scopri il tuo viaggio

Falkland - Malvinas

Un luogo straordinario, al di sopra di ogni immaginazione, un percorso interiore alla scoperta di una natura intatta, di paesaggi fantastici, dove si è a contatto direttamente con la fauna più sorprendente e dove non si incontrano rumorosi gruppi di turisti per tutta la durata dell’itinerario. L’arcipelago, ubicato nelle propaggini meridionali dell’Oceano Atlantico, conta circa 700 isole dalle coste rocciose e frastagliate e dista 600 km dalla costa dell’Argentina e 1600 dall’Antartide. L’interno è piano e fertile con alcune colline e l’altitudine massima è di 712m. La Storia racconta che le Falkland furono abitate nei tempi antichi da popolazioni indigene provenienti dalla Patagonia mentre nei secoli successivi si ricordano il navigatore portoghese Esteban Gomez, che nel 1520 avrebbe avvistato le Isole, Simón de Alcazaba y Sotomayor, che prima del 1540 vi si avvicinò, John Davis che nel 1592 le iscrisse sulle carte nautiche ma solo nel 1690, il Capitano inglese John Strong vi mise piede, chiamandole Falkland in onore del politico Anthony Cary, Visconte di Falkland, un paese scozzese.
Nel 1763 vi giunsero i primi coloni francesi dai quali deriva il nome Malvinas (come vengono chiamate le Isole dagli argentini) da Îles Malouines e cioè Isole Maluine – in quanto si riteneva che i primi colonizzatori europei delle isole fossero provenienti della cittadina francese di Saint-Malo.
Nel 1766 la colonia fu ceduta dalla Francia alla Spagna e nel 1820 il governo di Buenos Aires inviò una nave militare argentina sulle isole a prenderne possesso, subentrando alla Spagna. Successivamente fu la volta degli Inglesi che nel 1833, occuparono le isole espellendo i militari argentini e il loro comandante José María Pinedo, iniziando la dominazione britannica che dura ancora oggi. Durante la prima guerra mondiale fu combattuta la battaglia navale delle isole Falkland tra la Germania e l’Inghilterra ed in tempi più recenti si ricorda la Guerra delle Falkland del 1982 quando le isole furono occupate da una spedizione militare argentina scatenando la reazione del primo ministro inglese Margaret Thatcher che inviò immediatamente navi da guerra, sottomarini nucleari, aerei e truppe che in alcune settimane riconquistarono il territorio, contribuendo alla caduta della dittatura militare in Argentina (1976-83).
Grazie al suo isolamento e alla incredibile varietà di flora e fauna l’Arcipelago delle Falkland è da considerarsi una vera riserva ecologica, popolata da balene, centinaia di migliaia di foche, leoni ed elefanti marini, cormorani, uccelli migratori, il carara striato, un rarissimo falco del Sudamerica e milioni di pinguini di specie differenti tra le quali il pinguino Reale, simbolo del Paese, il secondo più grande al mondo dopo l’Imperatore che si trova oltre che alle Falkland, soltanto nella Georgia del Sud e a Bahia Inutil nella Patagonia cilena.
Un ambiente intatto, unico, da preservare con attenzione, da vivere passeggiando sulle lunghe spiagge abitate da una fauna incredibile, sostando nei punti panoramici per osservare le pianure selvagge e per godere dei grandi spazi silenziosi.

Durata: 24 giorni / 21 notti

da $ 11.157 - Solo Crociera

Kidney Island

Durata: 19 giorni / 16 notti

da € 5.390 - Voli esclusi

Rockhopper Penguins walking uphill

Durata: 12 giorni / 9 notti

da € 3.790 - Voli esclusi

Durata: 12 giorni / 9 notti

Su richiesta

Group of six King penguins, Aptenodytes patagonicus in Falkland Islands.

Viaggio Cile & Isole Falkland (28 dicembre 2010 / 11 gennaio 2011)

Newsletter


Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 23, D.Lgs. 196/2003

Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683
Capitale Sociale € 100.000,00
Continua a seguirci su