http://www.tour2000.it?p=16581
per informazioni: Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
Tel. 071 2803752 - [email protected]

Grandi Itinerari

giorno 1

ITALIA – BUENOS AIRES

Partenza dall’Italia in serata con volo di linea intercontinentale per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 2

ARRIVO A BUENOS AIRES (-/B/-)

Arrivo a Buenos Aires, trasferimento e sistemazione all’hotel Broadway Suites**** o similare (early check-in su richiesta - camere disponibili dalle ore 15.00). Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della città di Buenos Aires che opstia la Plaza de Mayo, la Cattedrale, il Cabildo, la Casa Rosada, sede della Presidenza, il quartiere del tango San Telmo, dove ogni domenica si svolge il famoso mercato dell’antiquariato, e il variopinto Caminito de La Boca. Pernottamento.

BUENOS AIRES Buenos Aires: dinamica, elegante, cosmopolita, nostalgica, è la città più Europea del continente senza perdere l’estro sudamericano con le sue piazze in stile coloniale, viali ombrosi, originali fiere di antiquariato, teatri di fama mondiale ed interessanti musei. Famosa per l’affascinante quartiere del porto di La Boca, con strade lastricate, case dipinte dai colori vivaci dove si stabilirono i primi immigranti genovesi e siciliani e dove si consiglia la visita dello stadio “la Bombonera”, meta di pellegrinaggio degli amanti del calcio. Qui nel XIX secolo è nato il tango, la musica nostalgica simbolo dell’Argentina, grazie all’unione di diversi ritmi musicali. Il centro della città è sede di edifici coloniali governativi come La Casa Rosada, El Cabildo e la Cattedrale Metropolitana che circondano la Plaza de Mayo. A pochi passi dalla piazza si trova lo storico “Cafe Tortoni”, luogo di incontro di artisti e frequentato da Borges, Carlos Cardel o Benito Quinquela Martin. Nelle vicinanze il quartiere bohemio di San Telmo è pieno di pittoresche case intervallate da negozi di antiquariato, bar, ristoranti, “milongas” dove gli argentini ballano il tango. Ogni domenica nella Piazza Dorrego si svolge il famoso mercato dell’antiquariato. Fuori dal centro storico, nell’elegante quartiere de La Recoleta si trova il Cimitero del Norte dove fu sepolta Evita Peron ed è caratterizzato da magnifici edifici dalla forte influenza francese e italiana, ottimi ristoranti, raffinati bar e negozi trendy. Si consiglia inoltre la visita del frizzante quartiere di Palermo suddiviso in Soho e Hollywood, dalle caratteristiche strade lastricate e case in stile Italiano che negli ultimi anni si è trasformato in una delle zone più mondane di Buenos Aires con ristoranti, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Per gli amanti della cultura imperdibile è la visita del Teatro Colon costruito nel 1908, un imponente edificio in stile italo francese, del Museo MALBA che raccoglie una grande collezione di arte moderna Latinoamericana e del Museo Evita che racconta la figura di Evita attraverso oggetti, filmati e fotografie.

giorno 3

BUENOS AIRES

Prima colazione. Intera giornata di visita ad una tipica “Hacienda” argentina dove conoscere lo stile di vita e l’esibizione di veri “gauchos” della Pampa. Pranzo barbeque a base dell’ottima carne argentina ed esibizione con canti e balli tipici. Rientro a Buenos Aires nel pomeriggio. Pernottamento.
Alla sera possibilità di assistere ad uno spettacolo di Tango in uno dei locali caratteristici della città (facoltativo)

giorno 4

BUENOS AIRES – SALTA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Santa nel Nord dell’Argentina. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Patios de Lerma*** o similare. Pomeriggio dedicato alla visita del centro storico della città. Pernottamento.

Durata volo Buenos Aires – Salta: circa 2 ore e 20 minuti
Altitudine massima: 1.200 m.sl.m

SALTA Fondata nel 1582, Salta si trova nel cuore del nord-ovest dell'Argentina, base ideale per scoprire le bellezze naturali e la cultura delle Ande. Incorniciata da colline e fertili valli, Salta vanta inoltre un invidiabile clima primaverile. La Piazza 9 de Julio è il centro della città, dove si affacciano belle case e palazzi coloniali dai colori pastello tra i quali il Cabildo che ospita il Museo Storico, Il centro culturale America, il teatro, la Cattedrale che custodisce un bell’altare barocco e l’interessante MAAM (Museo Archeologico di Alta Montagna). Il museo espone reperti archeologici inca e le mummie dei bambini ritrovate intatte in cima al vulcano Llullaillaco a 6.700 m.s.l.m che si ipotizza siano stati offerti in sacrificio rituale insieme ad argento, oro e tessuti. Nelle vicinanze si trovano inoltre la Chiesa di San Francisco che possiede una bella facciata riccamente decorata ed il Convento di San Bernardo con la porta di legno finemente intagliata. Salta offre per di più una vivace vita notturna con le famose peñas dove ascoltare musica folcloristica, provare i piatti tipici della regione e le famose empanadas che sono assolutamente da assaggiare.

giorno 5

SALTA – CAFAYATE – SALTA

Prima colazione. In mattinata partenza verso la Valle di Calchaquies attraversi dolci colline, rovine e tipici villaggi. Si raggiunge la “Cuesta del Obispo”, all’interno del Parco Nazionale “Los Cardones” (cactus) e si prosegue per il tipico paesino di Cachi, al centro di una zona ricca di artigianato e tradizioni preincaiche. Rientro a Salta ne pomeriggio. Pernottamento.

Altitudine massima: 1.683 m.sl.m
Distanza Salta/Cafayate: 197 Km

CAFAYATE Cafayate è un importante centro turistico e punto di partenza per l'esplorazione delle Valli Calchaquies. I Cafayate erano una tribù che abitava le Valles Calchaquies prima dell'arrivo dei conquistadores spagnoli. Il significato del termine "Cafayate" è oggetto di dibattito: alcuni affermano che significhi "contenitore d'acqua", altri che sia una deformazione di "Capac - Yac (Grande Lago).

giorno 6

SALTA – SAN ANTONIO DE LOS COBRES – SALTA

Prima colazione. Partenza per San Antonio de los Cobres, lungo il percorso parallelo al “Tren de las Nubes” attraverso la Quebrada del Toro tra spettacolari paesaggi. Visita alla città pre-Inca di Santa Rosa de Tastil, una dei siti più importanti nelle cui rovine si distinguono perfette abitazioni, sepolture e strade. Si prosegue lungo la Finca La Encrucijada, per iniziare l'ascesa verso Cuesta del Muñano, salire all’Abra Blanca a 4.080 m.s.l.m fino a raggiungere San Antonio de los Cobres, capitale del dipartimento delle Ande. Caratteristica città precolombiana in cima a delle colline dove costruzioni indigene e le strette stradine sono ben conservate. Ritorno a Salta nel pomeriggio. Pernottamento.

Altitudine massima: 4.080 m.sl.m
Distanza Salta/San Antonio de los Cobres: 150 Km

SAN ANTONIO DE LOS COBRES

giorno 7

SALTA – QUEBRADA DE HUMAHUACA – SALTA

Prima colazione. In mattinata partenza attraverso la Quebrada de Humahuaca Terra degli indios Coyas, con sosta per la visita della “Pucara” di Tilcara, la grande fortezza precolombiana e Humahuaca, un caratteristico villaggio coloniale dalle atmosfere uniche. Rientro a Salta nel pomeriggio. Pernottamento.

Altitudine massima: 3.000 m.sl.m
Distanza Salta/Quebrada de Humahuaca: 246 Km

QUEBRADA DE HUMAHUACA La zona di Humahuaca, è circondata da villaggi indigeni unici nella loro apparente immutabilità nel corso dei secoli. La natura si manifesta potentemente nella Quebrada (gola), incisa in rocce antichissime e circondata da montagne multicolori che creano un effetto cromatico unico al mondo.

giorno 8

SALTA - LA QUIACA – TUPIZA (Bolivia) (B/BxL/D)

Prima colazione. Partenza per La Quiaca, sul confine boliviano. Cambio di mezzo e utilizzo di 4x4. Proseguimento per Tupiza e primo incontro con gli incredibili paesaggi della Bolivia. Pranzo box-lunch. Sistemazione all’Hotel Mitru** o similare. (Tutte le sistemazione in Bolivia sono particolari ma si richiede un certo spirito di adattamento) Cena. Pernottamento.

Altitudine: 3.440 m.sl.m (La Quiaca) 2.850 m.s.l.m Tupiza
Distanza Salta/Tupiza: 490 Km

giorno 9

TUPIZA – UYUNI (B/BxL/D)

Prima colazione. Visita dei dintorni di Tupiza, tra spettacolari canyon e montagne rocciose. Proseguimento per La Angustura, la Torre, La Poronga lungo una strada panoramica attraversando la Valle de los Machos ed il Canyon dell' Inca. Pranzo box lunch e proseguimento per Uyuni. Il trasferimento sarà ricchissimo di emozioni ammirando in continuazione ed in continuo cambiamento bellissimi paesaggi di pianure, montagne e deserti. Sistemazione all’Hotel Jardines de Uyuni** o similare. Pernottamento.

Altitudine: 3.700 m.sl.m (Uyuni)
Distanza Tupiza/Uyuni: 200 Km

giorno 10

UYUNI - SALAR DE UYUNI – COLCHANI (B/BxL/D)

Prima colazione. Partenza verso il Salar de Uyuni che, con i suoi 12.000 km², è il più alto deserto salato del mondo! Il colpo d’occhio è incredibile con l’immensa distesa desertica bianchissima ed abbagliante che si perde all’orizzonte, un’esperienza indimenticabile ed una delle tappe più emozionanti del viaggio. Proseguimento fino a raggiungere Isla Incahuasi, una formazione vulcanica al centro del Salar dove si ergono cactus giganti alti più di 5 metri. Pranzo box-lunch. Sistemazione all’Hotel Luna Salada** (o similare) presso il villaggio di Colchani importante per la lavorazione del sale. Cena. Pernottamento.

Altitudine: 3.700 m.sl.m (Uyuni)
Distanza Uyuni/Colchani: 22 Km

SALAR DE UYUNI L’altipiano Boliviano un tempo era coperto da un vasto lago, il Minchin, che una volta prosciugato divenne l’immenso Salar de Uyuni che racchiude circa 12.000 chilometri quadrati, la distesa di sale più vasta del mondo ad un’altitudine di 3.656 metri. Durante l’inverno boliviano che va da dicembre a febbraio, il Salar è coperto d’acqua e si trasforma in un gigantesco specchio che offre un’incredibile spettacolo notturno con le stelle che si riflettono nell’acqua e si fondono creando un infinito miraggio. Non ci sono strade che attraversano il salar, ma solo tracce lasciate dalle jeep durante la stagione secca quando la vista del salar è impressionante e il bianco accecante contrasta con il blu intenso del cielo, si perde all’orizzonte e sullo sfondo, quasi come un miraggio galleggiante, si trova il vulcano Tunupa, montagna considerata sacra per le comunità indigene locali. Nel mezzo del deserto di sale si trovano delle isole di origine vulcanica come l’Isla Incawasi, un oasi ricoperta di cactus giganti, alcuni con più di cent’anni che possono raggiungere anche 12 metri d’altezza e la piccola Isla del Pescado conosciuta anche come Isla Cujiri.

ISLA INCAHUASI La Isla Incahuasi, una impressionante formazione vulcanica che sorge al centro del Salar, dove si ergono cactus giganti alti più di 5 metri. Salendo fino ai piedi del Vulcano Tunupa si apprezzerà in modo completo il fantasmagorico panorama del deserto di sale all’ora del tramonto.

giorno 11

COLCHANI – VILLAMAR (B/BxL/D)

Prima colazione. Partenza verso per il pittoresco villaggio di Villamar, incontrando paesaggi meravigliosi e splendide viste sull’altopiano andino, tra deserti rocciosi, giganteschi blocchi di lava pietrificata, la Valle de las Rocas, dove il vento si è divertito a scolpire le rocce in figure multiformi e la Laguna Turquiri, un luogo nascosto dove è possibile osservare diversi tipi di anatre, oche e altri animali. Pranzo box-lunch. Arrivo a Villamar e sistemazione all’Hotel Jardines de Mallku Cueva** (o similare). Cena. Pernottamento.

Altitudine: 3.700 m.sl.m
Distanza Colchani/Villamar: 250 Km

giorno 12

VILLAMAR - LAGUNA COLORADA – LAGUNA VERDE – HITO CAJON – SAN PEDRO DE ATACAMA (Cile) (B/BxL/-)

Prima colazione. In mattinata partenza per la visita della Laguna Colorada, dove si potranno ammirare i "flamingos" (fenicotteri) e l'incredibile contrasto tra il colore rosso della laguna ed il bianco della zona circostante. In seguito vista dei Geyser Sol de Mañana, un’area geotermica con pozze sempre in ebollizione, le acque termali della Laguna Polkes e il Deserto di Dalì così chiamato per i paesaggi che ricordano gli ambienti surrealisti del grande pittore. Prima di entrare in Cile si incontra la Laguna Verde, meraviglia naturale con le sue acque color smeraldo, situata ai piedi dello splendido vulcano Licancabur. Pranzo box-lunch. Arrivo al confine di Hito Cajon e proseguimento per San Pedro de Atacama. Sistemazione presso l’Hotel San Pedro*** (o similare). Pernottamento.

Altitudine: 4.300 m.sl.m (Laguna Verde) 2.400 m.s.l.m (San Pedro de Atacama)
Distanza Villamar/San Pedro de Atacama: 200 Km

LAGUNA COLORADA La Laguna Colorada con una superficie di 60 km2 si trova a 4.278m slm ed è caratterizzata dal colore rossastro delle sue acque dovuto all’alta concentrazione di minerali, sedimenti e ad un’alga rossa. La laguna è l’habitat di tre specie di fenicotteri andini, fa parte della Riserva Nazionale di Fauna Andina Eduardo Avaroa ed è contraddistinta dalla presenza di specie uniche di fauna che si sono adattate alle condizioni estreme di vita nella regione, alcune delle quali in via di estinzione. I suoi laghi, salares, vulcani, cime innevate, pianure, sorgenti termali, fiumi ricchi di alghe e plancton e flora tipica donano alla zona un fascino unico e irresistibile. A breve distanza si incontrano i geysers " Sol de la Mañana” a 4.900 mslm, un insieme di fumarole che emettono colonne di vapore che possono raggiungere gli 80/100 metri e crateri vulcanici dove si può osservare la lava in ebollizione.

giorno 13

SAN PEDRO DE ATACAMA - GEISER DEL TATIO – SAN PEDRO DE ATACAMA

Partenza molto presto per l’escursione ai Geysers del Tatio. Prima colazione vicino ai Geysers e passeggiata guidata verso il campo geotermale per osservare le imponenti fumarole. Rientro a San Pedro de Atacama con sosta per la visita del tipico villaggio di Muchuca. Tempo libero a San Pedro per relax o visita del caratteristico villaggio. Pernottamento.

Altitudine massima: 4.320 m.s.l.m
Distanza: 93 km

SAN PEDRO DE ATACAMA Il pittoresco villaggio di San Pedro de Atacama si trova a 2440 m.sl.m e si è trasformato nel corso degli ultimi anni da cittadina mineraria in zona turistica, con viali alberati, case di adobe, un’antica piazza dove si affacciano l’edificio municipale e la chiesa di San Pedro risalente al 1774, bar e ristoranti, negozi di artigianato e l’imperdibile Museo Arqueológico R. P. Gustavo Le Paige che raccoglie più di 380.000 reperti provenienti dalla regione e risalenti alla cultura atacameña. Il paese è un ottimo punto di partenza per visitare le bellezze naturalistiche della zona.

GEYSERS DEL TATIO All’alba, i Geisers del Tatio si possono osservare nella loro massima attività; incredibili colonne d’acqua e vapore scintillano nella luce del mattino offrendo uno spettacolo naturale impareggiabile.

giorno 14

SAN PEDRO DE ATACAMA – CALAMA – SANTIAGO DEL CILE

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto di Calama e partenza con volo di linea per Santiago del Cile. Trasferimento e sistemazione all’Hotel Fundador*** (o similare). Nel pomeriggio visita della città e camminata nel centro di Santiago. Pernottamento.

Distanza: Calama – San Pedro de Atacama: 100 Km
Durata trasferimento: 1h ½ circa

SANTIAGO Santiago, la capitale, adagiata nella valle centrale del Paese e circondata dalle montagne della cordigliera delle Ande è il centro politico, amministrativo e culturale del Cile. A causa dei numerosi terremoti la città ha subito nel corso degli anni notevoli cambiamenti e oggi edifici storici lasciano spazio a grattacieli e moderni centri commerciali. Il cuore del centro storico si sviluppa intorno alla vivace Plaza de Armas, dove si affacciano la Cattedrale, il Correo Central, il Palazzo della Real Audencia, in passato utilizzato come governo e il Municipio. Nelle vicinanze si trovano il Paseo Ahumada, la via commerciale pedonale piena di negozi, bar e ristoranti, il Palacio de la Moneda, in stile neoclassico progettato nel 1785, il Palazzo Cousiño appartenente alla famiglia Cousiño-Goyenechea, tra le più facoltose dell’epoca e il Teatro Municipale, un vero gioiello architettonico. Da non perdere la visita del Mercado Central, costruito alla fine dell’800, in bella struttura di ferro importata dall’Inghilterra che oggi ospita il pittoresco mercato del pesce dove si trovano ristoranti che offrono ottimi piatti. A nord, al di là del Rio Mapocho, si può raggiungere il Cerro San Cristóbal, che offre una strepitosa vista della città. Ai suoi piedi, il Barrio Bellavista è pieno di caffè, ristoranti, bar e club alla moda e ospita La Chascona, la casa-museo del poeta Pablo Neruda. Il frizzante e mondano quartiere di Lastarria è un’oasi nascosta nel centro della città, con ristoranti, teatri, gallerie d’arte e boutique di designer emergenti. Nel quartiere di Barrio Italia dove si stabilirono gli artigiani immigrati nel 19° secolo, è un susseguirsi di negozi di antiquariato con bei mobili e simpatici oggetti, gallerie d’arte, bar e ristoranti tradizionali. Per gli amanti della storia e della cultura imperdibile è il Museo della Memoria e dei Diritti Umani, dedicato ai fatti accaduti durante la dittatura di Pinochet, il Museo Nazionale de Bellas Artes, che espone opere di artisti cileni tra i quali Roberto Matta e Claudio Bravo e il MAC (Museo di Arte Contemporanea) che espone fotografie, sculture e opere di artisti cileni e non solo. Negli ultimi anni, Santiago ha avuto una grande rinascita nel campo delle arti, della cultura e della vita sociale, con la comparsa di nuove gallerie d'arte dove espongono artisti emergenti, musei e ristoranti trendy, trasformandosi in una delle capitali più attraenti e vive dell’America Latina.

giorno 15

SANTIAGO DEL CILE - ITALIA

Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza dall’Italia in serata con volo di linea intercontinentale per Buenos Aires. Pasti e pernottamento a bordo.

giorno 16

ARRIVO IN ITALIA

Arrivo in Italia e fine del viaggio.

Quote per persona, a partire da:

PartenzaCamera doppiaSupplemento singola
5 agosto 2019€ 4.690€ 740
19 agosto 2019€ 4.690€ 740

Note

Partenze di gruppo garantite con assistenza di guide locali parlanti ITALIANO (min. 2 partecipanti)


La quota comprende

  • I voli intercontinentali e interni in classe economica
  • Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base camera standard doppia (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
  • Trasferimenti, visite ed escursioni come indicate nel programma con guida locale parlante italiano (con eccezioni in Bolivia)
  • Trattamento indicato nel programma
  • Assistenza all’estero curata dai nostri corrispondenti
  • L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
  • La polizza Viaggi rischio Zero.
  • Gadget previsti e documentazione informativa
  • Spese di iscrizione

La quota non comprende

  • Le tasse aeroportuali da includere nel biglietto (€ 300,00 circa)
  • Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
  • La Polizza a copertura delle penali d’annullamento del viaggio
  • Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
  • La Garanzia “PREZZO SICURO”
Richiedi maggiori informazioni




Espressione del consenso al trattamento dei dati personali
Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati da questa informativa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 13 del D.lgs. 196/03.

Cerca l'agenzia più vicina a te

Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti
Moon Valley in Atacama Desert

Il deserto di Atacama, il più lungo e arido della Terra, si estende da La Serena fino a Iquique e Arica ed è delimitato a ovest dall’Oceano Pacifico e ad est dalle Ande.

Alma Osservatorio Astronomico

Negli ultimi decenni il Cile è diventato leader mondiale nell’astronomia e ospita la maggior parte dei più potenti osservatori astronomici terrestri della terra.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su