http://www.tour2000.it?p=16910
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Grandi Itinerari

Santiago del Cile, Valparaiso, Deserto di Atacama, Lagune boliviane, Salar de Uyuni, Potosi, Sucre, Santa Cruz

 

Un Viaggio dalle grandi emozioni, ammirando paesaggi straordinari ed estremi, attraverso i deserti degli altipiani tra il Cile e la Bolivia. Da Santiago si visitano Valparaiso un museo a cielo aperto con i suoi murales e la casa di Neruda a Isla Negra. Si prosegue per San Pedro de Atacama nel Nord del Cile e da qui attraversato il confine con la Bolivia si arriva alla Laguna Verde e si percorre l’altopiano tra lagune colorate, potenti geysers, incredibili formazioni rocciose, villaggi sperduti, colonie di fenicotteri, vulcani, fino al Salar de Uyuni, l’immenso e bianchissimo deserto di sale, una meraviglia della natura. Si visiteranno inoltre Potosi e Sucre, imperdibili cittadine ricche di storia e cultura.

giorno 1

ITALIA – SANTIAGO

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Santiago. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

SANTIAGO

Arrivo a Santiago. Trasferimento e sistemazione presso l’Hotel Fundador**** (o similare). Nel pomeriggio visita della città e camminata nel centro storico. Pernottamento.

SANTIAGO Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

giorno 3

SANTIAGO – VALPARAISO – SANTIAGO

Prima colazione. Intera giornata di escursione a Valparaiso. Rientro a Santiago nel pomeriggio. Pernottamento.

VALPARAISO L’importanza di Valparaíso risale agli inizi dell’800, quando il porto iniziò a svilupparsi rapidamente per la sua posizione strategica lungo la rotta delle navi che attraversavano lo stretto di Magellano, unico passaggio tra i due oceani, diventando la principale città commerciale e finanziaria del Paese. Con la costruzione del Canale di Panama iniziò la decadenza e le industrie, le banche e gli imprenditori si trasferirono a Santiago. Di quel glorioso passato sono rimasti bellissimi palazzi e quartieri incastonati sulle pendici e sulla sommità delle colline che dividono la parte bassa e alta della città, collegata da ascensori risalenti al 1900 e ancor oggi funzionanti. Camminare per i “barrios”, i quartieri di Valparaíso, è come immergesi in una grande esposizione d’arte, tanto che nel 1992 fu inaugurato il museo a cielo aperto, una collezione di opere di 18 artisti cileni tra i quali Roberto Matta, Josè Balmes, Matilde Pérez e Nemesio Antúnez comprendente 20 murales che si sviluppano lungo le vie del Barrio Bellavista, riempiendo di colori scale, vie e pareti dove figure e personaggi convivono armoniosamente. Il centro storico di Valparaíso è stata dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2003, inoltre in città, nel Cerro Florida, si trova “la Sebastiana” una delle tre case di Pablo Neruda, il grande poeta e scrittore cileno da dove si gode di una magnifica vista sulla baia e sul porto.

giorno 4

SANTIAGO - CALAMA - SAN PEDRO DE ATACAMA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Calama. Arrivo e immediato trasferimento a San Pedro de Atacama. Sistemazione in hotel San Pedro*** (o similare).
Nel pomeriggio visita della cordigliera del sale, della valle di Marte e della Valle de La Luna.
San Pedro de Atacama è un vivace e caratteristico villaggio con negozi, locali e ristorantini tipici nel centro vicino all’hotel. Pernottamento.

Distanza: Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km
Altitudine massima: 2.443 m.s.l.m

SAN PEDRO DE ATACAMA Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 m.sl.m e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, bar e ristoranti, negozi di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona.

giorno 5

SAN PEDRO DE ATACAMA - GEISER DEL TATIO – SAN PEDRO DE ATACAMA

Partenza molto presto per l’escursione ai Geysers del Tatio. Prima colazione vicino ai Geysers e passeggiata guidata verso il campo geotermale per osservare le imponenti fumarole. Rientro a San Pedro de Atacama con sosta per la visita del tipico villaggio di Muchuca. Tempo libero a San Pedro per relax o visita del caratteristico villaggio. Pernottamento.

Altitudine massima: 4.320 m.s.l.m

GEYSERS DEL TATIO All’alba, i Geisers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività; incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino offrendo uno spettacolo naturale impareggiabile.

giorno 6

SAN PEDRO DE ATACAMA – HITO CAJON – LAGUNA VERDE – LAGUNA COLORADA - OJO DE PERDIZ (Bolivia) (B/BxL/D)

Prima colazione. Partenza verso il confine Boliviano di Hito Cajon e visita della Laguna Verde, di un colore verde intenso, circondata da un soffice strato di borace dal colore bianco che ne evidenzia ancora di più i riflessi smeraldini. Sullo sfondo, la spettacolare sagoma del vulcano Licancabur rende questo luogo ancora più magico. Proseguimento per la zona denominata il deserto di Dalì, il cui paesaggio somiglia un’opera dell’artista surrealista. Pranzo box-lunch. In seguito partenza per i Geysers de la Manhana spettacolari e unici. Prima di arrivare ad Ojo de Perdiz visita de la laguna Colorada, importante luogo di nidificazione per i fenicotteri dove si potrà ammirare l'incredibile contrasto tra il colore rosso della laguna e la zona circostante. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Distanza: 200 km
Altitudine massima: 4.300 m.s.l.m

LAGUNA VERDE Questa laguna, di un colore verde intenso, è circondata da un soffice strato di borace, polvere di colore bianco che ne evidenzia ancora di più i colori smeraldini. Sullo sfondo, la spettacolare sagoma del vulcano Licancabur rende questo luogo ancora più magico.

LAGUNA COLORADA La Laguna Colorada con una superficie di 60 km2 si trova a 4.278m slm ed è caratterizzata dal colore rossastro delle sue acque dovuto all’alta concentrazione di minerali, sedimenti e ad un’alga rossa. La laguna è l’habitat di tre specie di fenicotteri andini, fa parte della Riserva Nazionale di Fauna Andina Eduardo Avaroa ed è contraddistinta dalla presenza di specie uniche di fauna che si sono adattate alle condizioni estreme di vita nella regione, alcune delle quali in via di estinzione. I suoi laghi, salares, vulcani, cime innevate, pianure, sorgenti termali, fiumi ricchi di alghe e plancton e flora tipica donano alla zona un fascino unico e irresistibile. A breve distanza si incontrano i geysers " Sol de la Mañana” a 4.900 mslm, un insieme di fumarole che emettono colonne di vapore che possono raggiungere gli 80/100 metri e crateri vulcanici dove si può osservare la lava in ebollizione.

giorno 7

OJO DE PERDIZ – COLCHANI (B/BxL/D)

Dopo la prima colazione, proseguimento lungo l’altopiano boliviano tra spettacolari paesaggi estremi e selvaggi che rimarranno infinitamente nella memoria del viaggiatore, offrendo le emozioni più intense. Punteggiato da isolati villaggi costruiti in mattoni di terra e paglia, il paesaggio cambia continuamente, alternando tratti pianeggianti dove brulicano centinaia di camelidi andini, a vallate fiancheggiate da rocce e terre dalle mille tonalità, come in un’immensa, primordiale tavolozza di colori.
Tra le lagune incontrate lungo il percorso: Laguna Ramadita, Honda, Chiarkota, Hedionda e Cañapa, dove vedere gabbiani andini, oche e moltissimi fenicotteri. Pranzo box-lunch. Proseguimento per Colchani e sistemazione in hotel Luna Salada** (o similare). Cena. Pernottamento.

Distanza: 250 km
Altitudine: 3.700 m.s.l.m

LAGUNE ALTIPLANICHE Le Lagunas Altiplanicas sono numerose lagune di altura, come la Laguna Cañapa spesso popolata da fenicotteri, la Laguna Hedionda, dai colori irreali dovuti ai minerali disciolti nelle sue acque, proseguendo con la Laguna Honda, incastonata tra le innevate vette, ognuna diversa e incantevole nella luce chiara e abbagliante dell’altopiano andino.

giorno 8

COLCHANI – SALAR DE UYUNI – UYUNI (B/BxL/D)

Prima colazione. Partenza verso il Salar de Uyuni che, con i suoi 12.000 km², è il più alto deserto salato del mondo! Il colpo d’occhio è incredibile con l’immensa distesa desertica bianchissima ed abbagliante che si perde all’orizzonte, un’esperienza indimenticabile ed una delle tappe più emozionanti del viaggio. Proseguimento fino a raggiungere Isla Incahuasi, una formazione vulcanica al centro del Salar dove si ergono cactus giganti alti più di 5 metri. Pranzo box-lunch. Proseguimento per Uyuni e sistemazione all’Hotel Jardines de Uyuni** (o similare). Cena. Pernottamento.

Altitudine: 3.700 m.sl.m (Uyuni)
Distanza Colchani/Uyuni: 22 Km

SALAR DE UYUNI L’altipiano Boliviano un tempo era coperto da un vasto lago, il Minchin, che una volta prosciugato divenne l’immenso Salar de Uyuni che racchiude circa 12.000 chilometri quadrati, la distesa di sale più vasta del mondo ad un’altitudine di 3.656 metri. Durante l’inverno boliviano che va da dicembre a febbraio, il Salar è coperto d’acqua e si trasforma in un gigantesco specchio che offre un’incredibile spettacolo notturno con le stelle che si riflettono nell’acqua e si fondono creando un infinito miraggio. Non ci sono strade che attraversano il salar, ma solo tracce lasciate dalle jeep durante la stagione secca quando la vista del salar è impressionante e il bianco accecante contrasta con il blu intenso del cielo, si perde all’orizzonte e sullo sfondo, quasi come un miraggio galleggiante, si trova il vulcano Tunupa, montagna considerata sacra per le comunità indigene locali. Nel mezzo del deserto di sale si trovano delle isole di origine vulcanica come l’Isla Incawasi, un oasi ricoperta di cactus giganti, alcuni con più di cent’anni che possono raggiungere anche 12 metri d’altezza e la piccola Isla del Pescado conosciuta anche come Isla Cujiri.

giorno 9

UYUNI – POTOSI – SUCRE

Prima colazione. Partenza verso Potosi. Arrivo e visita della città. Proseguimento per Sucre. Sistemazione in hotel Independencia***(o similare). Pernottamento.

Distanza: 210 km (Uyuni-Potosi) 156 km (Potosi-Sucre)
Altitudine massima: 4.067 m.s.l.m (Potosi) 2.800 m.s.l.m (Sucre)

POTOSI' Potosí è il più antico e uno dei più importanti centri minerari della Bolivia. Venne fondata dagli spagnoli nel 1545, in seguito alla scoperta di ricchi
giacimenti di argento del Cerro Potosì (che in indio quechua significa “la cosa grande”), detto anche il Cerro Rico. Le straordinariamente ricche miniere resero la città (e l’intero impero spagnolo) estremamente florida, ricchezza oggi riecheggiata dai magnifici palazzi e monumenti: la Plaza principale, il palazzo della Real Casa de la Moneda, le eleganti chiese e il museo di Santa Teresa.

giorno 10

SUCRE – SANTA CRUZ DE LA SIERRA

Prima colazione. In mattinata visita della città di Sucre. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Santa Cruz. Arrivo, trasferimento e sistemazione in albergo.

SUCRE Sucre, città dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e Monumento delle Americhe è la capitale storica della Bolivia. Situata ad un’altitudine intermedia, di circa 2.700 metri, gode di un piacevolissimo clima tutto l’anno. La città conserva intatto il suo fascino coloniale e storico: La Plaza 25 de Mayo con la Cattedrale e il museo che custodisce gioielli di alto valore; la Casa della Libertà dove è stata dichiarata l’indipendenza della Bolivia nel 1825, le chiese dell’epoca coloniale e la Recoleta con il museo annesso. Presso il Museo Asur, dedicato alle culture indigene della regione, si ammireranno, tra le altre cose, l’estro ed il gusto coloratissimo degli artigiani, testimoniato da un’interessante collezione di prodotti tessili locali.

giorno 11

SANTA CRUZ DE LA SIERRA - ITALIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 12

ARRIVO IN ITALIA

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
11 luglio 2019€ 3.690€ 550
1 agosto 2019€ 3.690€ 550
15 agosto 2019€ 3.690€ 550

Note

Partenze Tour2000AmericaLatina a conferma immediata con voli inclusi minimo 2 partecipanti con guide locali parlanti italiano

Attenzione:
Il programma potrebbe subire delle variazioni, anche in corso di viaggio, senza modificare il contenuto delle visite.
Segnaliamo che il tour si svolge in gran parte ad altitudini superiori ai 3.500 m s.l.d.m. Nelle regioni più remote le condizioni meteorologiche potrebbero talvolta condizionare lo stato delle piste e di conseguenza lo svolgimento di alcune delle visite descritte. E’ pertanto molto importante avere un buon spirito di adattamento e flessibilità per affrontare questo tipo di viaggio.
Si raccomanda di portare indumenti caldi, il clima può essere molto rigido soprattutto nel periodo secco corrispondente alla nostra estate.
Faremo tutto il possibile per confermare le migliori guide parlanti italiano. E’ però importante tenere presente che l’infrastruttura turistica e la professionalità in Bolivia sono più carenti rispetto alle altre destinazioni sudamericane.


La quota comprende

  • Voli intercontinentali ed interni
  • Trasferimenti come da programma
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Escursioni indicate nel programma con guide locali parlanti italiano (soggette a disponibilità)
  • Escursioni con veicolo 4×4 durante la spedizioni nel Salar
  • Assistenza all’estero curata dai nostri corrispondenti
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali € 460,00 (circa)
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le bevande, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Alma Osservatorio Astronomico

Negli ultimi decenni il Cile è diventato leader mondiale nell’astronomia e ospita la maggior parte dei più potenti osservatori astronomici terrestri della terra.

Venditrice al mercato di Tarabuco

Il tradizionale mercato di Tarabuco si svolge ogni domenica.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su