanza: Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km
Durata trasferimento: 1,30h circa
Altitudine massima: 2.443 m.s.l.m

SAN PEDRO DE ATACAMA Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 m.sl.m e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, bar e ristoranti, negozi di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona.

giorno 3

LAGUNAS ALTIPLANICAS, TOCONAO E SALAR DE ATACAMA

Prima colazione. Giornata dedicata alla visita delle lagune Miñiques e Miscanti, del pittoresco villaggio di Socaire e del salar de Atacama con la bella Laguna Chaxa. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

Distanza: 350 km
Altitudine massima: circa 4.500 m.s.l.m.

DESERTO DI ATACAMA Il deserto di Atacama, il più lungo e arido della Terra, si estende da La Serena fino a Iquique e Arica ed è delimitato a ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dalle Ande. Tutta l’area è un susseguirsi di paesaggi aridi che comprendono laghi salati, geysers, acque termali, inaspettate oasi e lagune, deserti sabbiosi, cime rocciose, vulcani attivi e canyon scolpiti dal vento che offrono uno scenario quasi marziano.

giorno 4

GEISER DEL TATIO – CALAMA – SANTIAGO

Partenza molto presto per l’escursione ai Geysers del Tatio. Colazione e passeggiata guidata verso il campo geotermale per osservare le imponenti fumarole. Rientro a San Pedro con sosta per la visita del pittoresco villaggio di Machuca. Trasferimento all’aeroporto di Calama.

Distanza: 93 km
Altitudine massima: 4320 m.s.l.m.

Partenza con volo per Santiago del Cile. Arrivo.Sistemazione in hotel (vicino all'aeroporto). Pernottamento.

GEYSERS DEL TATIO All’alba, i Geisers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività; incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino offrendo uno spettacolo naturale impareggiabile.

giorno 5

SANTIAGO - PUERTO NATALES

Prima colazione.Partenza con volo di linea per Puerto Natales. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

PUERTO NATALES La terra dei fiordi, di selvaggia bellezza. Così Pablo Neruda parlava delle regioni patagoniche del Cile, allora autentica “frontiera”: “La prima cosa che vidi furono alberi, dirupi decorati con fiori di selvaggia bellezza, terreni umidi, boschi che bruciavano e, dietro il mondo, l’inverno straripato”.
I freddi venti patagonici spazzano le coste ripide dei fiordi, come quello di Ultima speranza, sulle cui sponde sorge il paese di pescatori di Puerto Natales, che sembra fatto apposta per ristorare il corpo e lo spirito con l'ottimo pesce dei suoi ristoranti dell'area portuale.

giorno 6

BALMACEDA Y SERRANO

Prima colazione. Intera giornata di escursione alla scoperta dei Ghiacciai Balmaceda e Serrano. Navigazione attraverso il fiordo Ultima Speranza per raggiungere i millenario ghiacciaio Balmaceda dove, con un po’ di fortuna si potranno osservare coline di cormorani e dei rari leoni marini (Lobo marino de dos pelos). Arrivo nella zona di Puerto Toro, sbarco e camminata (di circa 1000 metri) attraverso un meraviglioso bosco fino ad arrivare alla parete del ghiacciaio Serrano. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

GHIACCIAI BALMACEDA E SERRANO Partendo dalla cittadina di Puerto Natales e, dopo una navigazione di 3 ore attraverso gli splendidi paesaggi che costeggiano il fiordo Ultima Esperanza, si arriva al millenario ghiacciaio Balmaceda. Nelle spiagge al termine del fiordo, ai piedi del possente fronte glaciale è facile incontrare colonie di cormorani e leoni marini, mentre i sovrastanti boschi sempreverdi offrono meravigliose radure dalle quali ammirare in pieno l’imponente spettacolo naturale del Ghiacciaio.

giorno 7

TORRES DEL PAINE

Prima colazione. Intera giornata di escursione al Parco Nazionale Torres del Paine. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

PARCO NAZIONALE TORRES DEL PAINE Dichiarato Riserva della Biosfera dell’Umanità nel 1978, il Parco Nazionale Torres del Paine ha un estensione di 181.000 ettari e racchiude un ecosistema unico, composto da antiche foreste, vallate, ghiacciai, tra cui il Grey, appartenente al campo de hielo Patagonico Sur, fiumi, laghi (il Grey, il Pehoé, il Nordenskjöld e il Sarmiento) e l’impressionante complesso che comprende i Cerros del Paine, le Torres del Paine e i Cuernos del Paine. L’aerea è abitata da 26 specie di mammiferi come volpi, guanaco, huemul, puma e da 118 specie di uccelli tra cui condor, fenicotteri, cigni dal collo nero e ibis. Anticamente la zona era popolata da comunità indigene nomadi come i Tehuelche, gli Ona e i Yámana che arrivarono nella zona alla ricerca di risorse naturali. I Tehuelche vedendo l’incredibile profilo del complesso montagnoso lo chiamarono “paine” che nella loro lingua significa blu (il colore predominante che riconobbero in lontananza). Solo nel 1879 arrivò il primo turista alle Torres del Paine, Lady Florence Dixie, scozzese, amante dell’avventura, che con il suo gruppo di amici viaggiò all’interno del parco. Lady Dixie in seguito alla visita, pubblicò il libro “Across Patagonia” con il racconto della spedizione e questo attirò numerosi scienziati, interessati alla geologia e geografia dell’area, oltre al missionario Alberto Maria Agostini, grande appassionato di montagna che esplorò il parco e intrecciò rapporti di amicizia con le locali comunità indigene patagoniche.

giorno 8

PUERTO NATALES – SANTIAGO

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Sistemazione in hotel (vicino all'aeroporto). Pernottamento.

SANTIAGO Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

giorno 9

SANTIAGO - ISOLA DI PASQUA

Prima colazione. Partenza con volo di linea per l’Isola di Pasqua. Arrivo e trasferimento in hotel. Pernottamento.

ISOLA DI PASQUA Uno dei luoghi più affascinanti del pianeta, questa remota isola del Pacifico è famosa in tutto il mondo soprattutto per i misteriosi Moai, le statue antropomorfe di cui è disseminata, che hanno scatenato le più fantasiose teorie fantarcheologiche.
Mistero alimentato dall’altrettanto misteriosa scomparsa di una importante e complessa civiltà: a distanza di pochi secoli dalla costruzioni degli ultimi e più grandi moai, gli indigeni che nel 1700 vennero scoperti dai navigatori occidentali, praticamente non avevano memoria della passata grandezza, vivendo un’esistenza stentata e primitiva. Oltre ai celebri moai, l’Isola di Pasqua, offre altre attrattive archeologiche: i siti di Tongoriki, Te Pito Kura a la spiaggia di Anakena, la città cerimoniale di Orongo (ai piedi del Vulcano Rano Kau), i Templi Vinapu (dove si è riscontrato nella lavorazione della pietra una singolare somiglianza con i metodi utilizzati in Perù), e il centro cerimoniale di Ahu Akivi con i suoi 7 moai.

giorno 10

ISOLA DI PASQUA

Prima colazione. Intera giornata di escursione dedicata alla visita del Tempio “Ahu” Akahanga dove i Moai si trovano rovesciati. Si pensa sia stati distrutti a causa di una guerra tribale, ma anche a causa di terremoti.
Proseguimento per il Vulcano Rano Raraku, il sito più impressionante di tutta l’Isola, luogo dove venivano intagliati nella pietra del vulcano i Moai e poi trasportati su tutta l’Isola. Ancora oggi non si conosce il mezzo o il modo utilizzato per spostare i Moai in tutta l’Isola. In questa zona sono stati scoperti più di 300 Moai con differenti stati di costruzioni. Proseguimento per Anakena con i sette Moai di Ahu Nau Nau, quattro con acconciature e gli altri solamente con il busto e una meravigliosa spiaggia caraibica. Pranzo in corso di escursione. Nel pomeriggio rientro in hotel e pernottamento.

giorno 11

ISOLA DI PASQUA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Vinapu. Proseguimento per il Vulcano Rano Kao e visita del centro cerimoniale di Orongo, dove si trovano la maggior parte dei petroglifi Moai che raffigurano l’uomo uccello “Tangata Manu”, il dio creatore “Make Make” e di Komari, simboli della fertilità.
Pomeriggio dedicato alla visita del centro archeologico di Ahu Akivi in cui si trovano sette Moai che a differenza degli altri guardano verso il mare, al riguardo ci sono tante teorie e leggende, si suppone che abbiano un significato astrologico. Proseguimento per Puna Pau, piccolo cratere vulcano da dove veniva estratta la roccia rossa usata per costruire i “Pukao” (cappelli). Rientro in hotel e pernottamento.

giorno 12

PARTENZA DA SANTIAGO

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto.Partenza con volo per Santiago del Cile. Arrivo.Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

giorno 13

SANTIAGO – VALPARAISO – SANTIAGO

Prima colazione. In mattinata partenza per Valparaiso e visita della Piazza Sotomayor dove si affacciano il Monumento Prat, il Palazzo dei Tribunali e l’ascensore El Peral. Si raggiunge il Cerro Alegre famoso per il Paseo Yugoslavo con belle costruzioni risalenti all’inizio del secolo XX e per la splendida vista sul porto. Si continua per Il Palazzo baburizza, le stradine Montealgre e Leighton, il passaggio Bavestrello circondato da antiche case. Si raggiunge il Paseo Gervasoni famoso per le case dai colori pastello. Proseguimento per la Casa Mirador de Lukas dove si potranno ammirare le 300 opere che raccontano la storia della città, realizzate da Renzo Pecchenino Lukas. Lungo il percorso si avrà la possibilità di ammirare la costa pacifica, il porto, le collinette con le tipiche case colorate e il centro commerciale. Infine si raggiunge la Calle Almirante Montt e il passaggio Dimalow per poi scendere grazie all’ascensore Reina Vittoria che collega la collina con la piazza Anibal Pinto. Rientro a Santiago e pernottamento.

VALPARAISO L’importanza di Valparaíso risale agli inizi dell’800, quando il porto iniziò a svilupparsi rapidamente per la sua posizione strategica lungo la rotta delle navi che attraversavano lo stretto di Magellano, unico passaggio tra i due oceani, diventando la principale città commerciale e finanziaria del Paese. Con la costruzione del Canale di Panama iniziò la decadenza e le industrie, le banche e gli imprenditori si trasferirono a Santiago. Di quel glorioso passato sono rimasti bellissimi palazzi e quartieri incastonati sulle pendici e sulla sommità delle colline che dividono la parte bassa e alta della città, collegata da ascensori risalenti al 1900 e ancor oggi funzionanti. Camminare per i “barrios”, i quartieri di Valparaíso, è come immergesi in una grande esposizione d’arte, tanto che nel 1992 fu inaugurato il museo a cielo aperto, una collezione di opere di 18 artisti cileni tra i quali Roberto Matta, Josè Balmes, Matilde Pérez e Nemesio Antúnez comprendente 20 murales che si sviluppano lungo le vie del Barrio Bellavista, riempiendo di colori scale, vie e pareti dove figure e personaggi convivono armoniosamente. Il centro storico di Valparaíso è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003, inoltre in città, nel Cerro Florida, si trova “la Sebastiana” una delle tre case di Pablo Neruda, il grande poeta e scrittore cileno da dove si gode di una magnifica vista sulla baia e sul porto.

giorno 14

PARTENZA DA SANTIAGO

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di Santiago. In seguito trasferimento in aeroporto.Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 15

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
19 febbraio 2019€ 4.780€ 890

Note

Partenza ESCLUSIVA TOUR 2000, minimo 2 partecipanti, con assistenza di guide locali in Italiano

Attenzione:
Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali ed interni come indicato nel programma in classe economica
  • Franchigia bagaglio 20 Kg (salvo eccezioni indicate nella documentazione di viaggio)
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera doppia standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Escursioni con guida locale in Italiano e servizi privati a partire da 6 partecipanti, servizio collettivo in Italiano fino a 5. A Santiago e Valparaiso sempre privato con guida in italiano. All’Isola di Pasqua con servizio collettivo e guida parlante spagnolo/inglese, a partire da 4 con servizio privato e guida in Italiano (se disponibile). In Patagonia servizi collettivi fino a 9, a partire da 10 con servizio privato. Tranne durante la navigazione sempre collettivo con guida spagnolo/inglese
  • Trasferimenti: a Santiago e Valparaiso con servizio privato con guida in italiano, Atacama e Patagonia con servizio privato solo autista, fino a 5 partecipanti. A partire da 6 partecipanti trasferimenti privati.
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali da includere nel biglietto (circa € 590 – soggette a variazione e da verificare al momento dell’emissione dei biglietti)
  • Le tasse di ingresso al Parco Nazionale dell’Isola di Pasqua (circa usd 80 da pagare all’arrivo e soggette a variazione)
  • Early check-in e late check-out
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • I pasti non indicati, le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.

IB3255 19FEB MXPMAD 1830 2045
LA 705 19FEB MADSCL 2355 0940 20FEB
LA 340 20FEB SCLCJC 1200 1407
LA 347 22FEB CJCSCL 1745 1952
LA 1 23FEB SCLPNT 1100 1410
LA 2 26FEB PNTSCL 1500 1950
LA 843 27FEB SCLIPC 0630 1025
LA 842 02MAR IPCSCL 1455 2125
LA 706 04MAR SCLMAD 1955 1250 05MAR
IB3254 05MAR MADMXP 1540 1745

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
barrio italia Santiago del cile

Il Barrio Italia è un susseguirsi di case antiche, trasformate in gallerie d’arte, negozi di antiquariato, botteghe di giovani artisti e designer emergenti

Alma Osservatorio Astronomico

Negli ultimi decenni il Cile è diventato leader mondiale nell’astronomia e ospita la maggior parte dei più potenti osservatori astronomici terrestri della terra.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su