El Mirador

Il complesso archeologico El Mirador, situato nella parte più remota della giungla di Peten in Guatemala, a soli 7 km a sud del confine messicano, è stata una delle prime grandi città Maya delle Americhe. Nel 1926 che El Mirador fu avvistato e quattro anni dopo i suoi templi coperti di giungla furono fotografati dall’alto da Percy Madeira Jr. come parte di una esplorazione aerea dei siti Maya. Nel 1962, Ian Graham rilevò e mappò El Mirador Guatemala. El Mirador fiorì intorno al VI secolo aC, con una popolazione stimata di circa forse centomila persone e indica la presenza di una potente élite. Ci sono centinaia di strutture, ma quasi tutto questo patrimonio è ancora nascosto sotto la giungla. Il gruppo occidentale è dominato dal tempio di El Tigre, una piramide di 60 con una base pari a sei volte l’area della piramide di Tikal, il Tempio IV, collegato da una strada rialzata al gruppo orientale o Danta. Danta è il più grande complesso di El Mirador. Sorge sopra una terrazza basale in tre fasi: la piattaforma più bassa è alta circa 7 m e supporta una serie di edifici, la seconda piattaforma più piccola si alza di 7 m e a sua volta sostiene una terza piattaforma, alta circa 21 metri, dove emerge una monumentale piramide che si innalza per un’altezza di circa 70 m sopra il livello del bosco.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su