http://www.tour2000.it?p=8937
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Un viaggio sorprendente nel Norte Argentino, un mondo magico con montagne colorate, deserti di sale, un treno che raggiunge i 4.000 mslm, cittadine coloniali e suggestivi villaggi andini. Si arriva a Buenos Aires, affascinante, viva e cosmopolita, capitale del Tango e delle Milongas per perdersi tra musiche struggenti ed esperienze gastronomiche uniche. Si raggiunge in volo Salta per immergesi subito nella cultura andina e per scoprire paesaggi mozzafiato e tradizioni millenarie. Infine Iguazú per la visita dello strabiliante del Parco Nazionale, uno spettacolo della natura imperdibile

giorno 1

ITALIA – BUENOS AIRES

Partenza dall’Italia con volo di linea intercontinentale per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A BUENOS AIRES

Arrivo a Buenos Aires, trasferimento e sistemazione in hotel (early check-in su richiesta e soggetto a riconferma con eventuale supplemento). Nel pomeriggio visita della città di Buenos Aires, la Plaza de Mayo, la Cattedrale, il Cabildo, la Casa Rosada, sede della Presidenza, il quartiere del tango di San Telmo, dove ogni domenica si svolge il famoso mercato dell’antiquariato e il variopinto Caminito de La Boca. In serata trasferimento allo storico locale El Querandí dove si assisterà ad un bellissimo show di tango con cena. Pernottamento.

BUENOS AIRES Buenos Aires: dinamica, elegante, cosmopolita, nostalgica, è la città più Europea del continente senza perdere l’estro sudamericano con le sue piazze in stile coloniale, viali ombrosi, originali fiere di antiquariato, teatri di fama mondiale ed interessanti musei. Famosa per l’affascinante quartiere del porto di La Boca, con strade lastricate, case dipinte dai colori vivaci dove si stabilirono i primi immigranti genovesi e siciliani e dove si consiglia la visita dello stadio “la Bombonera”, meta di pellegrinaggio degli amanti del calcio. Qui nel XIX secolo è nato il tango, la musica nostalgica simbolo dell’Argentina, grazie all’unione di diversi ritmi musicali. Il centro della città è sede di edifici coloniali governativi come La Casa Rosada, El Cabildo e la Cattedrale Metropolitana che circondano la Plaza de Mayo. A pochi passi dalla piazza si trova lo storico “Cafe Tortoni”, luogo di incontro di artisti e frequentato da Borges, Carlos Cardel o Benito Quinquela Martin. Nelle vicinanze il quartiere bohemio di San Telmo è pieno di pittoresche case intervallate da negozi di antiquariato, bar, ristoranti, “milongas” dove gli argentini ballano il tango. Ogni domenica nella Piazza Dorrego si svolge il famoso mercato dell’antiquariato. Fuori dal centro storico, nell’elegante quartiere de La Recoleta si trova il Cimitero del Norte dove fu sepolta Evita Peron ed è caratterizzato da magnifici edifici dalla forte influenza francese e italiana, ottimi ristoranti, raffinati bar e negozi trendy. Si consiglia inoltre la visita del frizzante quartiere di Palermo suddiviso in Soho e Hollywood, dalle caratteristiche strade lastricate e case in stile Italiano che negli ultimi anni si è trasformato in una delle zone più mondane di Buenos Aires con ristoranti, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Per gli amanti della cultura imperdibile è la visita del Teatro Colon costruito nel 1908, un imponente edificio in stile italo francese, del Museo MALBA che raccoglie una grande collezione di arte moderna Latinoamericana e del Museo Evita che racconta la figura di Evita attraverso oggetti, filmati e fotografie.

giorno 3

BUENOS AIRES – SALTA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Salta. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla visita della città di Salta e al Museo MAAM. Pernottamento.

Durata volo Buenos Aires – Salta: circa 2 ore e 20 minuti
Altitudine massima: 1.454 m.sl.m

SALTA Fondata nel 1582, Salta si trova nel cuore del nord-ovest dell'Argentina, base ideale per scoprire le bellezze naturali e la cultura delle Ande. Incorniciata da colline e fertili valli, Salta vanta inoltre un invidiabile clima primaverile. La Piazza 9 de Julio è il centro della città, dove si affacciano belle case e palazzi coloniali dai colori pastello tra i quali il Cabildo che ospita il Museo Storico, Il centro culturale America, il teatro, la Cattedrale che custodisce un bell’altare barocco e l’interessante MAAM (Museo Archeologico di Alta Montagna). Il museo espone reperti archeologici inca e le mummie dei bambini ritrovate intatte in cima al vulcano Llullaillaco a 6.700 m.s.l.m che si ipotizza siano stati offerti in sacrificio rituale insieme ad argento, oro e tessuti. Nelle vicinanze si trovano inoltre la Chiesa di San Francisco che possiede una bella facciata riccamente decorata ed il Convento di San Bernardo con la porta di legno finemente intagliata. Salta offre per di più una vivace vita notturna con le famose peñas dove ascoltare musica folcloristica, provare i piatti tipici della regione e le famose empanadas che sono assolutamente da assaggiare.

giorno 4

SALTA – CACHI

Prima colazione. In mattinata partenza verso la Valle di Calchaquies attraversi dolci colline, rovine e tipici villaggi. Si raggiunge la “Cuesta del Obispo”, all’interno del Parco Nazionale “Los Cardones” (cactus) e si prosegue per il tipico paesino di Cachi, al centro di una zona ricca di artigianato e tradizioni preincaiche. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Altitudine massima: 3.620 m.sl.m
Distanza: 157 Km

CACHI

giorno 5

CACHI - CAFAYATE

Prima colazione. In mattinata partenza per Cafayate attraversando Seclantes, Angastaco e la Quebrada de las Flechas fino ad arrivare a Cafayate, capitale turistica dell’area Calchaquì. Oltre a possedere un bel centro coloniale, Cafayate è un importante centro vinicolo. Sistemazione in hotel e pernottamento.

Altitudine massima: 2.500 m.sl.m
Distanza: 170 Km

CAFAYATE Cafayate è un importante centro turistico e punto di partenza per l'esplorazione delle Valli Calchaquies. I Cafayate erano una tribù che abitava le Valles Calchaquies prima dell'arrivo dei conquistadores spagnoli. Il significato del termine "Cafayate" è oggetto di dibattito: alcuni affermano che significhi "contenitore d'acqua", altri che sia una deformazione di "Capac - Yac (Grande Lago).

giorno 6

CAFAYATE - SALTA

Prima colazione. In mattinata breve visita della città e partenza per Salta con sosta per la visita della Quebrada de Cafayate, caratterizzata da un paesaggio lunare con innumerevoli formazioni rocciose levigate dal vento. Arrivo e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Altitudine massima: 2.000 m.sl.m
Distanza: 192 Km

QUEBRADA DE CAFAYATE

giorno 7

SALTA – SAN ANTONIO DE LOS COBRES – PURMAMARCA

Prima colazione. In mattinata partenza per San Antonio de Los Cobres attraversando un paesaggio spettacolare nel mezzo della Cordigliera della Ande e della Barranca del Cobre. Visita del pittoresco villaggio dove si respira l’aria di tempi passati. Proseguimento per il confine Cileno e visita di Salinas Grandes, un immenso e abbagliante deserto di sale per poi scendere lungo la Costa di Lipán per raggiungere Purmamarca, suggestivo villaggio che sorge ai piedi della Montagna dei sette colori.

Altitudine massima: 4.200 m.sl.m
Distanza: 350 Km

SAN ANTONIO DE LOS COBRES

giorno 8

PURMAMARCA – QUEBRADA DE HUMAHUACA – SALTA

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita della Quebrada de Humahuaca, di Tilcara, l’antica fortezza precolombiana e Uquía famosa per i bei dipinti custoditi nella Chiesa. In seguito partenza per Salta con sosta per la visita di Maimará e San Salvador de Jujuy. Pernottamento.

Altitudine massima: 3.000 m.sl.m
Distanza: 267 Km

QUEBRADA DE HUMAHUACA La zona di Huamahuaca, è circondata da villaggi indigeni unici nella loro apparente immutabilità nel corso dei secoli. La natura si manifesta potentemente nella Quebrada (gola), incisa in rocce antichissime e circondata da montagne multicolori che creano un effetto cromatico unico al mondo.

giorno 9

SALTA – PUERTO IGUAZÚ

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Puerto Iguazú . Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Durata volo Salta – Puerto Iguazù: circa 1 ora e 45 minuti

PUERTO IGUAZU' La stragrande maggioranza delle cascate si trovano dalla parte argentina, all'interno del Parque Nacional Iguazú, anch’esso ricchissimo di flora e fauna uniche, visitabile grazie ad un sistema di passerelle e sentieri nella foresta che permettono di vivere un’esperienza straordinaria. In uno dei punti più impressionanti si trova la Garganta del Diablo raggiungibile a bordo di un caratteristico trenino, il Tren de la Selva, proseguendo poi a piedi, fino ad una piattaforma panoramica e ammirare la potenza dell’acqua che si precipita con un boato incredibile per 70 metri.

giorno 10

PUERTO IGUAZÚ

Prima colazione. Giornata dedicata all’escursione al Parco Nazionale Iguazú dal versante argentino delle cascate. Pomeriggio libero. Pernottamento.

giorno 11

PUERTO IGUAZÚ - BUENOS AIRES

Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita delle cascate dal lato Brasiliano. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Buenos Aires. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

Durata volo Puerto Iguazù – Buenos Aires: circa 2 ore

PARCO NAZIONALE FOZ DO IGUACU Il Parque Nacional Foz do Iguaçu in Brasile, offre una visione stupefacente delle cascate che si possono ammirare frontalmente in tutto il loro massimo splendore e attraverso un sentiero che attraversa in parte la foresta, per poi aprirsi in punti panoramici unici. Per completare la visita si suggerisce il Macuco Safari, un’escursione che inizia attraversando parte della foresta atlantica, prosegue camminando lungo un percorso ricco di orchidee, palme, bromeliacee e alberi centenari che porta fino alla cascata Salto Macuco e termina a bordo di un gommone che si avvicina alla caduta delle cascate. Una esperienza unica!

giorno 12

PARTENZA DA BUENOS AIRES

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto.
Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 13

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio

Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Cerro 7 colores

Il nord dell’Argentina è un territorio molto vario, con fertili valli piene di agrumeti e piantagioni di canna da zucchero, boschi verdissimi e vigneti, la puna, un paesaggio impressionante, arido, con deserti ocra dove vagano i lama,

i colori del mercato di Otavalo

Il coloratissimo mercato indigeno di Otavalo, uno dei più originali del continente, occupa tutte le strade che circondano la piazza principale della città

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su