Le missioni gesuitiche

Nel sud del Paraguay, sorge la zona delle Missioni Gesuitiche. Qui i missionari dell’Ordine di Sant’Ignazio di Loyola, dettero vita all’esperimento delle cosiddette “reducciones”, ove la manodopera guaranì era organizzata per la coltivazione del mate secondo principi umanitari e comunitari assai diversi da tutte le altre zone del Sud America, dove lo sfruttamento delle “risorse umane” indigene fu spietato e contribuì allo sterminio di oltre metà della popolazione originaria del continente.

Queste apprezzabili comunità religiose ed economiche, furono grandemente osteggiate dai potenti possidenti terrieri e dai governi spagnolo e portoghese che li appoggiavano, nonché dalla Chiesa stessa che vedeva di malocchio il crescente potere dell’ordine gesuita, e vennero via via forzatamente chiuse nel corso della seconda metà del XVIII sec.
Di tutto ciò oggi rimangono le rovine, a volte molto ben conservate, dell’architettura religiosa: San Ignacio Guazù, Santa Maria, Santa Rosa, ed in particolare la missione della Santissima Trinidad del Paranà, fondata nel 1712, la più grande in territorio paraguayano, con una chiesa bellissima e un piccolo museo.

Commenta

Articoli che potrebbero piacerti

Il sito della Cueva de las Manos si trova nella zona dell’alto Rio Pintadas”. Esso comprende la grondaia, scogliere e la grotta con la presenza di pitture rupestri. I settori con più eccezionali dipinti sono situati sul riva destra circa 88 metri sopra il livello del fiume, che copre una parte anteriore di più di […]

Torres del Paine

Ciao Manu! Grazie del viaggio è stato stupendo e perfetto! Ti scrivo come è andata.

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: procedendo con l'invio di questo modulo, si autorizza il trattamento dei dati personali forniti per la finalità, con le modalità e nei limiti indicati nell'informativa sulla privacy, ai sensi e per gli effetti dell'art. 23 del D.lgs. 196/03.

Continua a seguirci su