trova il tuo viaggio

Antartide

Uno dei luoghi più estremi ed affascinanti del Pianeta è l’Antartide, il Continente di ghiaccio, mito e sogno di ogni viaggiatore, il luogo dell’assoluto, un paesaggio dell’anima, dove perdersi nell’estremo silenzio, tra pace e tranquillità, ammirando le trasparenze delle acque, le ombre azzurre degli immensi ed inquietanti iceberg, la danza delle balene, i colori del ghiaccio, le luci del cielo infinito.
L’Antartide è una delle regioni più antiche della Terra e faceva parte del continente scomparso Gondwana che era formato dal Sud America, l’Africa, l’India, il Madagascar e l’Australia prima che si separassero. L’Antartide se ne distaccò 65 milioni di anni fa e un movimento di deriva la spinse sempre più a sud fino alla posizione odierna, intorno al polo mentre 20-25 milioni di anni fa si formò la calotta glaciale che tuttora la ricopre quasi interamente. Contrariamente al Polo Nord dove le terre circondano il mare coperto dai ghiacci, nell’emisfero Sud sono gli Oceani che circondano un continente coperto dalla calotta glaciale, al centro del quale si trova il Polo Sud.
All’origine l’Antartide faceva parte del sistema montuoso dell’estremità meridionale dell’Oceano Pacifico, il sistema andino, che si interrompe a sud della Terra del Fuoco ma prosegue con il cosiddetto “Arco di Scozia” (isole Shetland e Orcadi Australi, isole della Georgia del Sud) e la Penisola antartica.
Un’antica leggenda narra che i primi ad avvistare l’Antartide furono i Maori della Nuova Zelanda quasi mille anni fa ma il Continente comparve per la prima volta sulle carte geografiche soltanto nel XVI secolo con il nome di “Terra Australis Incognita” grazie a Magellano che compì il primo viaggio di scoperta nell’estremo Sud del Mondo nel 1520. Molti grandi navigatori si avventurarono in queste terre nei secoli a venire, come Francis Drake nel 1578 che diede il nome allo stretto, Schouten e Le Maire, due olandesi che arrivarono fino a Capo Horn nel 1616 dandogli il nome di una cittadina dell’Olanda, James Cook che effettuò viaggi a carattere scientifico tra il 1768 ed il 1775, Palmer e Powell che scoprirono le Orcadi Australi, James Weddel che nel 1824 raggiunse il mare a cui diede il nome, James Ross che esplorò l’Antartide tra il 1839 ed il 1843 nominando la banchisa di ghiaccio.
Fu però all’inizio del 900 che un impulso alla conoscenza venne dal mondo scientifico internazionale e iniziarono gli anni della corsa al Polo legata ai nomi di Shackleton e alla sua incredibile avventura tra i ghiacci e del norvegese Amundsen che per primo raggiunse il Polo Sud il 14 dicembre del 1911 precedendo di soli 34 giorni l’inglese Scott.
Oggigiorno le navi che si usano sono estremamente confortevoli e dotate delle strumentazioni più moderne per la navigazione tra i ghiacci, offrono un’elevata qualità del servizio e possono ospitare un numero limitato di ospiti ma l’Antartide non è e non potrà mai diventare una destinazione da “turismo di massa” e l’obiettivo sarà sempre quello del viaggio di avventura e di scoperta, un viaggio per chi del nostro pianeta vuole conoscere tutto o quasi tutto e quindi anche questo luogo, regno dei pinguini, delle foche e delle balene, dove è bene che l’uomo lasci ogni cosa com’è.

Arrivo a Neptunes Bellows

Durata: 11 giorni / 10 notti

da - Solo Crociera

Pinguini a Port Charcot

Durata: 11 giorni / 8 notti

da $ 4695 - Solo Crociera

Antartide, iceberg

Durata: 16 giorni / 13 notti

da $ 6180 - Solo Crociera

Antartide, barca tra i ghiacci

Durata: 12 giorni / 9 notti

da $ 11895 - Solo Crociera

Antartide, paesaggi, Vernadsky Research Base

Durata: 14 giorni / 11 notti

da $ 16795 - Solo Crociera

Neptunes Bellows

La Convergenza Antartica nota anche come Fronte Polare Antartico è la frontiera biologica che limita a nord l’oceano Australe,

Tour 2000 Srl
Via Martiri della Resistenza, 95 - 60125 Ancona
P.IVA, CF e n. iscr. CCIAA 01445850421
R.E.A. AN 131683
Capitale Sociale € 100.000,00
JOIN US ON